Google Flights, come funziona: – 50% sui voli!

Non sapete come usare Google Flights oppure come sfruttare appieno le enormi potenzialità di questo strumento? Vi spiegheremo noi nel dettaglio come fare con una guida passo passo.

Noi, usando Google Flights, siamo riusciti a risparmiare un sacco! Arrivando anche ad un 50% in meno per un volo per New York, mica male, eh?

A voi dunque la nostra guida definitiva su Google Flights (Google Voli per noi italiani) costruita per essere il più semplice possibile, con immagini step by step e video tutorial riassuntivi.

Indice:

 

✈️

Google Flights: ma cosa diamine è?

Google Voli è un motore di ricerca online per voli (stile Skyscanner), esattamente come il corrispettivo “Google motore di ricerca” lo è per tutto e nello stesso modo Google Flights vi permettera di ricercare tramite destinazione di partenza e di arrivo tutte le possibili soluzioni per raggiungere la Destinazione A partendo dalla Destinazione B.

“Forte! Ma ragazzi così è un po’ vago!” starete pensando.

Avete ragione viaggiatori, così è abbastanza semplicistico, però in realtà il funzionamento è davvero semplice, a non esserlo è l’algoritmo per le comparazioni dei voli che c’è sotto…

…ma a noi non alla fine mica interessa, giusto?

Noi vogliamo solo il risultato, andare nel nostro luogo dei sogni pagando il meno possibile! 

Continuate a leggere che vi mostreremo come fare.

 

📖

Google Flights: guida passo passo alla scoperta di tutte le funzioni

Una volta sulla pagina principale del sito vi si presenterà la seguente schermata

schermata principale google flights
  • Save

🤞🏼 Consiglio da pro: loggatevi con il vostro profilo Google (lo stesso che usate per qualsiasi prodotto Google: maps, gmail, traduttore etc.) e Google Flight memorizzerà utili informazioni per migliorare la vostra esperienza di utilizzo.

Ad esempio?

La posizione, come potete vedere nell’immagine sopra, segna automaticamente Milano (dove viviamo).

Oppure anche la funzione “Monitora prezzi” di cui vi parleremo nel dettaglio tra un secondo. 

Quindi, dopo esservi loggati, inserite dove volete andare, noi per esempio abbiamo inserito Cancún.

(Okey ci avete scoperto, vorremmo troppo andare a Cancún!

Qualcuno ci è andato?

In caso positivo cliccate qui e raccontateci le vostre impressioni.)

E visto che vorremmo andarci così tanto, stiamo utilizzando ancora Google Flights per risparmiare qualche euro!

Il secondo step consiste nel selezionare dunque il giorno in cui vorreste partire per la vostra vacanza da sogno e quando purtroppo tornare a casa.

effettuare una ricerca voli
  • Save

Nel calendario avete a disposizione i prezzi minimi di prenotazione in ogni giorno del mese selezionato:

Il colore rosso significa che il giorno in esame ha il prezzo più alto del mese, al contrario il verde simboleggia il prezzo più basso.

Una volta selezionate le date di partenza e arrivo cliccate su fine in blu.

Nella schermata successiva potete visualizzare numerosissime informazioni utili per decidere quale volo selezionare e soprattutto come risparmiare.

ricerca voli dettaglio
  • Save

Innanzitutto potete selezionare/modificare in alto a sinistra le opzioni del vostro viaggio:

  • Andata e ritorno
  • Numero dei passeggeri
  • Classe del volo

Sotto la barra di ricerca voli invece abbiamo:

  • Bagagli: per selezionare il numero di bagagli che volete portare con voi;
  • Scali: il numero di scali che volete effettuare (selezionate diretto se non ne volete fare);
  • Prezzo: per filtrare solo i prezzi che decidete voi -filtrate per i più economici come primo approccio-;
  • Orari: per eliminare i voli che non rientrano negli orari che volete per la partenza o il ritorno;
  • Aeroporti di scalo: per avere mostrati gli aeroporti sui cui i voli ricercati fanno scalo. Ad esempio se non volete fare scalo a Madrid basta dirlo a Google Flight che vi eliminerà subito dalle ricerche la capitale spagnola (non abbiamo nulla contro la Spagna! Giuriamo J)
  • Altri: per selezionare la durata del volo e la possibilità di acquistare biglietti separati.

Cambiando anche solo 1 di questi parametri i risultati si modificheranno per combaciare con le vostre esigenze.

ricerca voli dettaglio 2
  • Save

Vogliamo porre l’attenzione su due opzioni che riteniamo fondamentali per un travel pro:

  • Bagagli
  • Biglietti separati

funzione bagaglio a mano
  • Save

google flights biglietti separati
  • Save

Queste due funzioni sono UTILISSIME per risparmiare quando dovete comprare i voli online.

“In che senso ragazzi?”. Qualcuno starà pensando.

Nel senso che modificando queste due opzioni, ad esempio i bagagli, potrete capire quanto si risparmia partendo solo col bagaglio a mano oppure con più di 1 bagaglio stiva!

Lo stesso succede tenendo in considerazione la possibilità di fare biglietti separati: comprando un volo andata e ritorno da compagnie diverse, spesso si risparmia molto.

Perché?

Innanzitutto si possono combinare tratte di volo che una compagnia sola può non operare e sfruttare offerte per un solo tratto di un’altra compagnia.

Ad esempio:

Se per andare a Los Angeles, Lufthansa opera con un volo: Milano – Berlino – Los Angeles e il contrario per il ritorno, voi potete provare a vedere se da Berlino a Los Angeles magari American Airlines in quel momento specifico offre uno scontro su quella tratta!

Furbo, no?

Vediamo ora come visualizzare i dati che Google Flighr ci mette a disposizione per evidenziare altre possibilità di risparmio.

 

Griglia dati: una furbata di Google 

Selezionate quest’ opzione cliccando su:

griglia date pulsante
  • Save

Grazie a questa modalità di visualizzazione abbiamo sotto controllo tutti prezzi di ogni singolo giorno comparati con tutti i giorni seguenti e precedenti.

funzione griglia google flights
  • Save

Come si legge la tabella?

Le date di partenza sono quelle orizzontali, quelle verticali sono quelle di ritorno.

Prendete il giorno selezionato nella figura qui sopra: 2 aprile.

Un volo per Cancún andata e ritorno da Milano per 1 persona costa 693 € se si torna il 21 aprile , se invece si torna il 24 aprile costerà 676 €, se invece vogliamo tornare il 18 aprile costerà 674 € e così via.

Molto comodo.

 

Grafico dei prezzi: il prezzo più basso risalta subito

Con questa visualizzazione a istogrammi possiamo subito identificare quali sono le date di partenza che ci garantiscono i costi più bassi.

google flights grafico prezzi
  • Save

Attenzione però!

Il grafico memorizza la durata totale del viaggio che avete memorizzato.

Quindi?

Google Flights memorizza la durata del viaggio, nel nostro esempio 19 giorni, e la mantiene sempre fissa.

Riassumendo:

Questa modalità di visualizzazione ci permette di capire subito quali sono i periodi in cui i voli costano di meno.

Nell’esempio di Cancún le barre verticale sono tutte alte uguali poiché per questa destinazione solitamente i prezzi non variano molto (noi ci crediamo però!!! e continuiamo a monitorare).

Fate però la prova con Londra ad esempio vedrete che ci saranno barre altissime per i weekend quando infatti costano molto i voli  e bassissime per i voli in settimana.

Per selezionarla cliccate su questo pulsante:

grafico prezzi pulsante
  • Save

 

Aeroporti vicini: dove atterriamo? Ce lo dice Google Flights 

Selezionando dalla schermata dei voli “Aeroporti vicini” -vedi icona-:

aeroporti vicini pulsante
  • Save

Vi si aprirà la seguente schermata. Qui, potete visualizzare su una mappa tutti i possibili aeroporti dove potete atterrare (oppure quelli da cui partire se selezionate a sinistra l’opzione).

google flights mappa aeroporti
  • Save

A cosa serve?

Essenzialmente, per valutare 2 cose:

  • Dove si trova l’aeroporto di partenza rispetto alla vostra posizione: nel caso non partiste sempre dallo stesso aeroporto oppure non sappiate da che aeroporto ripartire all’estero;
  • Dove atterrerete: per aver idea di dove si trova l’aeroporto di destinazione rispetto al vostro hotel! Infatti è molto bello risparmiare qualche euro per il volo ma molto meno bello dover spendere i soldi risparmiati per recarvi al vostro alloggio….

🤞🏼 Consiglio da pro: Usate quest’opzione, soprattutto se siete in una prima fase di valutazione di dove andare in vacanza, le distanze sono importanti da considerare, possono farvi cambiare totalmente meta.

 

Funzione suggerimenti: non fa mai male

Ogni tanto qualche suggerimento serve, una volta che avete cliccato su una delle opzioni che vi abbiamo appena descritto, vi apparirà l’opzione suggerimenti come sotto.

google flights funzione suggerimenti
  • Save

In questa sezione sono presenti alcune guide consultabili (un po’ troppo brevi e impersonali a nostro avviso) per farsi un’idea di cosa potrete vedere o fare nel luogo fantastico che avete selezionato e valutare se si tratta proprio della meta che fa per voi!

Ma volete mettere però leggere guide di esperti viaggiatori che vi guideranno passo passo alla scoperta della meta da sogno?

Di chi stiamo parlando?

Travelholicsouls! I travel pros pronti a condividere tutto con voi 🙂

Ultimo step: prenotare un viaggio da favola

L’ultimo passo per prenotare un viaggio con Google Flights consiste nel selezionare, nella sezione “trova tariffe voli”, il volo di andata e di ritorno (o sola andata) tra quelli proposti dopo aver applicato filtri e le opzioni varie.

Solitamente dopo aver selezionato i voli nella schermata finale ci sarà una sola opzione, ma per voli intercontinentali dove le compagnie americane ed europee collaborano, ci potranno essere più opzioni.

Ah sì?

Yes, il volo su cui vi imbarcherete sarà lo stesso ma la compagnia che lo “gestisce” come prenotazioni sarà diversa.

Non so se avete mai notato in aeroporto, per un volo intercontinentale, che sugli schermi delle informazioni dei voli spesso per lo stesso volo vengono mostrate 3-4-5-6 compagnie aeree. Il volo è lo stesso ma è prenotabile da più compagnie.

Noi selezioneremo l’opzione con American Airlines, dopo aver consultato l’utilissimo riepilogo di Google Flights, dove ci riassume orari, scali, prezzi, compagnie aeree etc.

condivisione social biglietti aerei
  • Save

🤞🏼Consiglio da pro: controllare bene il riepilogo finale per evitare errori di battitura oppure per evitare di aver selezionare il giorno sbagliato!

🤞🏼Consiglio da pro 2.0: Vedete nell’ultima immagine che in alto a destra ci sono due pulsanti?

Vi daranno la possibilità di condividere con voi stessi tramite email (vi ricordate che all’inizio della guida vi abbiamo suggerito di loggarvi con il vostro account Google?) oppure sempre tramite mail, Facebook, Twitter con altre persone.

Questo è ottimo se viaggiare con la vostra anima gemella o con il vostro fidato compagno di viaggi per fargli valutare l’opzione che avete selezionato.

Mappa: volete dare uno sguardo ai prezzi dei voli nel mondo?

E niente, Google Flights ci permette di fare anche questo, sulla mappa vi mostrerà tutti i costi dei voli in base alla destinazione. Autoesplicativo.

🤞🏼 Consiglio da pro: noi utilizziamo questa opzione quando non abbiamo in mente di preciso dove andare ma siamo sicuri di una cosa:

Non voler spendere troppo.

Quindi apriamo la mappa e vediamo se c’è qualche viaggio low cost da fare.

Anche così i travel pro viaggiano tanto, sfruttando ogni occasione possibile.

E voi? Volete diventare dei Travel pro?

google flights funzione mappa
  • Save

 

Monitora i prezzi: la funzione più utile di tutti

Abbiamo lasciato la funzione che secondo noi è più utile per ultima.

Ogni qual volta state effettuando una ricerca potete attivare la modalità “monitora prezzi”.

Tramite quest’opzione, una volta loggati con il vostro account, Google Flights memorizzerà le variazioni di prezzi inviandovi una mail ogni volta che il prezzo minimo della ricerca che avete selezionato varierà.

prezzi da monitorare attivazione
  • Save

Una funziona super utile per garantirvi di non perdervi nemmeno una diminuzione di prezzo per ciò che state cercando.

BOOM!

Ma dove andare a valutare le variazioni di prezzo su Google Flight?

Nell’apposita sezione in alto a sinistra (le 3 righine che aprono il menù nella barra laterale a sinistra) nella schermata principale di Google Flights:

google flights prezzi da monitorare
  • Save

Vi si aprirà un menù con 3 opzioni, la terza è quella che ci interessa.

prezzi da monitorare 2
  • Save

In questa sezione rimarranno salvati tutte le ricerche che salverete e che dunque monitorerete.

Il bello?

Se aprirete con la freccettina ogni ricerche per vedere la “Cronologia dei prezzi”, Google Voli vi mostrerà un grafico in cui riporterà l’andamento dei prezzi con il passare del tempo:

prezzi da monitorare grafico
  • Save

Così avrete sempre sotto mano l’andamento storico dei prezzi della vostra meta da sogno.

Abbiamo anche creato un video per darvi una panoramica delle funzioni di Google voli, simulando anche una prenotazione di un volo per farvi vedere come funziona.

 

 

📱

Google Voli versione mobile? Cambia qualcosa?

Assolutamente no viaggiatori, la versione mobile è solamente ottimizzata per essere utilizzata su schermi molto più piccoli, ma come potete vedere dalle foto le opzioni solo le stesse.

Quindi:

Potete pianificare le vostre vacanze anche sul treno mentre tornate da lavoro o dall’università,

ogni momento è buono per prenotare un viaggio!

N.B. La Google Flight app non esiste. Giusto per completezza di info se ve lo steste chiedendo.

google flights versione mobile 2
  • Save

 

Panoramica video anche per il mobile 🙂 (girato con iPhone)

 

💰

Caso studio: come abbiamo fatto a risparmiare al 50%

Le premesse:

Abbiamo risparmiato il 50 % sul prezzo di un volo andata e ritorno per New York in queste condizioni:

  • Volo andata e ritorno diretto Milano – NY
  • Nella settimana tra Natale e Capodanno
  • Con Fly Emirates, non una compagnia low-cost…

Avete capito bene?

Il 50% in una delle settimane in cui i voli costano di più… e i prezzi solitamente per una meta gettonata come NY in quel periodo sono folli.

I nostri amici ci hanno persino detto: “ Non ci crediamo, fate vedere i biglietti”.

“Certo ecco qui”. 🙂

Quanto abbiamo speso alla fine?

Ve lo diciamo subito, o meglio ve lo mostriamo (x 2 persone):

google flights caso studio 2
  • Save

Questo il riassunto del volo:

google flights caso studio 1
  • Save

Come abbiamo fatto?

Semplice, usando le opzioni di Google Voli che vi abbiamo appena mostrato. In particolare:

  • Monitora prezzi: la più importante
  • Grafico dei prezzi: per escludere subito alcuni giorni
  • Tipo di volo e orario per definire il nostro viaggio

Nel dettaglio abbiamo usato il grafico dei prezzi per notare subito che tornare il 1 gennaio o il 2 ci sarebbe costato circa 300 euro in più a testa.

No grazie.

E la funziona monitora prezzi – per valutare se il prezzo poteva scendere – per controllare nei circa 2 mesi prima, l’andamento del prezzo.

Alla fine cosa abbiamo scoperto?

Che per quel periodo Fly Emirates aveva rilasciato un certo numero di biglietti a prezzi scontatissimi!!

Ce ne saremmo accorti senza Google Flights?

Probabilmente no (anche se, come vi spiegheremo in altri articoli, usiamo altre tecniche/strumenti per risparmiare sui voli).

Riassunto:

Pensate che andare a New York sia costoso? Il sogno di una vita? Macché!

Per soli 420 € circa si può fare!

Pronti a replicare la nostra tecnica?

 

 

Allora, vi è piaciuta la nostra guida su Google Flights? E la tecnica che vi abbiamo mostrato? 

Chi vuole risparmiare con Google Flights?

Viaggiatore, ora tocca a te risparmiare, facci sapere qui sotto nei commenti che super offerta sei riuscito a cogliere!

Oppure se hai dei dubbi su come utilizzare Google Flights, ti risponderemo in 24 ore.

🔎

Altri articoli utili alla “sopravvivenza in viaggio”

Se volete avere una panoramica delle problematiche / soluzioni / guide  da usare in viaggio, vi consigliamo di leggere anche questi articoli:

Google Flights, come funziona: – 50% sui voli! ultima modifica: 2019-03-26T20:03:32+02:00 da Travelholicsouls
  • Save

2 Comments

    1. Ma grazie mille! Apprezziamo tantissimo le tue parole 🙂

      Resta sintonizzata che abbiamo altre novità simili.

      Un bacione

      Simone e Zineb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *