Roadtrip tra le Repubbliche Baltiche e la Russia: ecco come organizzarlo

Ci sono esperienze che rimangono indelebili nei ricordi, che ad anni di distanza ti fanno ancora dire “Ma ti ricordi quando…”.

Dovrebbe esistere una regola scritta, appuntata sul diario di pelle con la seguente frase: “Fare almeno una volta nella vita un’esperienza che crei ricordi indelebili”.

Una bella vita non si misura in case, soldi e successo. Si misura in rimpianti e compiacimenti, in emozioni, incontri…ed esperienze.

 

Coppia di fronte al palazzo d'inverno a San Pietroburgo
Palazzo d’inverno, alba

Quella di cui vi parliamo qua è l’ultima in ordine cronologico ma la prima in fatto di dimensione (per ora almeno!) ed è un on the road che ci ha visti sulle strade dell’Europa dell’est per 3 settimane e tre mila chilometri, a spasso tra Repubbliche baltiche e Russia ( più un accenno di Finlandia).

Vi spiegheremo perché dedicarsi a questa parte di mondo, quando andarci, cosa vedere e soprattutto, come farlo spendendo il meno possibile. Pronti?

 

🌏 Perché proprio questo spicchio di mondo?

Ogni posto ha il suo charme. Ogni luogo ha una storia, una peculiarità, un qualcosa per cui vale la pena andarci. Ma da qualche parte bisognerà pur cominciare, no?

Il motivo principe per cui abbiamo deciso di visitare questo pezzo di cielo è la sua economicità. Parliamoci chiaro: non si vive di desideri per cui, ovunque si voglia andare bisogna prendere un treno/aereo/macchina/bicicletta/calesse per arrivarci, affittare una stanza/appartamento/capanna/igloo/tenda per dormire, pensare al cibo e procurarsi gli ingressi alle attrazioni… non proprio un gioco da ragazzi se le finanze sono ridotte.

Questa parte dell’Europa concilia in sé la presenza di posti bellissimi a prezzi modici.

 

Un post condiviso da Travelholic Souls (@travelholicsouls) in data:

Inoltre, bisogna immaginare le repubbliche baltiche come sorelle, unite da un passato comune –per quanto con sfaccettature molto diverse tra di loro- e la Russia come una matrigna un po’ invadente. Sono Stati percorsi da un filo rosso comune e il modo più efficace per avere una panoramica di insieme è quello di viverli assieme: passare dalle viette di Riga a quelle di Tallinn rendendosi conto che si richiamano; mangiare le specialità lituane e sentire il forte influsso russo nella cucina… piccole cose che saltano all’occhio soltanto se vissute in maniera ravvicinata.

 

🕗 Quanto tempo serve?

Premessa: più tempo avete e meglio è. Non diciamo niente di più di un’ovvietà, ce ne rendiamo conto, ma per scoprire davvero un posto non basterebbe una vita. Noi che di tempo non ne abbiamo mai abbastanza ci siamo accontentati di fare:

  • Riga: 3 giorni
  • Vilnius: 2 giorni
  • Tallinn: 2 giorni
  • Helsinki: 2 giorni
  • San Pietroburgo: 4 giorni
  • Mosca: 4 giorni

Ed è stata una suddivisione che ha soddisfatto la nostra sete di scoperta.

 

✈ Che giro fare?

Bisogna cercare di essere più lineari possibili, ovvio, per spendere il meno possibile sotto l’aspetto della stanchezza fisica e del tempo. In realtà se la priorità sarà risparmiare, è probabile che il percorso sia un po’ più articolato.

Ryanair, da Milano, vola su Riga. Il che implica una discesa e poi una salita se non si vuole trascurare Vilnius, geograficamente a sud della capitale Lituana.

Col senno di poi, che oggi diventa anche un consiglio ai posteri, avremmo dovuto fare prima la Russia, le cui città sono impegnative e piene di posti da vedere, e poi le repubbliche baltiche con ultima tappa Riga e rientro in volo low cost.

Quindi, noi abbiamo fatto così (vedi cartina) facendo combaciare gli spostamenti in maniera sfruttare le notti per gli spostamenti.

 Placeholder

Vi consigliamo di fare invece il giro inverso: Milano- Mosca- S.Pietroburgo-Tallinn-Helsinki-Vilnius-Riga.

 

⌛Come e a che orari muoversi?

Ecco che qua si apre una parentesi importante. La cosa più intelligente che si può fare per risparmiare tempo è denaro è quello di muoversi con i bus notturni così da prendere due piccioni con una fava (se non addirittura 3!): uno spostamento economico, un posto letto e un risparmio di tempo!

Questa linea di bus, Lux Express, è il perfetto compromesso tra economica e comodità. Con una decina di euro (riduzione per studenti e per le persone U26) potrete spostarvi da una capitale all’altra e addirittura superare il confine russo.
I bus, inoltre, non sono dei mezzuccoli da dopoguerra cadenti e rumorosi. Sono forniti di wifi, posti spaziosi, schermo davanti ad ogni postazione per navigare e vedere film. Una figata!
Sotto sono segnati i prezzi e gli orari in cui noi abbiamo preso i bus:

Riga 17:00 – Vilnius 21:05                             €10,80

Vilnius 23:00 – Tallinn 07:20                         €10,80

Tallinn 23:59 – San Pietroburgo  07:50          €15,00

 

💸 Spesa media?

Aaaaallora, quanto volete spendere? Nel senso, volendo (ma soprattutto potendo) si può spendere tantissimo.

Noi, che crediamo molto nella frase “il giusto sta nel mezzo” non abbiamo ecceduto in nessuna delle due direzioni (ossia concedendosi qualche lusso ma stando, come si dice a Milano, schisci –ndr. Mantenendo un profilo relativamente basso) ed indicativamente, senza contare gli alloggi, abbiamo speso tra i 50 e i 75 euro al giorno, in due, comprensivo di attrazioni… tranne a San Pietroburgo dove solo l’ingresso ad entrambi i palazzi ha fatto sforare il budget giornaliero.

 

Un post condiviso da Travelholic Souls (@travelholicsouls) in data:

Inoltre, noi non usiamo molto i mezzi pubblici e questo ci permette di risparmiare sugli abbonamenti. Tranne a Mosca, dove le attrazioni sono molto distanti le une dalle altre e servirsi di bus o metro è obbligatorio. In 4 giorni nella capitale russa abbiamo speso circa 10/15€ per il trasporto.

Comunque, potete usare diverse accortezze per non farvi spennare tipo: evitare di mangiare in centro e in locali pieni di stranieri, sfruttare le riduzioni studenti o legate all’età, evitare le fregature per turisti come ambra pagata a peso d’oro o finti abiti tradizionali…

Soprattutto in Russia, se davvero volete risparmiare, non comprate niente fidandovi solo delle immagini! O capite il cirillico o troveranno il modo per rifilarvi un cono a 3 palline della carte d’or (ndr. che al supermercato compri a 2.45€) a 12€ e vi assicuro che, vissuto sulla propria pelle, è tutt’altro che piacevole!

Gelato vista Peterhof
Il gelato più caro della nostra vita

🗺 Cosa vedere?

Ci sarebbe un elenco infinito di cose da vedere in base al tempo che si ha a disposizione.
Noi fondamentalmente, non avendolo, ce ne siamo concessi poco e, avendone poco, abbiamo fatto in modo di sfruttarlo al meglio.

Cosa vedere a Riga, Vilnius e Tallinn lo abbiamo scritto nelle nostre pratiche guide 48 a spasso per. Abbiamo riassunto e messo in evidenza posti, esperienze e consigli su cosa assolutamente non farvi mancare in queste città!

Vi consigliamo senz’altro di fare una gita alla collina delle croci in Lituania, sito patrimonio UNESCO per un motivo.

E di non negarvi un salto al mare a Jurmala, fuori Riga. Una delle mete balneari più famose dell’est.

Cosa vedere in Russia? Noi abbiamo avuto solo tempo e modo di vedere San Pietroburgo e Mosca.
Qua non potete farvi mancare, oltre alle città, i palazzi di Caterina e di Peterhof.

→ Leggi anche come ottenere il visto per la Russia in modo semplice ed economico ←

 

Un post condiviso da Travelholic Souls (@travelholicsouls) in data:

🏨 Dove alloggiare?

I prezzi degli alloggi non sono alti. A cifre oneste potete trovare un bel posto e al centro.

Purtroppo, a differenza del nord Europa, qua ad est non è molto radicata la cultura dell’ostello. Bisogna cercare bene per non rischiare di incappare in posti non proprio consigliabili.

I posti che ci sentiamo di consigliare sono senz’altro l’Old Town Munkenhof a Tallinn e il Your Capsule Hostel a San Pietroburgo. Nelle altre città non ci siamo trovati male…ma potevamo decisamente avere di meglio.

Se aveste altri dubbi o perplessità, se voleste condivide con noi osservazioni e perplessità, se aveste fatto lo stesso percorso ed aveste avuto altre sensazioni o vorreste consigliare altro…beh, noi siamo qua ad aspettarvi ed ascoltarvi!

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Roadtrip tra le Repubbliche Baltiche e la Russia: ecco come organizzarlo ultima modifica: 2017-10-17T19:39:58+00:00 da Travelholicsouls

19 Comments

  1. Questo argomento m’interessa assai! Parliamo un attimo di documenti.. mi sarebbe sempre interessato vedere San Pietroburgo ma x volare in Russia servono dei visti. Secondo te, se volo a Tallinn e poi prendo il pullmann, poi come funziona li? A voi hanno chiesto qualcosa?
    Tallinn l’ho già visitata un anno fa, è favolosa!

    1. Ciao Pietro 🙂
      Allora noi abbiamo fatto proprio così: siamo approdati a San Pietroburgo con un pullman partito da Tallinn. Come ben sai l’ingresso in Russia è possibile solo in possesso di visto per cui, che tu varchi il confine in aereo, pullman, treno o calesse…beh, ti fermeranno e verificheranno i documenti (NB. Nel caso non fossi in regola, non ti faranno passare a morire!)
      Noi siamo arrivati al confine in piena notte e abbiamo avuto 3 controlli minuziosi (giustamente aggiungiamo!).
      Se vuoi qua trovi l’articolo su come ottenere il visto!

      Facci sapere se riuscirai a vedere questa meravigliosa città, un abbraccio!

  2. Purtroppo della Russia ho visto solo Mosca, che mi è piaciuta tantissimo. Vorrei vedere San Pietroburgo anche, e questo tour mi sembra proprio l’ideale. Degli amici hanno fatto più o meno queste stesse tappe in crociera, ma preferisco di gran lunga un on the road 😍

    1. Io purtroppo soffro di mal di mare e la crociera è una di quelle esperienze che non mi posso permettere 🙁 puoi solo immaginare come sono arrivata uno straccio ad Helsinki ahahha
      Ma ti assicuro che via terra è spettacolare 🙂

  3. Davvero un bell’itinerario! Sinceramente, credevo che costasse molto di più. Ottima anche la soluzione dei bus notturni. Terrò a mente questi consigli, quando deciderò di andare da quelle parti 🙂

    1. Volendo sarebbe potuta costare molto di più ma noi siamo delle formichine ahahaha ci concediamo solo ciò che per noi è imperdibile 🙂

  4. Ottimi consigli ragazzi! Sempre molto dettagliati e utili! Per ora ho visto solo San Pietroburgo (stupenda!) e Helsinki (raggiunta con traghetto notturno, che anche quella è stata una bella avventura). Tallinn e Riga sono nella mia lista, poi ho seguito le vostre foto sui social e mi avete ingolosito parecchio!!

  5. Un on the road fuori dai soliti schemi! Io sono affascinata dalle capitali baltiche e confermo che sicuramente sono un ottimo compromesso per chi non vuole rinunciare a viaggiare senza spendere cifre troppo imegnative.

    1. Un on the road pensato nei minimi particolari nella speranza di creare qualcosa di bello, originale e che rientrasse nel budget. Per noi è stato un on the road riuscitissimo! 🙂

  6. Molto, molto interessante! La Russia, in particolare San Pietroburgo, è un posto che desideriamo tanto vedere. Vedo che le Repubbliche Baltiche non son da meno e che sono anche piuttosto economiche 😃

    1. La Russia pensavamo sarebbe stata l’highlight della vacanza e invece ha trovato delle ottime concorrenti. Meravigliosi tutti i posti che abbiamo scelto, soprattutto perchè siamo partiti senza aspettative.
      Poi il fattore economico di certo non trascurabile.

      Grazie per essere passata!
      Un abbraccio 🙂

  7. Post pratico e utilissimo! Il vostro giro mi piace tantissimo: è da tempo che sogno la Russia, specialmente Mosca e San Pietroburgo. In che stagione siete andati (forse mi sono persa un pezzo…). A me piacerebbe molto l’inverno, nonostante le temperature e la neve e – anzi – proprio per questo.

    1. Ciao Roby,
      Sì noi ci siamo stati d’estate perchè fondamentalmente è l’unico periodo in cui avevamo abbastanza tempo per far un giro simile.
      Però ci piacerebbe un sacco tornare in Russia con la neve 🙂 nel caso ci andassi prima saremmo supercontenti di viverla almeno attraverso le tue foto 😀

  8. Un on the road dei Paesi Baltici? In pullman? Oddio siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Voglio assolutamente organizzare un viaggio come il vostro (a parte la Russia perché purtroppo non ho ancora il passaporto :() Grazie mille per tutte le info che ci hai lasciato 😀

Rispondi