Visitare le Cinque Terre: cosa vedere, LA GUIDA

Avete bisogno di info per visitare le Cinque Terre? Perfetto, abbiamo tutto ciò di cui avete bisogno per sapere cosa vedere alle Cinque Terre e su come organizzare il tutto.

Questa pratica guida che abbiamo usato per visitare le Cinque Terre in due giorni (si solo due!) e possiamo dire che l’abbiamo consigliata ai nostri più cari amici e che sono rimasti molto soddisfatti!

Quindi ecco a voi tutto ciò che c’è da sapere per una fantastica gita alle 5 terre. Se avete bisogno di info veloci, no problem, cliccate sui link dell’indice!

 Prenota al prezzo più basso il tuo volo per le Cinque terre (se non vai in macchina): clicca qui 
(Una volta su Skyscanner, scegli il volo e ricordati di cliccare sempre per andare sul sito delle compagnie aeree; i prezzi cambiano costantemente! Leggi questa guida)

Indice (cliccabile):

1. Dove si trovano le Cinque Terre?
2. Quando andare alle Cinque Terre?
3. Cinque Terre cosa vedere: cosa non perdere
4. Come visitare le Cinque Terre: costi, come raggiungerle, come sportarsi
5. Cosa fare alle 5 terre: non potete non cimentarvi in queste attività
6. Cinque Terre consigli: bonus essenziali
7. Novita 2019: fino a 2500 € a causa delle infradito
8. Cinque Terre mappa interattiva
9. Dove dormire alle Cinque Terre?
10. Volete visitare altri paesi? Cliccate qui

 

Cinque Terre Liguria

cinque terre paese
  • Save

Quando visitare le Cinque Terre  

Il clima delle 5 terre è mediterraneo quindi con inverni miti e piovosi ed estati calde.

Essendo un lembo di terra completamente sul mare il vento sarà sempre una presenza costante che vi darà filo da torcere in tutte le stagioni tranne l’estate quando invece sarà un toccasana nelle giornate più famose.

Quando andare dunque?

Sicuramente giugno e settembre sono il massimo per temperature non troppo alte e potrete così godervi questa località balneare davvero unica in Italia.

Ma lo volete un consiglio?

Non andateci in agosto o luglio se il lavoro ve lo permette, eviterete cosi resse di turisti che non vi faranno fare due passi senza sbattere contro qualcuno.

temperature cinque terre grafico
  • Save

🔎

Cosa vedere alle 5 terre: scopriamo assieme questo paradiso

Ma cosa sono le Cinque Terre?

Per visitare le Cinque Terresi intende scoprire ed esplorare un gruppo di comuni affacciati sul mar ligure in provincia di La Spezia.

Quali sono le Cinque Terre?

  • Monterosso,
  • Vernazza,
  • Corniglia,
  • Manarola,
  • Riomaggiore

Citate in questo ordine se si arriva da Genova, al contrario se si arriva dalla Toscana.

Sono le rockstar di questa porzione d’Italia, in grado con il loro charme d’altri tempi di incantare turisti e non.

Cinque Terre quali vedere: tutte ovviamente

Per essere onesti, alla domanda. “Cosa visitare alle 5 terre”, la risposta corretta sarebbe: “Non molto”…

In che senso?

Nel senso che non ci sono monumenti, musei, mostre etc. da vedere come in altre località, essendo prettamente delle località marittime (un po’ come Positano). Ma altrettanto vero è che un’altra risposta sarebbe: “Tutto”.

“Ma ci state prendendo in giro?”. Starete pensando.

Non sia mai, intendiamo che la bellezze delle Cinque Terre sta:

  • Nei fantastici paesaggi,
  • Mare cristallino,
  • Nelle perle naturalistiche,
  • Nelle casette costruite una sopra all’altra che si fondono con il paesaggio circostante, che rendono questo luogo (come l’incanto della costiera amalfitana) un posto unico nel suo genere.

Ma bando alle ciance. Scopriamole singolarmente.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Simo + Zi | Travelers ✨ (@travelholicsouls) on

Monterosso

È il comune più grande e forse anche quello meno affascinante… (tant’è che potrebbe sembrare semplicemente uno dei tanti paesi di mare…)

Perché?

Non si arrampica tutto sulle pareti delle montagne circostanti e vi sembrerà assurdo non dover salire e scendere scale tutto il tempo! Se lo mettete a confronto con le cugine.

Date le dimensioni è proprio che vi consigliamo dove alloggiare alle Cinque Terre  se siete alla ricerca di un posto dove avere tutto alla portata di mano, grandi hotel e spiagge di sabbia.

Comunque, cosa vedere a Monteresso? Ecco la risposta:

  • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Chiesa di San Francesco
  • Eremo di Sant’Antonio del Mesco
  • Santuario di Monterosso
  • Castello di Monterosso
  • Spiaggia di Fegina

nel visitare le cinque terre cosa vedere a monterosso
  • Save

Vernazza

È l’emblema del romanticismo. Immaginatevi una location che trasmetta sentimentalismo e come per magia apparirà Vernazza

Visitare Vernazza è una fiaba, questo comune ha dovuto rinunciare alle dimensioni e per questo non stupitevi di trovare tutto concentrato in un’unica strada che finisce con una chiesetta sul porto.

Nel dettaglio, cosa vedere a Vernazza:

  • Chiesa di Santa Maria d’Antiochia
  • Castello dei Doria
  • Santuario di Nostra Signora di Reggio
  • Convento di San Francesco

Corniglia

È il più piccolo comune di tutte le Cinque Terre ma non per questo può essere sminuita.

E lei, proprio per non correre il rischio di non essere presa sul serio, si è fatta costruire in cima ad uno scoglio, a strapiombo sul mare.

Come arrivarci?

Semplice, gambe in spalla e 365 gradini (uno per ogni giorno dell’anno) che separano la stazione al centro storico.

Volete però sapere cosa vedere a Corniglia, non è vero?

  • Centro Storico
  • Parrocchia di San Pietro
  • Belvedere della terrazza di Santa Maria
  • Santuario della Madonna delle Grazie
  • Spiaggia di Gùvano
  • Marina di Corniglia
  • Spiaggione di Corniglia

Manarola

Una delle Cinque Terre è il comune con una strada e un minuscolo porto (dove però si può nuotare) eppure è di una bellezza disarmante.

Non è un caso che molte foto delle Cinque Terre che vedete su Google o Instagram siano proprio di Manarola.

Se per caso avrete modo di visitare le Cinque Terre in inverno, Manarola è il posto giusto dove stare.

Per info su questo Manarola presepe.

Cosa vedere a Manarola? Eccovi accontentati

  • Chiesa della Natività di Maria vergine o di San Lorenzo
  • L’oratorio dei Disciplinati di Manarola
  • Il Bastione
  • Il Santuario di Nostra Signora della Salute

Riomaggiore

È probabilmente la nostra preferita (ed essendo arrivati da Genova, anche l’ultima che abbiamo visto!). Non è molto grande:

Una strada sola, un porticciolo sul quale danno centinaia di casette coloratissime, una spiaggia rocciosa, un castello…

Dichiarate patrimonio UNESCO nel 1997 (motivo per cui sono perfettamente conservate nella loro antica semplicità), le Cinque Terre vengono visitate ogni anno da 2 milioni e mezzo di persone (quando le persone che le abitano sono circa 4000!!!).

Capirete anche voi quanto sia importante scegliere il periodo giusto per visitarle.

Cosa vedere a Riomaggiore:

  • Il castello
  • La Torre Guardiola
  • Il museo dello Sciacchetrà
  • L’oratorio San Rocco
  • Il Santuario di Nostra Signora di Montenero
  • Chiesa di Sant’Antonio

 

🎒

Come andare alle Cinque Terre? Non è super easy

Ci sono vari modi per visitare le 5 terre, scegliete quello più comodo per le vostre esigenze.

In auto:

  • Come raggiungere le 5 terre da Milano: prendete la A7 (Milano Genova) fino al capoluogo ligure, poi la A12 direzione Genova est/Livorno. All’uscita Carrodano/Levanto proseguite verso SP566 verso Albero d’Oro e infine uscite in SP38 a Monterosso al mare. Siete arrivati viaggiatori.

Questa la strada solitamente più breve, se c’è traffico affidatevi a Google Maps o a Waze.

  • Visitare le Cinque Terre da Roma: prendete l’A1dir/E35 direzione Firenze. Nei pressi del capoluogo toscano prendete l’A11/E76 e A12/E80 in direzione di SP566 direzione Carrodano. Uscite infine a Monterosso al mare e sarete arrivati.
  • Per i nostri amici fiorentini: vale il discorso dei colleghi romani, partendo ovviamente dalla vostra bellissima città.

In aereo:

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Pisa e di Genova che distano a circa un’ora e mezza.
I voli non sono molti ed economici, per questo vi consigliamo di valutare anche di fare scalo a Milano e poi raggiungere la Liguria o in macchina (a noleggio) oppure in bus, se prenotate in anticipo un viaggio Milano-Genova o Milano-La spezia vi può costare 10 euro, top.

In treno:

Visitare le Cinque Terre in treno può essere la soluzione migliore.

Perché?

Perché vi risparmierà il casino di cercare un parcheggio tra le mille macchine che lotteranno per un posto lungo il litorale ligure.

Il nostro consiglio è di lasciare la macchina a Genova o La Spezia (se avete optato per una gita alle Cinque Terre in giornata oppure fate base in un hotel), dipende da dove provenite, dove ci sono molti parcheggi a pagamento (stile silos) ad un costo accessibile.

Dopo di che, prendere il primo treno utile per recarsi alle Cinque Terre che si trovano sulla linea ferroviaria Genova-La Spezia e da entrambe le città la cadenza delle partenze dei treni è di circa 1 ogni 20 min.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Simo + Zi | Travelers ✨ (@travelholicsouls) on

 

Come spostarsi all’interno delle Cinque Terre  

In macchina: Non avrete troppi problemi a raggiungere un paese dopo l’altro. Basta seguire le indicazioni stradali.

In treno: le partenze da ogni stazione in ogni città sono circa ogni 15-20 min, quindi no problem anche per i treni. La durate di ogni singolo viaggio è circa 2-3 min. Per i costi e altri preziosi consigli su come risparmiare, cliccate qui.

In battello: avete deciso di andare alle Cinque Terre    in primavera, o in estate? Allora abbandonate i soliti mezzi e spostatevi in battello. Il servizio è solitamente attivo da Aprile a Novembre. Per maggiori info cliccate qui.

In bus: l’altro mezzo utilizzabile è il bus che collega tutte le cittadine e vi eviterete così tutti i problemi legati al parcheggio.

A piedi: c’è qualche amante del trekking? Qualche mano alzata? Se si allora dovete sapere che ogni città delle Cinque Terre    è raggiungibile con dei magnifici sentieri a piedi che vi daranno l’accesso a dei panorami mozzafiato. Vi preannunciamo che le scarpinate saranno abbastanza faticose…

… ma lo volete un consiglio?

Salite almeno un po’ per uno dei tanti sentieri, per godervi questo spettacolo così unico nel suo genere. Qui tutte le info dettagliate qui. Mentre se volete le mappe in pdf dei sentieri cliccate sul nome del paese da cui volete partire.

🏷

Cosa fare alle Cinque Terre? Qualcosa di indimenticabile

1 – Visitare le Cinque Terre in barca, rilassatevi in mezzo alle acque cristalline

Immaginatevi questo: una linea dell’orizzonte sottile che divide appena i due blu diversi di cielo e mare, una vista mozzafiato su grappoli di casette colorate e vigneti in riga, relax e il rumore delle onde a far da colonna sonora.

No, non è un sogno!

Se decideste di fare un tour sull’acqua alle Cinque Terre, questa è la prospettiva più probabile.

Non a caso, Petrarca parlò così dell’esperienza, anni e anni fa or sono. 

2 – Nuotare, sembra scontato ma sarà fantastico: acqua caraibica

Non aspettatevi di avere delle meravigliose spiagge di sabbia finissima… ma aspettatevi delle meravigliose spiagge di ghiaia e ciottoli con l’acqua talmente pulita da non crederci. Non male come aspettativa, no?

Ma nel dettaglio, dove andare al mare alle 5 terre?

Il comune più attrezzato di tutte le Cinque Terre è Monterosso.

Qua si potrà affittare sdraio e lettino, preoccupandosi soltanto di portare in spiaggia il proprio libro preferito. Quindi ad esempio se dovere andare alle Cinque Terre con bambini, questo è il posto per voi.

Nei restanti 4 paesi, invece, dovrete principalmente arrangiarvi un po’ di più ritagliandovi degli spazi sugli scogli dove stendere il vostro asciugamano, invitiamo dunque i più wild tra di voi a scegliere un’altra cittadine delle Cinque Terre.

La scelta, in ogni caso, è a vostra discrezione. Dipende che taglio volete dare alla vostra gita alle Cinque Terre.

 

3 – Gare di tuffi con i locals: chi vincerà?

Ovviamente può essere un’attività rischiosa se fatta senza un minimo di criterio (quindi prima di tutto vi supplichiamo prudenza) ma se fatta con logica è un ottimo modo per socializzare e divertirsi.

Nel visitare le Cinque Terre vi renderete conto che quasi tutti i paesini hanno degli scogli altissimi.

D’estate vedrete davvero ragazzi passare il pomeriggio tuffandosi dai punti più alti! Magari non come lei, o forse sì? Fateci sapere!!!

Se vi piace il brivido, perché no?

 

4 – Cosa mangiare alle Cinque Terre? le specialità sono all’ordine del giorno

In Italia non ce n’è, bisogna mangiare… soprattutto perché si ha la possibilità di mangiare davvero bene.

Poi immaginatevi di farlo guardando un’alba o un tramonto dalla stradina panoramica di Vernazza o dal parapetto sulla piazzetta di Riomaggiore?

Alba con focaccia ligure e tramonto con gelato.

Se questa non è la prospettiva di vita più bella che si possa immaginare, allora cosa lo è?

E per non farvi mancare proprio nulla, vi diciamo anche dove mangiare alle 5 terre, concedetevu un pranzo o un aperitivo al Nessun Dorma. Fidatevi, non ve ne pentirete. Le foto parlano da sole.

Possiamo scommetterci, ci lascerete il cuore!

 

5 – Percorso 5 terre a piedi: allontaniamoci dall’acqua per godere di viste mozzafiato

Se vi piace questo tipo di attività, come vi abbiamo accennato, ci sono dei percorsi scenografici che collegano i diversi comuni.

Noi non li abbiamo provati in prima persona (siamo sinceri!) ma sappiamo ad esempio che quello tra Riomaggiore e Manarola dura soltanto un’ora anche se è tutt’altro che facile.

Ovviamente per i migliori –ossia quelli che hanno il cuore di cimentarsi in queste scarpinate-, nel visitare le Cinque Terre    in questo particolarissimo modo, c’è in serbo un premio di ineguagliabile valore: un intero percorso vista mare e vigneti.

Ps. Non cimentatevi in escursioni senza una guida locale o senza aver consultato il centro informazioni turisti.

6 – Imparare a fare il vero pesto tradizionale, portatevi a casa qualcosa di ligure

La fortuna dell’Italia è che ovunque si vada, si casca bene, soprattutto a livello culinario.
La Liguria può vantare tantissime specialità locali e il Pesto è sicuramente uno dei fiori all’occhiello.

Farlo però non è così semplice, soprattutto se lo si vuole fare esattamente come vuole la tradizione.

Il Nessun Dorma offre delle lezioni di cucina apposite.

Chi è curioso?

🔍 

Come visitare le 5 Terre: i nostri consigli

1 – Visitare le Cinque Terre può essere affascinante quanto faticoso.

Dotatevi di scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo, non immaginate neanche quanto ci ringrazierete per averlo fatto!

Tutti i comuni (in particolare Corniglia) sono arroccati su porzioni di territorio accidentato mentre le viuzze sono costituite da immense scalinate.

Ovviamente le viste dall’alto vi ripagheranno di tutte le fatiche possibili immaginabili anche se i vostri piedi, nel caso di scarpe sbagliate, non smetteranno di odiarvi.

Consiglio:

Se deciderete di percorrere i sentieri più ripidi, vi consigliamo di vestirvi tecnici, da trekking, in modo tale da non aver nessun problema durante i vari percorsi.

2 – Dove parcheggiare alle 5 terre? Bella domanda

Innanzitutto i centri storici di ogni paese delle Cinque Terre sono chiusi al traffico, anche per i residenti, quindi scordatevi di parcheggiare in centro. Il problema peggiora poi a Luglio-Agosto (alta stagione) dove migliaia di turisti invaderanno questo paradiso.

Quindi che fare?

Avete 2 opzioni essenzialmente:

  • Appena fuori dal centro storico (per tutti i 5 paesi) sono presenti dei parcheggi, a pagamento ovviamente, dove potrete lasciare la macchina (a costi elevati). Se non vi scoccia aspettare 15-20 minuti ce si liberi un parcheggio, questa è una buona soluzione.
  • Opzione 2: uscite dai paesi e salite per le strade che salgono per le colline e parcheggiate nei rettilinei (è concesso in questi tratti, attenzione a parcheggiare in curva, è pericolo e vietato, pena la multa). Abbandonate così la macchina e spostatevi o in treno o a piedi.

3 – Cinque Terre in treno: come risparmiare con la Cinque Terre card

I costi per spostarsi sono abbastanza elevati se considerate le distanze (tra ogni tratta ci sono 2-3 min di treno… davvero?)

Quanto?

4 € a tratta, quindi se volete percorrere tutta il percorso in treno spenderete 16 € solo andata. Considerate che dovrete sommare anche il tratto da Genova o La Spezia dipende da dove partite.

Fatevi due conti soprattutto se avete dei bambini…

Però vi veniamo in soccorso noi viaggiatori, come?

Il nostro consiglio è quello di visitare le Cinque Terre con la Cinque Terre card, una card (in stile Roma card, New York card per intenderci) che vi permetterò di muovervi in libertà per un tratto compreso tra Levanto e La Spezia.

I costi? Ve li diciamo subito!

Adulti:
1 giorni: 7,50 €
1 giorno (treno compreso): 16€
2 giorni: 14 €
2 giorni (treno compreso): 29 €
3 giorni (treno compreso): 41 €

Bambini (4-12 anni):
1 giorni: 4,50€
1 giorno (treno compreso): 16€
2 giorni: 14 €
2 giorni (treno compreso): 29 €
3 giorni (treno compreso): 41 €

Anziani (70+):
1 giorni: 6,00 €
1 giorno (treno compreso): 13 €
2 giorni: 10 €

Famiglia (2 adulti + 2 bambini fino a 12 anni)
1 giorni: 19,60 €
1 giorno (treno compreso): 42 €
2 giorni: 31,50 €

Ma cosa c’è compreso esattamente nella Cinque Terre card?

Vi rimandiamo al sito ufficiale del parco delle Cinque Terre, avrete a disposizione tutti gli itinerari, le attrazioni comprese e qualche altro spunto.

Ma ragazzi, dove si compra la Cinque Terre card?

No problem, la potrete acquistare direttamente online, oppure in tutte le stazioni di uno dei paesi all’interno delle Cinque Terre, nelle apposite macchinette.

Se volete tornare a cosa visitare alle cinque terre, basta un clic.

4 – Mangiare alle Cinque Terre: prendete la focaccia schiacciata

Non fate come noi che da miscredenti abbiamo ignorato il consiglio della panettiera (prendendoci anche un “siete proprio dei bauscia!” scherzoso) chiedendo di avere “un pezzo di focaccia morbida” invece di “un pezzo di focaccia schiacciata appena sfornata”.

Ci discolpiamo dicendo che da noi, la focaccia schiacciata è diversa –spesso dura come un mattone- ma in realtà non ci sono giustificazioni che reggano.

I locals sono sempre da ascoltare.

5 – Volete sapere dove fare le foto più belle di Riomaggiore?

Qual è la più bella delle Cinque Terre? Noi una piccola preferenza (penso l’abbiate capito) ce l’abbiamo per Riomaggiore. Per questo motivo vogliamo consigliarvi i posti più belli da dove scattare le foto.

Da dove dunque?

Dal mare.

La vista di tutte queste casette a strapiombo sull’acqua è davvero magica se fatta dalla prospettiva giusta.

Eppure vi assicuriamo che non serve noleggiare una barca per farle…. vi sveliamo un segreto!

Gli scogli vi daranno la stessa prospettiva senza dover spendere soldi per un mezzo apposito. 

💰

STOP all’invasione delle infradito: 2500 € di multa

Volete addentrarvi per i fantastici sentieri che si snodano sopra ogni cittadina delle cinque terre indossando le infradito?

Ecco, scordatevelo se no potrete incappare in una multa fino a 2500 €!

Perchè?

Per evitare che qualche turista sbadato inciampi, perda l’equilibrio e cada giù nei dirupi…

Quindi:

Si potrà accedere ai sentieri solo indossando le calzature tecniche consone al trekking (ha un senso)

I numeri del 2018 a sostegno del provvedimento preso dal Parco nazionale delle Cinque Terre:

  • 1454 controlli effettuati dai carabinieri
  • 8 sequestri penali
  • 34 deleghe dell’autorità giudiziaria
  • 56 sanzioni amministrative per un totale di 34mila €

Direi che sono abbastanza esplicativi del fatto che si si a deciso di prendere questo provvedimento, soprattuto per la sicurezza degli stessi turisti.

In sintesi, se volete fare trekking alle cinque terre (per le persone con un minimo di cervello non era nemmeo da sottolineare) dotatevi dell’attrezzatura adatta.

5 terre Mappa, dove si trovano questi paradisi terrestri

La nostra vuole essere una guida pratica, per questo vi forniamo anche la mappa per il vostro viaggio alle 5 terre.

Cosi avete proprio tutte le info per organizzare la vostra vacanza.

 

🏨

Dove domire alla Cinque Terre? I nostri consigli

Dove dormire alla Cinque Terre?

Dipende che esperienza volete provare. Se volete stare tranquilli e lontani da orde di turisti, allora vi consigliamo di alloggiare a Levanto o a La Spezia e poi prendere i treni come vi abbiamo spiegato in precedenza.

Volete invece essere immersi in questo angolo di paradiso? allora dovete per forza soggiornare in uno degli alberghetti in una delle Cinque Terre:

Consiglio da pro (che usiamo): prenotate su Booking.com e bloccate subito le strutture che più vi piacciono sfruttando la cancellazione gratuita, mal che vada cambiate successivamente.

Per risparmiare questo è un piccolo trucchetto.

 

 

A voi piacerebbe come destinazione per un weekend?
Vi piacciono i paesini a strapiombo sul mare o preferite le città d’entroterra?

Consiglio degli esperti: altri paesi fantastici da visitare

Volete un consiglio? Se potete, visitate queste mete imperdibili:

State già andando via ragazzi? Non abbiate fretta

Viaggiatori, il nostro obiettivo era di offrirvi una guida pratica con tutte le info per visitare le Cinque Terre senza problemi.

Ci siamo riusciti? Ditecelo voi nei commenti! Così possiamo arricchirla ulteriormente anche con i vostri consigli.


DISCLAIMER – Ringraziamo i nostri amici Francesco e Francesca per averci aiutato a scattare foto così belle!

Visitare le Cinque Terre: cosa vedere, LA GUIDA ultima modifica: 2018-07-23T16:15:27+02:00 da Travelholicsouls
  • Save
96 Shares

2 Comments

  1. Beh, hai scritto un ottimo articolo!
    Hai ragione.. non visitarle dovrebbe essere anticostituzionale 😀
    Io vado matto per Manarola, molto più delle altre.
    Sono tutte stupende a modo loro 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *