Visitare Bruxelles: cosa vedere in 2 giorni (guida)

Pronto a visitare Bruxelles?
Tu prepara solo la valigia, i biglietti e le scarpe comode che su cosa vedere, cosa mangiare, dove dormire e cosa fare… Ci pensiamo noi.

La capitale belga ti stupirà per la sua eleganza, la sua vivacità, la sua street art e soprattutto, per la semplicità con cui sarà possibile scoprirla nel tempo di un weekend!

Cosa vedere a Bruxelles in 2 giorni? Scopriamolo assieme!

Indice (cliccabile)

01. Quando visitare Bruxelles? Il periodo migliore;
02. Bruxelles cosa vedere: i must della città;
03. Cosa fare a Bruxelles: le attività per innamorarsi della città;
04. Cosa mangiare a Bruxelles: come soddisfare i propri peccati di gola;
05. Dove dormire a Bruxelles: i nostri consigli;
06. Guida Bruxelles: tutte le info aggiuntive;
07. Dove noleggiare un’auto per visitare Bruxelles: ecco come facciamo noi
08. Voli con Ryanair o con una compagnia low cost? Ecco le avvertenze!
09. Aiuto per il tuo viaggio a Bruxelles? Clicca qui

 🌍
Dove si trova Bruxelles?

mappa Bruxelles
  • Save

Le lingue ufficiali a Bruxelles sono il tedesco, l’olandese e il francese. Non solo! Oltre il 30% della popolazione della città non può dire di avere origini belga.

Qualcuno ha detto cosmopolita? 

 

🌦
Visitare Bruxelles in 2 giorni: quando andare per godersi appieno la città?

Ma primavera e autunno a parte, che sono sempre i periodi nei quali in Europa si hanno le temperature migliori e i minori rovesci, due sono i momenti perfetti per visitare Bruxelles: l’Ommegang e l’Infiorata.

Nel primo caso parliamo della prima settimana di Luglio, quando la città torna indietro di secoli e riesce a ricreare una delle più belle rievocazioni storiche del continente.
(anche perchè trovaci un’altro posto dove si riescono a creare cortei con 1400 persone vestite a tema!) 

grafico-temperature medie bruxelles
  • Save

Nel secondo parliamo della settimana di Ferragosto, durante la quale succedeuna cosa talmente figa che risulta impossibile rimanerne impressionati. Si tratta del Flower Carpet (letteralmente: tappeto di fiori).

Sai di cosa stiamo parlando?

Ogni due anni (solo durante gli anni pari) quel che succede è che la Grand Place viene completamente ricoperta di fiori (per darti un’idea delle cifre si tratta di circa 500mila fiori) che, seguendo un disegno prestabilito, formano un tappeto. 

 

📋
Cosa visitare a Bruxelles? Le attrazioni imperdibili + qualche chicca

 

✨ Grand Place, un’esplosione d’oro

Benvenuto nel cuore pulsante di Bruxelles, la bellissima Grand Place.

Probabilmente avresti capito che si tratta di un posto davvero importante per il tripudio d’oro rappresentato dai palazzi che circondano la  piazza… questi sono l’ennesima prova dell’antico sfarzo della città.

Ah, non te lo abbiamo detto ma ovviamente si tratta di un bene dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO

🤞🏼 Consiglio da pro! Come già accennato, uno dei momenti migliori per visitare Bruxelles è in concomitanza del Flower Carpet, durante il quale evento, la Grand Place si trasforma in un salottino con tappeto. 

Cosa vedere a Bruxelles: Grand Place
  • Save

Ovviamente, su questa che è la piazza più bella della città, affacciano gli edifici più importi dell’intero paese: il municipio (ex hotel de la Ville), con la sua torre Beffroi alta 96 metri, la facciata in stile gotico e la statua di San Michele; le case delle Corporazioni che si sfidano a colpi di decori e oro, la Broodhuis ossia Casa del Re…

🤞🏼Consiglio da pro 2.0!  Va bene visitare la piazza di giorno ma ti assicuriamo che la sua vera bellezza, viene fuori la sera, quando l’illuminazione colpisce i dettagli dei palazzi.

 

👦🏼 Manneken Pis, una rock star da 50 cm

💡Curiosità! Il nome “Manneken Pis” è fiammingo ma esiste anche la traduzione francese: “l’enfant qui pisse”. Entrambi le versioni significano “Il bambino che fa la pipì!

cosa vedere a Bruxelles: bambino che fa la pipì
  • Save

Oh, non sminuire questo piccolino di bronzo, con il pisellino di fuori, che fa pipì senza il minimo pudore davanti a centinaia di migliaia di turisti… è una vera e propria rock star, simbolo indiscusso della città e della suo spirito assolutamente liberale.

💡 Curiosità 2.0! La leggenda narra che la statua raffiguri Julien, un bambino che salvò Bruxelles urinando proprio sopra la miccia di una bomba!

Non sappiamo se quando lo vedrai sarà vestito (o come sarà vestito) ma sappi che ‘sto bambinetto tutto nero ha un guardaroba da più di 800 capi!!!

bimba che piscia e cane che piscia
  • Save

🤞🏼Consiglio da pro! Ovviamente dopo esserti goduto Julien, non potrai non andare alla ricerca anche di Jeanne, la bambina che fa la pipì… e poi perchè no, anche il cagnolino che fa la pipì!

 

🔬 Atomium: un gigante in miniatura

E da un piccolino ad un gigante, il passo è brevissimo!
L’Atomium infatti è probabilmente l’attrazione più grande che vedrai durante il tuo visitare Bruxelles.

💡 Curiosità! Lo sai che la dimensione originale di un atomo di ferro è 165 miliardi di volte più piccola di quella dell’Atomium? 

Si tratta di una gigantesca struttura -alta 102 metri-, tirata su in occasione dell’Expo del 1958 per mano dell’architetto André Waterkeyn.

Delle 9 sfere -dal diametro di 18 metri-che costituiscono l’atomo, 6 sono aperte al pubblico e visitabili (delle scale mobili ti porteranno da una all’altra). Dentro potrai trovare mostre, concerti, eventi…

Cosa vedere a Bruxelles: Atomium
  • Save

🤞🏼 Consiglio da pro! All’interno di una delle sfere si trova il ristorante panoramico. Quanto potrebbe essere figo dire di aver mangiato dentro ad un atomo gigante -anche se i prezzi non sono dei più economici-? 

Clicca qua per prenotare!

Facilmente raggiungibile con la linea 6 della metropolitana e situato all’interno del parco Heysel, l’atomium rappresenta in scala decisamente importante quella che dovrebbe essere una molecola di cristallo di ferro e simboleggia il rapporto indissolubile tra società e sviluppo industriale.

🤞🏼 Consiglio da pro 2.0! Una volta arrivato fino a qua, non perderti il Museo ADAM, uno spazio dedicato alla storia del design dal 1900 al giorno d’oggi. Fortemente consigliato! 

 


Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00

Prezzi: Intero €15, ridotto anziani €13, ridotto generico €8;

Per maggiori info, consultare il sito ufficiale.


 

⛪️ Cattedrale dei Santi Michele e Gudula, la regina delle chiese a Bruxelles

La Cattedrale dei Santi Michele e Gudula è la più importante della città (se non di tutto il Belgio)!

Conclusa nel 1700 dopo 2 secoli di lavori, la Cattedrale vanta due torri importanti oltre a bellissime cappellette a vetrate e un’atmosfera in grado di regalare calma e tranquillità.

A far contrasto con la facciata gotica, ci pensa l’interno, principalmente rinascimentale e barocca. 

Pare che un qualcosa dedicato a San Michele esistesse già in dimensioni molto ridotte a partire dal IX…

…la Cattedrale fu il risultato della volontà brabantina (dinastia regnante al tempo in Belgio) che volle costruire sulla già esistente cappella un qualcosa di più importante sia per donare a Bruxelles un luogo di culto cristiano degno di nota, sia per indicare la loro potenza

Cosa vedere a Bruxelles: Cattedrale
  • Save

 

💫 Les Marolles, l’autenticità formato quartiere

Les Marolles è l’anima popolare di Bruxelles e ancora oggi è il posto da visitare se si vuole entrare in contatto con la Bruxelles più autentica.  Nella piazza centrale del quartiere, la Place du Jean de balle, tutti i giorni si tiene un mercatino delle pulci attivo dal 1919: il famosissimo Flea Market.

Questo potrebbe essere un ottimo posto dove fermarsi a comprare qualche souvenir originale tipo pezzi d’arredo, chicche vintage o vinili d’altri anni!

Se invece i souvenir li hai già comprati, dedica qualche ora al Art & Marges Museum, un museo di arte contemporanea piccolo ma di tutto rispetto!

 

🎨 Mont des Arts alias il centro culturale della città

Hai presente l’isola dei musei a Berlino o la piazza dei musei ad Amsterdam?

Ecco, Mont des Arts non è altro che il loro corrispettivo belga, qui infatti si concentrano alcuni dei musei più importanti della città oltre alla Cattedrale e il Palazzo Reale è un’area di Bruxelles che si trova tra il centro e il quartiere reale, costruita a metà Novecento.

Probabilmente non ti basterebbe un mese per visitare tutti i musei della città ma noi ci teniamo a consigliartene quanti possibili affinchè sia tu -in base al tuo interesse personale- a decidere quale valga la pena vedere e quale saltare in attesa di una seconda visita a Bruxelles.

monts des arts bruxelles
  • Save

 

🎨 Il Museo di Magritte e la bellezza del Surrealismo

Chi non conosce Magritte? La fama di questo artista surrealista lo precede e siamo sicuri che anche se magari non conosci il nome dei diversi quadri, comunque li hai già visti!

Ti dice qualcosa una pipa dipinta su sfondo crema e la scritta sotto “Ceci n’est pas une pipe” -questa qua non è una pipa-? O la pioggia di uomini sulla città? Il volto coperto da una mela verde?

Sì, vero?

Ecco, questo stravagante personaggio belga, ha ovviamente un museo dedicato con più di 200 opere (230, per la precisione)!

Qui intraprenderai un viaggio attraverso tutta la sua vita da artista scoprendo le trasformazioni di espressione e le curiosità dietro i dipinti.

 

🤞🏼 Consiglio da pro! Nel caso tu non abbia o non voglia dedicargli troppo tempo, ricordati che le opere più famose si trovano al 1° piano!

museo magritte bruxelles
  • Save

Il museo poi, si trova in un palazzo neoclassico (Place Royale), che arricchisce questo posto di un motivo in più per visitarlo.


Per maggiori informazioni, consulta il sito ufficiale!


 

🎨 Il museo del fumetto

Questo è secondo noi uno dei musei imperdibili da vedere a Bruxelles.

Sì perchè mentre molti musei possono simili a quelli in altre città, questo è unico e impareggiabile… non fosse altro per la fortissima connessione tra la città e quello che espone.

Non ti preoccupare, adesso facciamo chiarezza! Probabilmente non lo sai -o se lo sai è solo perchè ne sei appassionato- ma il Belgio e il fumetto sono legati da un filo indissolubile… non a caso i più grandi disegnatori di fumetti provengono da qua.

Hai presente i Puffi? Lucky Luke? Tintin? Provengono tutti da qua!

visitare bruxelles murales
  • Save

E allora ecco che il Belgian Comics Strip Centre diventa uno dei posti da inserire per forza nell’elenco di quel che si vuole vedere nel visitare Bruxelles.

🤞🏼 Consiglio da pro! Se proprio vuoi vivere un’esperienza indimenticabile e meno statica di un museo, ti consigliamo il “Percorso del Fumetto”, un percorso costruito ad hoc per farti ammirare i  30 murales giganti più importanti della città con i personaggi dei fumetti!

 

In questo museo inaugurato nel 1989, troverai  qualunque cosa tra cui 7.000 tavole a colori e  una biblioteca dove ritrovare 25.000 copie di fumetti!


Orario:tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Prezzo: Il prezzo del biglietto è di 10€ per gli adulti e 3,50€ per i bambini. Gratis con la Bruxelles Card.

Per maggiori info, ti rimandiamo al sito ufficiale!


 

🎨 Paghi 1, vedi 4: i Musei Reali

Questo è un punto particolare perchè parliamo di un complesso solo (infatti parliamo dei musei reali di Belle Arti del Belgio) ma poi quando li visitiamo, trattiamo la bellezza di 4 musei con un’identità molto precisa:  il Museo di Arte Antica (XV-XVIIIe secolo), quello di Arte Moderna (XIX – XX secolo), il Museo Wiertz e il Museo Meunier.

Il filo conduttore di questi musei è il fatto che raccontino l’arte principalmente fiamminga in ordine cronologico -anche se comunque non mancano nomi illustri quali Delacroix, Van Gogh e De Chirico-.


Per maggiori informazioni su ciascuno di questi musei, a te il sito ufficiale.


 

🎨 Parlamentarium, il racconto di una storia molto attuale

Tutto quello che vuoi sapere sull’Unione Europea lo trovi qua. 
Hai dubbi sul passato? Su come è nata l’Unione o quali paesi ne facevano parte? Vuoi capire in quale direzione ci stiamo muovendo, cosa può fare l’Europa sulle questioni più calde?

Qua troverai tutto: passato, presente e anche futuro!

Un luogo dove riflettere e reperire spunti interessanti.

Cosa vedere a Bruxelles: quartiere europeo
  • Save

Altri musei degni di nota sono:

– MIM (Museo degli Strumenti Musicali),

– il Museo BELvue

– il Museo Fin-de-Siècle

 

🐽 Sablon e i peccati di gola

Se non fosse stato che ci saremmo sentiti troppo ciccioni a menzionarlo per primo, avremmo cominciato il nostro elenco su cosa vedere a Bruxelles con il quartiere Sablon.

Perchè?

Semplicemente perchè qua ci sono le migliori pasticcerie e cioccolaterie di tutta la città.

🤞🏼Consiglio da pro! Wittarmer, la più antica pasticceria della città, si trova proprio in questo quartiere. Una volta qua, non potrai non provare un dolce tra le praline, i waffles o i marcolini!

Ce ne sarai grato!

 

Poi va beh, si tratta anche di un quartiere super vivace e il sogno di chiunque sia appassionato di antiquariato.

Cosa vedere a Bruxelles: negozi antiquariato
  • Save

💡Curiosità! Il nome del quartiere “Sablon” deriva dalla sabbia gialla nei pressi di Bruxelles e che caratterizzava la strada che portava dal centro città a qua, rinominata appunto sablon. 

Una volta qua, non perderti la chiesa Notre Dame du Sablon instile gotico brabantino.

 

⚡️ L’Ilot Sacrè di Bruxelles: la parte ribelle della città

Come se non fossi a Bruxelles trovandoti proprio dietro a la Grand Place.
Ecco la sensazione che proverai nel passeggiare tra le viette carinissime di Ilot Sacrè!

💡Curiosità! Interessantissimo è sapere che quest’area della città è autogovernata da circa 60 anni! Si tratta di una sorta di Christiania a Copenaghen o una certa Uzupis a Vilnius.

Qui troverai una quantità innumerevole di ristorantini e negozi acchiappa-turisti…ma non per questo meno piacevoli da vivere!

Imperdibili in questa parte di città sono le Saint-Hubert Galleries: complesso di 200 metri di gallerie coperte costruite a metà ottocento che oggi ospitano boutique di design e negozi di lusso.

💡 Curiosità 2.0! La galleria era storicamente covo di letterati francesi del calibro di Baudelaire, Victor Hugo e Verlaine.

Cosa vedere a Bruxelles: gallerie coperte
  • Save

💡 Consiglio da pro! una volta qua non perderti la libreria Tropismes le cui pareti fatte di specchi e decori d’orati varrebbero da soli il fatto di voler visitare Bruxelles.

 

🇪🇺 Il quartiere Europeo e le istituzioni

Nel visitare Bruxelles, ricordati di passare anche dal Quartiere Europeo.

Il nome parla chiaro: si tratta dell’area della città dove trovare Palazzo Berlaymont nonché sede della Commissione Europea e il Parlamento Europeo (che si dividono con Strasburgo). 

parlamento europeo bruxelles
  • Save

Ovviamente una volta qua non potrai rinunciare ad una visita guidata che ti permetta di conoscere meglio come funziona una seduta del parlamento.

Per maggior informazioni, ti rimandiamo direttamente al sito ufficiale: clicca qua.   

 

📆 Gite fuori porta: cosa vedere a Bruxelles in 3 giorni

Se i giorni a disposizione per visitare Bruxelles fossero un po’ più di 2, una gita fuori porta è sacrosanta.

Fosse solo perchè le distanze da alcune delle cittadine più belle del paese sono irrisorie (un’oretta o poco più).
Tra le tante mete che si potrebbe decidere di visitare a breve distanza da Bruxelles, noi non possiamo non mettere in cima alla classifica Bruges.

Bruges è uno di quei posti che non puoi credere che esistano, che pensi sia per forza uscito dalla penna di un qualche scrittore mai cresciuto o da un qualche film della Disney.

bruges piazza principale
  • Save

Si tratta di un paesino fatato, fatto di casette affacciate sul fiume, di strade ciottolate e di un costante profumo di waffel.

Varrebbe la pena visitare Bruges anche senza voler vedere nulla di particolare, soltanto scegliendo di perdersi tra le viette o decidendo di salire sulla prima barchetta con guida che ti racconta la storia della cittadina.

Altri posti che potrebbero risultare perfetti per una gita in giornata da Bruxelles sono:

  • Waterloo (campo in cui Napoleone venne sconfitto per l’ultima volta e che gli costò l’esilio)
  • Gent (considerata una delle cittadine più belle delle Fiandre).

 

🔍
Cosa fare a Bruxelles? Le attività per innamorarsi della città!

 

🔍 Street art a Bruxelles: un museo a cielo aperto

Come già accennato, non esiste angolo a Bruxelles che non sia il risultato dell’espressione della creatività locale e non riprenda alcuni dei personaggi più importanti dei fumetti made in Belgio trasformandoli in bellissimi murales. Ovviamente puoi decidere di scoprirli tramite tour organizzato oppure puoi decidere di andare a cercarli in prima persona.

Nel secondo caso, in questa mappa, troverai segnati dove sono, di chi sono e cosa rappresentano i più bei esempi di street art della città. 

cosa fare a Bruxelles: murales
  • Save

 

🔍 Cadere nella tentazione del cioccolato belga

Okey, a questo punto dell’articolo sul visitare Bruxelles siamo sicuri che lo avrai capito… beh, mica ce ne vergognamo!

Siamo dei grandissimi fan dei dolci e della cioccolata, ci hai scoperti! Che sia fondente, al latte, ripieno, parte di un dolce più complesso… a Bruxelles non potrai fare a meno di farti una scorpacciata!

Cosa fare a Bruxelles: mangiare cioccolato
  • Save

🤞🏼Consiglio da pro! Potresti decidere di unire l’utile al dilettevole cimentandoti in uno dei laboratori per la lavorazione del cioccolato! In un paio d’ore potresti diventare un pro nella realizzazione di praline e non solo.

A quel punto, potrai portarti la tentazione a casa invece di rilegarla ad una prossima visita a Bruxelles.

Qui oppure a questo link potrai prenotare il tuo laboratorio!

PS. Se invece non hai rimpianti di coscienza, con questo tour potrai fare una degustazione di cioccolato di tutto rispetto!

 

🔍 Godersi una merenda super local a base di waffles

La vera impresa sarà tornare da Bruxelles senza aver preso neanche un chilo… sì perchè ridendo e scherzando qua con i dolci non si scherza proprio!

Tipo, come puoi pensare di visitare Bruxelles senza aver provato neanche una delle sue gaufre (o waffle che dir si voglia) fatta al momento da uno dei camioncini parcheggiati sui cigli delle strade?

Tranquillo, non avrai bisogno di cercarli per la città, il profumo di waffle caldo ti porterà da loro.

Ricordati di provarne almeno una (perchè non siamo sicuri che ne proverai solo una!) con la tradizionale farcitura con zucchero a velo o con la panna montata.

Cosa mangiare a Bruxelles: waffle
  • Save

 

🔍 Scoprire l’Art Nouveau accompagnato da esperti

Se come abbiamo consigliato, ti troverai a visitare Bruxelles durante un weekend, sii pronto alle 10 di sabato mattina davanti alla Grand Place per goderti la visita guidata gratuita alla scoperta dell’Art Nouveau offerta da Bravo Discovery

Visitare Bruxelles
  • Save

 

🔍 Visitare Bruxelles seguendo il tracciato delle mura della città antica

Un modo alternativo per scoprire Bruxelles potrebbe essere quello di farlo seguendo quello che rimane delle antiche mura (XIII secolo) della città che in alcuni punti sono ancora molto ben visibili mentre in altri sono state sostituite da una linea di vetro. 

Per tutto il giro, si ha bisogno della giornata intera… se invece si decide di fare solo una parte (e noi consigliamo il tratto tra Grand Sablon e la piazza Sainte-Catherine) ti basteranno un paio d’ore.

 

🍴🍺

Cosa mangiare a Bruxelles? Cosa bere a Bruxelles?
Ecco i piatti e le bevande imperdibili!

 

Cosa mangiare a Bruxelles? Sì, oltre waffles, cioccolato… 

Perchè per quanto queste siano le eccellenze locali, anche il resto del cibo non è da tralasciare!

Partiamo dalle basi! Partiamo da ciò che li rende conosciuti (e odiati da tutti i bambini) al mondo: i cavoletti di Bruxelles -che si chiamano così mica per caso!-.

Famosissimi ci sono poi il mix “moules- frites“ ossia cozze e patatine…. oltre che le patatine e basta!

Probabilmente è una cosa che non sai ma un’altra cosa di cui i belgi sono molto fieri è l’invenzione delle patatine fritte! Per cui stai pur certo di mangiare qua le migliori della tua vita (con le salse più stravaganti possibili immaginabili).

cibo tipico bruxelles
  • Save

Ma piuttosto di cibo, parliamo della regina della tavola belga: la birra.

Questa viene considerata una delle migliori al mondo ( e non da noi che siamo abbastanza carenti sull’argomento ma da veri e propri intenditori!).

Qua potrai provare birre particolarissime come ad esempio la Lambic. Si tratta di una birra da sapore molto acido a causa del processo di fermentazione. 

Provala al Delirium Caffè, un pub che conta oltre 2500 tipologie di birra provenienti da 60 Paesi diversi.

💡Curiosità! Per l’enorme varietà di scelta, il Delirium Caffè è detentore di un Guinnes World Record. 

 

🤞🏼Consiglio da pro! Se sei un appassionato di birra, non perderti uno dei tanti tour per la degustazione.

Prenota il tuo qua o qua!

 

🛌

Dove dormire a Bruxelles: i consigli di chi c’è già stato

Come tutte le capitali europee, anche Bruxelles concede un’ampissima scelta di alloggi in base alla zona nella quale si vuole stare, in base a cosa si cerca, al budget, ai compagni di viaggio ecc…

Insomma, in base al modo in cui intendi visitare Bruxelles, qui troverai in quale quartiere e hotel alloggiare.

particolare bruxelles
  • Save

Si tratta della tua prima volta nella capitale del Belgio?
Beh, allora hai sicuramente bisogno di un posto che sia assolutamente centrale, che ti permetta di raggiungere tutte le attrazioni nel più breve tempo possibile e che ti faccia vivere la più mainstream (e non per questo brutta) faccia di Bruxelles.

E tutto questo sai dove puoi trovarlo?

Stando a Grand Place o comunque nel centro città.

Perché non scegli uno tra questi hotel?

Si tratta sì della tua prima volta in città ma il budget è comunque ridotto da non permetterti di stare proprio proprio al centro.

Allora puoi ripiegare sul quartiere Marolles.
Qui troverai:

Hai sentito molto parlare della vita notturna di Bruxelles e fondamentalmente hai deciso di prendere un volo solo per viverla in prima persona?
Ecco, Saint Gery è il tuo posto e non possiamo che suggerirti di stare all’Hotel Cafè Pacific.

Sei a Bruxelles con la famiglia e hai preso la scusa della capitale belga per poterti concedere una mini gita fuori porta?

Benissimo, il quartiere Ixelles è il posto per te e bimbi, parola di Travelholicsouls!

💊

Pillole salva esperienza:
cosa visitare a Bruxelles e viverla nella maniera migliore possibile

 

💊 Come arrivare a Bruxelles

Bruxelles è collegata all’Italia molto bene con voli Ryanair economicissimi (9,90€ a tratta da Milano-Bergamo).

Da Milano Malpensa, Roma Fiumicino o Venezia,  si arriva all’aeroporto di Bruxelles Zaventem (a soli 12 km dal centro). Da altri aeroporto è più probabile arrivare all’aeroporto di Charleroi che dista 60km dal centro.  

Dall’aeroporto di Zaventem si raggiunge il centro (le diverse Gare du Nord, Centrale o Midi) con un treno che passa circa ogni 20 minuti. 

Dall’aeroporto di Charleroi puoi decidere o di affidarti ad uno shuttle che ti porta dalla Gare du Midi a circa 14€ oppure puoi pensare di prendere un bus di Linea verso Charleroi Sud e poi un treno verso una delle Gare sopra elencate. 

Il prezzo quasi si equivale quindi ti consigliamo di scegliere in base alla posizione del tuo hotel, quale soluzione ti risulti la più comoda. 

 

💊 Come muoversi a Bruxelles: mezzi o a piedi? 

Si tratta di una capitale relativamente piccola, facilmente esplorabile a piedi (anzi, forse in grado di offrire molto di più se girata a piedi!)

Le attrazioni lontane sono relativamente poche (principalmente Atomium e Parlamento Europeo), per raggiungerle ci si può affidare alla linea metropolitana molto ben sviluppata. Il costo di una corsa singola su qualsiasi mezzo è di circa 2 €.

Come muoversi a Bruxelles
  • Save

 

💊 Brussels Card sì o Bruxelles Card no? 

Allora, la Bruxelles card è la soluzione perfetta nel caso si voglia visitare Bruxelles senza preoccuparsi di praticamente nulla. Si può scegliere di comprare quella che ha valenza di 24, 48 o 72 ore.

Comprende gratuitamente tutti i mezzi pubblici e i 39 musei più importanti della città.

Prenota qua la tua card!

bruxelles cards
  • Save

💊 Sicurezza a Bruxelles: pericoli vari e borseggiatori

Bruxelles non è più pericolosa di altre città e come tutte quelle molto visitate, ha la sua dose di borseggiatori.

Ovviamente non siamo qua per fare del terrorismo psicologico quanto più a raccomandarci che tu segua determinate accortezze:

Non lasciare la borsa aperta, tieni davanti a te tutte le cose di valore nei mezzi pubblici, non lasciare nulla incustodito, evita i contanti -tanto tutti prendono la carta-, evita i quartieri periferici la notte...

 

🚗

Dove noleggiare un’auto per visitare Bruxelles?

Se hai intenzione di visitare qualche città nei dintorni di Bruxelles, ti consigliamo di noleggiare un’auto.

Noi, quando visitiamo una città in cui c’è bisogno di noleggiare un’auto prenotiamo tutto prima di partire

SEMPRE.

Per tre ragioni essenzialmente:

  • Prenotando anticipo paghi sempre molto meno che farlo a destinazione;
  • Facendo tutto in anticipo sappiamo esattamente cosa stiamo acquistando, polizze assicurative e servizi aggiuntivi che vogliamo. I noleggiatori (in tutto il mondo) sono soliti cercare di spillarti soldi in più per servizi inutili… 
  • Blocchiamo la vettura che più si addice alle nostre esigenze e mal che vada se vogliamo cambiarla o disdire sfruttiamo la cancellazione gratuita.

Ma dove prenotiamo noi solitamente?

Su Auto Europe.

Si tratta di un sito di comparazione online, in stile Skyscanner, di autovetture a noleggio (compara tutte le società d’autonoleggio possibili immaginabili) che ci garantisce di pagare sempre al prezzo più basso.

Quali sono i principali vantacci di prenotare con Auto Europe?

  • Cancellazione gratuita fino a 48 ore dalla data di utilizzo della macchina;
  • Prezzo più basso garantito sul mercato;
  • Servizio clienti super responsivo: li abbiamo interpellati più volte e ci hanno risposto sempre entro 24 ore;
  • Assicurazione danni completa stipulabile direttamente con loro…

Clicca qui per prenotare la tua auto.

🎒
Partire per visitare Bruxelles: quale trolley comprare e non rischiare multe?

Come già accennato, molto probabilmente raggiungerai Bruxelles con la compagnia low cost Ryanair.

Ecco, a tal proposito ci teniamo ad avvertirti sulla nuova policy del bagaglio.

Sbagliare questa scelta infatti potrebbe rivelarsi molto doloroso -soprattutto in prossimità del gate-…

…per cui ecco qui i bagagli (i migliori a nostro avviso) sia a mano -da comprare per non prendere multe- che da stiva -per viaggiare comodamente-.

come organizzare un viaggio perfetto bagaglio
  • Save

🎒 Per i viaggiatori che hanno scelto di viaggiare senza bagaglio aggiuntivo:

⚠️ Attenzione!

Noi ti consigliamo di comprare borse o borsoni e NON i trolley piccoli poiché quest’ultimi potrebbero darti problemi con le ruote in fase di misurazione al gate.

Noi abbiamo comprato il borsone della Nike su Amazon, che possiamo utilizzare anche per andare in palestra, ma tutte le soluzioni proposte sono in regola, perfettamente in grado di superare i controlli.

fare la valigia organizzandola in base alla destinazione
  • Save

🎒 Per i viaggiatori che hanno scelto di viaggiare con un bagaglio a mano aggiuntivo:

Oltre alle soluzioni precedenti, solitamente si può portare a bordo anche un trolley standard da10 kg.

Noi personalmente -ed è per questo che ve lo consigliamo- abbiamo deciso di spendere qualcosina di più per un buon trolley che duri nel tempo, piuttosto che uno scadente che dopo un paio di viaggi si rompa:

🎒 Consigli per il bagaglio da stiva

Per quanto riguarda il bagaglio da stiva, abbiamo fatto lo stesso ragionamento: meglio spendere un po’ di più oggi che avere problemi domani. E poi noi viaggiamo spesso, quindi…

Abbiamo preso quindi questo della Roncato che dopo tanti viaggi e ancora perfetto:

Trolley grande Roncato

Ma anche queste altre due opzioni non sono per niente male:

 

🙏🏼

Ce lo dai ancora un minuto?

Dopo aver letto la nostra pratica guida sul visitare Bruxelles, pensi di avere tutte le informazioni necessarie per partire? Ovviamente, ci auguriamo di sì ma nel caso così non fosse, faccelo sapere nei commenti: cosa avresti voluto sapere di più?

Ci teniamo che le nostre guide siano le più utili e complete possibili! E nel caso avessi bisogno di supporto nell’organizzare il tuo viaggio a Bruxelles (hotel, volo, noleggio auto etc).

Scrivici sotto nei commenti, ti risponderemo in 24 ore (:

 

🗺

Ispirazione di viaggio: mete simili a Bruxelles

Se una volta tornato da Bruxelles non riesci a smettere di pensare alla capitale belga, la soluzione è solo una ed è quella di ri-prenotare un viaggio!

Se non proprio nel paese dei waffle, almeno in un posto che abbia delle caratteristiche simili!

Che dici?

Ecco allora i nostri consigli:

Visitare Bruxelles: cosa vedere in 2 giorni (guida) ultima modifica: 2019-10-17T20:12:12+01:00 da Travelholicsouls
  • Save

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *