Patente internazionale: tutte le risposte (guida 2019)

Last updated

Partireste anche domani con un volo per un viaggio on the road negli USA o in Australia ma non siete sicuri della validità della vostra patente ? E, nel caso non lo fosse, non sapreste come procedere? Con la patente internazionale! Ma non essendo immediata la richiesta, ci siamo qui noi per risolvere ogni dubbio.

Non vi dovete assolutamente preoccupare perché in questo articolo vi spiegheremo come fare la patente internazionale e quindi come coronare il sogno di un bellissimo viaggio a 4 ruote (o a 2, se preferite!).

Per cui, se le vostre domande sono: dove si può richiedere la patente internazionale, come ottenerla, quanto costa e i tempi di rilascio, o quali documenti sono necessari per richiederla… beh, siete nel posto giusto!

Indice (cliccabile):

1- Regolamentazione patente di guida internazionale 
2- Richiesta patente internazionale: come fare?
3- Che documenti bisogna compilare per la patente internazionale?
4- Rinnovo patente internazionale: c’è una scorciatoia?
5- Patente interazionale USA
6- Preparatevi al vostro viaggio negli USA: leggete con attenzione
7- Avete intenzione di guidare all’estero? Ecco dove noleggiare l’auto
8- Problemi con la richiesta per fare la patente internazionale? Cliccate qui
9-
Volete altre info utili su argomenti simili? Eccole qui

patente internazionale infografica
  • Save

1- Due modelli che regolamentano la guida in tutto il mondo

La circolazione con veicoli a motore è regolamentata in tutto il mondo da leggi diverse.
Ciononostante, per agevolare il flusso di persone, i diversi stati si sono impegnati a sottoscrivere accordi e convenzioni che accomunassero alcune di queste leggi.

Così, a noi italiani, membri dell’Unione europea, è concesso andare ad esempio negli Stati Uniti e guidare, possedendo soltanto quel documento chiamato “patente internazionale”.

Ma capiamo meglio di cosa si tratta!

Questo foglio di carta non è nient’altro che un prolungamento della patente italiana che ne riconosce la validità e che quindi permette di non incorrere in sanzioni (fermo restando il fatto che venga rispettato il codice stradale del paese visitato).

“E come fa questo documento a far valere, oltre i confini, la propria patente?”
Vi starete chiedendo.

Semplice! Implicitamente, nella richiesta della patente internazionale, si accetta di rispettare i termini decisi nelle seguenti convenzioni tra nazioni:  

  • La “convenzione di Ginevra 1949” firmata tra Unione Europea e Argentina, Cina, Egitto, Giappone, USA etc.; che concede il prolungamento della propria patente solo per 1 anno.
  • La “convenzione di Vienna 1968” firmata con Argentina, Brasile, Indonesia, Messico e Uruguay; che concede il prolungamento della propria patente per 3 anni.

N.B. La validità della patente internazionale sopracitata, per entrambe le convenzioni, vale qualora la nostra patente di guida italiana non sia in scadenza prima di un anno (Ginevra) o tre (Vienna).

Prima di richiedere la vostra patente internazionale, vi invitiamo a consultare il sito della Farnesina: Viaggiare sicuri.
Nella sezione “mobilità” potete sapere sotto quale convenzione è, il paese che andrete a visitare.

2- Costo patente internazionale: Quanto? Dove si richiede? Come fare?

Come fare la patente internazionale in Italia?

Avete due opzioni. La più costosa ma decisamente più comoda è la scuola guida.

Recatevi in una sede qualsiasi e fate la richiesta, prenderanno in carico tutto loro.

L’unica cosa che dovrete fare? Portare tutti i documenti che vi richiederanno.

Consiglio da pro: Fatevi fare più preventivi da diverse scuole guida!
Per darvi un’idea concreta di quanto può variare il prezzo, quando noi siamo andati a richiedere un preventivo (zona Milano) ci hanno chiesto 120€ la prima volta,  90€ la seconda e 100€ l’ultima.

patente internazionale
  • Save

La seconda opzione consiste nel rivolgersi alla motorizzazione civile. Costa decisamente meno, tra i 40 – 50 € (Milano) ma vi obbligherà a qualche fatica in più e ad un paio di permessi da lavoro (gli orari di apertura non sono mai d’aiuto…).

Cliccando qui troverete la motorizzazione più vicina a casa!

Quali saranno a questo punto i tempi di rilascio?
Una volta richiesta, la patente internazionale non ci metterà molto ad essere vostra: 10 giorni lavorativi di solito sono più che sufficienti!

 

3- I documenti richiesti: tutto ciò che c’è da sapere

Uno degli aspetti “negativi” dell’occuparsi in prima persona della richiesta per la patente internazionale è la burocrazia. Non è esagerata ma come sempre bisogna starci attenti!

Qua sotto vi elenchiamo tutti i documenti che sono stati necessari (esplicitati anche sul sito della motorizzazione):

  • domanda su modello TT746 (da compilare la sezione “altre richieste”) disponibile
  • attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028
    (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • marca da bollo da € 16,00
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata.
  • fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità

Non dimenticavi di portare con voi la patente italiana che vi sarà richiesta allo sportello.

guidare allestero
  • Save

4- Siete già in possesso della patente internazionale? Ecco come rinnovarla!

Per rinnovare la patente purtroppo dovrete ripetere l’iter burocratico seguito per il rilascio della stessa, con tutti i costi annessi. L’unica differenza è che dovrà essere compilato un modulo di rinnovo -anziché di richiesta- disponibile presso le sedi della motorizzazione.

come fare la patente internazionale
  • Save

5- Come fare la patente internazionale per USA? Opinioni discordanti.

Apriamo un capitolo a parte per la patente internazionale e gli Stati Uniti.

Come ben saprete gli USA sono una confederazione di stati con una politica estera comune ma un’autonomia in fatto di giurisdizione interna.

Questo cosa comporta?

Che non tutti gli stati necessitino della patente internazionale ma che in alcuni di questi, si possa circolare semplicemente con la propria patente.

Però sul web si trovano opinioni contrastanti: c’è chi sostiene che la patente internazionale sia sempre necessaria, chi invece afferma che in alcuni stati (California e Nevada per esempio) basti solo quella italiana.

Il dubbio sorge quindi spontaneo: che fare?

Per non sbagliare vi consigliamo di informarvi sempre sul sito Viaggiare sicuri, che possiede informazioni più aggiornate e disponibili possibile (nel caso cambino degli accordi internazionali).

Noi in primis, per non saper né leggere né scrivere, l’abbiamo richiesta.
Non ce la siamo sentita di rischiare di trovare un qualche sceriffo nel bel mezzo del Nevada che non creda alle nostre parole e che per sicurezza ci faccia perdere un pomeriggio in caserma a verificare che tutto sia in regola.

 

6- Preparatevi per il viaggio negli Stati Uniti: prestate attenzione

Prima cosa da segnarvi sull’agenda: negli USA non vale l’abolizione del roaming internazionale.

Quindi che fare?

Innanzitutto, prima di varcare i confini dell’Unione Europea (quindi sull’aereo) assicurarsi di avere disabilitato l’opzione del roaming sui vostri smartphone.

Seconda cosa, dotatevi degli strumenti necessari per navigare e chiamare senza problemi anche fuori dall’Europa, come abbiamo fatto noi per il nostro viaggio negli Stati Uniti.

Quali comprare?

Non preoccupatevi ragazzi, vi indichiamo i migliori qui sotto con una breve recensione (sono tutti facilmente acquistabili su Amazon):

1- Le sim prepagate: la soluzione migliore come rapporto costo e qualità del servizio offerto. Noi abbiamo scelto la Sim di T-Mobile per la nostra permanenza americana e ha funzionato benissimo. Facilissima da attivare e rete dati sempre disponibile.

Le Sim dati delle altre compagnie funzionano in modo simile: valutate i GB a disposizione, il paese dove andrete, le chiamate etc. per selezionare la migliore per voi.

2- I router wifi: soluzione molto più costosa ma decisamente migliore in termini di qualità di rete e navigazione. Se siete in un gruppo di persone che vorrebbero navigare contemporaneamente vi consigliamo vivamente questa soluzione.

Le varie aziende offrono più versioni dello stesso prodotto, selezionate quella che si adatta meglio alle vostre esigenze in base al costo, alla velocità di navigazione e ai GB a disposizione.

 

7 – Ecco come e dove noleggiare l’auto all’estero

Se avete bisogno di noleggiare un’auto dopo aver fatto la patente internazionale vi consigliamo utilizzare Auto Europe per non perdere troppo tempo nella ricerca dell’auto giusta.

Perchè?

  • Potete compare i prezzi di tutte le società di autonoleggio (Avis, Hertz etc.)
  • Cancellazione gratuita con una mail fino a 48 ore prima del viaggio
  • Assistenza super rapida 7 giorni su 7
  • Possibilità di stipulare assicurazioni ed evitarlo di farlo a destinazione per non farsi fregare dai venditori delle società di noleggio auto
  • Niente commissioni sui pagamenti

Noi prenotiamo sempre con loro e fino ad ora non abbiamo mai avuto problemi, dateci un occhio viaggiatori 🙂

 

 

E voi state organizzando un viaggio fighissimo per cui vi servirà la patente internazionale?
L’avete fatta in motorizzazione o in una scuola guida?

 

8- Avete paura di aver fatto qualche errore o avete ancora dei dubbi? Leggete qui

Amici viaggiatori, se state facendo la patente internazionale fateci sapere com’è andata o se aveste voluto altre informazioni.

Vorremmo condividerle con tutti 🙂

In più, se avete qualsiasi problema con la richiesta o altri dubbi, scriveteci sapere qua sotto nei commenti.
Vi risponderemo in un men che non si dica.

 

🔎

9- Altri articoli utili alla “sopravvivenza in viaggio”

Se volete avere una panoramica delle problematiche / soluzioni / guide  da usare in viaggio, vi consigliamo di leggere anche questi articoli:

Patente internazionale: tutte le risposte (guida 2019) ultima modifica: 2019-02-05T19:20:17+02:00 da Travelholicsouls
  • Save

16 Comments

  1. Ho una domanda…
    Devo rinnovare la mia patente e vorrei rinnovarla direttamente con la convenzione di Vienna (3 anni ) internazionale.
    Devo pagare doppi bollettini ? Il costo del rinnovo “normale “ è uguale a quello per “trasformare” la patente italiana a internazionale.

    1. Ciao Paolo,

      il rinnovo della patente che hai menzionato è quello della patente italiana? In caso affermativo, la patente italiana e quella internazionale (sia secondo la convenzione di Ginevra che di Vienna) sono 2 cose completamente separate. Infatti quando farai la patente internazionale ti daranno una patente cartacea (un vero e proprio librettino) che varrà per la durata in esame (1 o 3 anni).

      Non è possibile trasformare la patente italiana in internazionale, pertanto dovrai effettuare il rinnovo di quella italiana e l’applicazione per quella internazionale. (pagando purtroppo per i doppi bollettini).

      Se hai bisogno di una mano con l’applicazione per la patente internazionale, chiedi pure. 🙂

      Buona serata
      Simone e Zineb

  2. Io ho gia’ la patente internazionale , si dice che si puo’ rinnovarla invece di richiederla nuova da capo.
    Come funziona la richiesta …e i pagamenti sono gli stessi ?
    I tempi di rilascio sono cosi’ lunghi come la nuova richiesta o meno ?
    Grazie

    1. Ciao Cesare,

      purtroppo (anche noi pensavamo fosse più breve) il rinnovo della patente internazionale è esattamente uguale alla sua richiesta.
      I tempi di rilascio, i costi e i documenti sono gli stessi.

      Per la richiesta dovrai compilare l’apposito modulo per il rinnovo, NON quello di richiesta, che puoi trovare presso le sedi della motorizzazione.

      Speriamo di aver risolto i tuoi dubbi.
      Per qualsiasi cosa, chiedi pure.

      Buona giornata
      Simone e Zineb

    1. Ciao Maria Paola,

      la patente internazionale è un documento di guida che ti permette di guidare in un paese al di fuori del tuo senza problemi. (se ci sono accordi tra vari stati però non serve nemmeno, se sei cittadino UE, ad esempio all’interno dell’Unione Europea).

      Per cui la risposta è sì, non conta in che stato è immatricolata la macchina, basta che la usi rispettando le norme vigenti nel paese in cui guiderai (o le condizioni del noleggio: solitamente puoi guidare una macchina presa a noleggio solo nello stesso stato).

      Se poi devi guidare la macchina targata Francia nell’Unione Europea, ancora meglio, basta però che hai tutti i documenti della macchina in regola. (libretto, assicurazione etc.)

      Se hai altri dubbi, noi siamo qui 🙂
      Buona giornata

      Simone e Zineb

    1. Ciao Chiara,

      sì certo lo puoi fare in motorizzazione, se sei la richiedente della patente internazionale (noi abbiamo fatto così).

      Se invece vuoi delegare qualcuno (ad esempio se sei impegnata per lavoro), puoi farlo anche presso gli uffici del tuo comune (è un servizio che gli uffici comunali erogano). Poi ti puoi recare presso la motorizzazione con la foto autenticata per richiedere la patente internazionale.

      Che sia tu o meno a richiedere la patente, ti consigliamo di farla direttamente in motorizzazione, non si perde tempo poichè ti fanno tutto al momento quando ti chiamano allo sportello.

      Se hai qualche altro dubbio, chiedi pure che ti aiuteremo.

      Buona giornata
      Simone e Zineb

  3. Ciao,
    sapete se è possibile richiedere la patente internazionale in una motorizzazione di una città in cui non si è residenti?
    Grazie mille

    1. Ciao Serena,

      la patente internazionale può essere richiesta in qualsiasi motorizzazione, indipendentemente dalla città di residenza. Recati presso la più vicina alla tua città.

      Noi ad esempio abitiamo in provincia di Monza e ci siamo recati alla motorizzazione di Milano per richiedere la patente internazionale.

      Se hai altri dubbi chiedi pure.
      Buona serata

      Simone e Zineb

  4. Ciao ragazzi, io ho in programma un viaggio in sud est asiatico e poi in australia, dovendo guidare per esempio in cambogia e in thailandia penso di dover fare entrambe le patenti.. ma se dopo un anno sono ancora in viaggio è possibile farla all’estero? Considerando che in australia ci arriveró sicuramente dopo un anno.. grazie

    1. Ciao Mattia,

      siamo super invidiosi del viaggio che stai per intraprendere! TOP!

      Per essere sicuri ti conviene fare la patente internazionale sotto la convenzione di Vienna (che dura 3 anni). L’Australia ha firmato i trattati per questa convenzione. Verifica poi su Viaggiare Sicuri (il sito della Farnesina) se anche i paesi del sud est asiatico che visiterai hanno firmato la convenzione di Vienna.

      In caso affermativo, sei a posto.
      In caso negativo, se ci stai meno di 1 anno in questi paesi, sei a posto lo stesso.

      Se hai altri dubbi, noi siamo qui 🙂

      Buon weekened e buon viaggio!
      Facci sapere come andrà.

      Simone e Zineb

    2. Se vivi in Inghilterra e vuoi richiedere la patente internazionale in Sardegna puoi fare le fotocopie della patente o devi spedire L originale?

      1. Ciao Anna,

        non cambia nulla, dovrai presentarti in Sardegna alla motorizzazione con la fotocopia fronte-retro della tua patente (non scaduta ovviamente) o delegare qualcuno che lo faccia per te.

        Nel secondo caso avrai dei documenti aggiuntivi che il delegato dovrà fornire alla motorizzazione. Ti lasciamo il link del ministero dei trasporti con i documenti aggiuntivi da portare:

        Documenti aggiuntivi in caso di delega

        Speriamo di esserti stati d’aiuto. se hai ancora dubbi, chiedi pure.

        Buona serata
        Simone e Zineb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *