Cosa visitare ad Amsterdam: i 6 luoghi più romantici

State facendo fatica a trovare il tempo per il vostro partner (e anche per grattarvi la testa!)? La fiamma dell’amore, a causa della vostra mancanza di attenzioni, si sta affievolendo? Avete anche solo bisogno di un attimo tutto per voi o state cercando il posto perfetto per festeggiare una ricorrenza di coppia?

Cosa ve lo diciamo a fare, Amsterdam è il posto perfetto per antonomasia.

Però, effettivamente potrebbe essere un problema riuscire a selezionare e capire cosa vedere in questa fantastica città e perché, data la mole di impegni quotidiani e la miriade di attrazioni che può offrire.

Ma sapete una cosa?

Potrebbe essere non così difficile se si possiedono le informazioni giuste!

Cosa ha significato Amsterdam per noi?

Noi ci abbiamo trovato custodito il tempo che la vita, gli impegni e forse anche noi stessi ci avevano (ci eravamo) rubat(o)i.

Ci abbiamo trovato la fuga dalla realtà di cui avevamo bisogno ma anche momenti per noi, il risveglio delle piccole attenzione, l’importanza della condivisione…

Quindi:

Ecco a voi una guida dettagliata su cosa visitare ad Amsterdam di romantico con tanto di foto e di curiosità per avere tutto ciò che serve sapere per un bel weekend romantico nella Venezia del nord.

1. I canali: la reincarnazione del romanticismo

L’essenza stessa di Amsterdam, la sua costruzione così particolare, questa perfetta armonia tra acqua e terra è alla base del romanticismo della città.

Camminare mano nella mano tra i ponti, affittare un tandem e pedalare senza meta, fermarsi sulle panchine agli argini o nei tavolini dei caffè riflessi nell’acqua…vivere Amsterdam in coppia…

Riuscite ad immaginarvi qualcosa di più romantico?

La fortuna di sentirsi parte di un qualcosa e allo stesso tempo di appartenersi gelosamente. Il controsenso più magico di tutta la città.

cosa visitare ad Amsterdam canali
Il romanticismo è una prerogativa di Amsterdam e dei suoi canali.

Vi diremmo di perdervi, di non seguire mappe o indicazioni e di vedere dove il caso vi porterebbe… ma sappiamo anche che non tutti ne sono capaci e così vi indichiamo quelli che, secondo noi, sono i canali assolutamente imperdibili:

– il Singel, nonché il canale più interno di tutti, risalente al medioevo, che collega la stazione alla parte meridionale della città. È proprio su questo canale che si il mercato dei fiori di cui parleremo tra poco e il museo delle pulci più importante della città.

– il Prisengracht ossia il canale più lungo di tutti, dedicato a Guglielmo I d’Orange detto il Taciturno. Percorrendo questo corso troverete la casa di Anna Frank e la Noorderkerk.

– Il canale dell’Imperatore –Keizergracht– ossia il canale più romantico di tutti, per almeno due motivi: visto che d’amore e di romanticismo si parla, il monumento agli omosessuali si trova proprio sulle sue sponde. L’altro motivo è legato all’inverno e a condizioni climatiche particolari; infatti, quando il clima rigido lo permette, i funzionari comunali chiudono i condotti facendolo trasformare in una pista di pattinaggio!

– Il Herengracht vale a dire il canale dei Signori. Come potrete immaginare dal nome, affacciati su questo canale abitavano signori abbienti e mercanti illustri le cui case meritano senz’altro una visita!

2. Vondelpark: l’Amsterdam che innamora

Gli olandesi sono risaputi amanti della vita green!

Potevate mettere in dubbio la presenza di parchi in ogni dove?

Ecco, vi diciamo solo che il quel che è il Voldenpark per Amsterdam può essere tranquillamente paragonato a Central Park per New York.
E niente, è un parco così magico che a visitarlo non si può far a meno di innamorarsi. Fiori, laghetti, ponticelli… ma non solo!
Concerti di musica jazz, performance acrobatiche, spettacoli e tutto quel che può creare intrattenimento.

Volete sapere la parte migliore?

Tutto completamente gratuito.

Riuscite a capire perché è stato inserito nella lista di “cose da visitare ad Amsterdam di romantico”, vero?

3. Il mercato dei fiori: preparatevi a riscoprire i vostri sensi

Ogni fiore ha un significato intrinsecamente univoco. Ogni fiore ha la sua bellezza, la sua delicatezza, il suo colore, il suo odore…come le persone, come gli amori. Che poi, non è neanche solo questione di significato, è il gesto stesso a rendere i fiori un dono tanto speciale.

Cosa visitare ad Amsterdam di romantico? Il Bloemenmarkt, ci sembra chiaro, no?

Questo posto veniva usato nel 1862 dai mercanti per portare i fiori dalla periferia della città verso il centro.

Come facevano?

Con le delle chiatte, sfruttando i canali comunicanti della città fino ad arrivare al famoso canale Singel.

È un mercato dei fiori unico nel suo genere, costruito per l’appunto su chiatte galleggianti e scrigno delle più svariate specie di fiori, piante e bulbi.

Tappa obbligata, insistiamo!

mercato dei fiori di Amsterdam
Particolare del mercato dei fiori di Amsterdam

Orari: Lunedì-Sabato: dalle 9:00 -17:30
          Domenica: dalle 11:00 alle 17:30

Prezzo: gratuito


4. L’orto botanico: un luogo unico

Non bisogna essere esperti o intenditori per apprezzare la bellezza di questo posto: piante tropicali, rampicanti, alberi preistorici, odori pregnanti, colori delicati… perdersi è doveroso, ritrovarsi necessario.

Il giardino è stato fondato nel 1638 come giardino medico, sfruttando le varie essenze floreali per alleviare dolori, curare malattie… Ora risiede nel quartiere Plantage.

Volete sapere una cosa interessante?

Nonostante non sia molto esteso come superficie, il giardino contiene circa 6000 specie di piante!! Incredibile.

orto botanico amsterdam olanda
Una delle strutture all’interno dell’orto botanico di Amsterdam

 


Orari: Lunedì-Domenica : dalle 8:00 -17:00
Prezzo: €9 intero, € 5 ridotto

Orari: tutti i giorni dalle 8.00 alle 17.00
Prezzo: €9 intero, € 5 ridotto

Per maggiori info: Hortus Botanicus


5. Il quartiere dei musei: la cultura tra i canali

L’arte è la forma più onesta di espressione, come un amore d’altra parte…

Perché l’abbiamo inserito tra cosa visitare ad Amsterdam?” vi starete domandando

Perché nei musei si potrebbe trovare la trasposizione del proprio sentimento in mille modi diversi: nelle rappresentazioni dirette e pittoriche, nelle sculture metaforiche, tra la gente che cammina per i corridoi e poi ancora nelle schizzate di tela, nelle luci psicodeliche, e le teste di faraoni occhialuti…

sta a noi scoprirli tutti.

Dove portare la vostra metà una volta raggiunto il quartiere?

Diremmo almeno nei seguenti musei:

  • Rijksmuseum:

    • Apertura: tutti i giorni 9-17; Ingresso: Adulto 17,5 €, Fino a 18 Gratis)

  • Museo Stedelijk di Arte Moderna:

    • Apertura: Venerdì 10-22, altri giorni 10-18; Ingresso: Adulto 17,5 €, Studenti 9 €, Fino a 18 Gratis)

  • Museo Van Gogh

    • Apertura: Venerdì 9-21, altri giorni 09-21; Ingresso: Adulto 17,5 €, Fino a 18 Gratis)

E nel caso aveste più tempo, non vi preoccupate abbiamo ancora una sfilza di musei stranissimi e simpatici che meriterebbero una visita:
– Con €14 comprerete il biglietto per il fantastico museo dei microbi. Unico museo nel suo genere!

– Non volete pagare il biglietto?

Benissimo, il museo del formaggio è quello che fa per voi! Proprio affianco alla casa di Anna Frank, questo interessantissimo museo, vi spiegherà tutto quel che c’è da sapere su questo cibo eccellenza del paese.

Ma non abbiamo ancora finito!

Ci sono il museo del sesso, dei diamanti, degli occhiali, della cannabis, dell’arte fluorescente… Come potete notare, Amsterdam sarà capace di coprire gli interessi di chiunque la visiti, anche se questi sono poco convenzionali!

Scritta amsterdam iconica
La scritta Amsterdam nella piazza dei musei è il simboli indiscusso della città

6. Begijnhof: innamorarsi della semplicità

Non è nulla di eclatante o di formidabile, di indimenticabile, incredibile, unico nel suo genere… anzi, è l’esatto contrario! Un nonnulla senza pretese.

Eppure la forza del Begijnhof è esattamente questa: la semplicità e l’autenticità.

Si tratta di nient’altro che dell’antico beghinaggio della città, risalente al quattordicesimo secolo, costituito da questo delizioso cortile interno e circondato da casette di tipica architettura olandese.

Perché l’abbiamo inserito?

Fateci un giro, proverete il grandissimo desiderio di vivere in quelle abitazioni adibite oggi a private, di pranzare potendo guardare fuori dalla finestra quel cortile così ben curato e di provare quella meravigliosa sensazione di pace.


Begijnhof

Orari: Lunedì-Domenica: dalle 8.00 alle 17.00
Prezzo: gratuito


Bejinhof Amsterdam

7. IL QUARTIERE JARDAAN: per chi è pronto a fare il grande passo

Il quartiere Jordaan non può assolutamente trascurato nella lista di cosa visitare ad Amsterdam! Così caratteristico, pieno di boutique di antiquari e artisti locali, da stregare chiunque lo percorra.

Non potrete non amare pazzamente l’atmosfera bohemienne che lo pervade, i caffè nascosti, i negozietti d’arredamento vintage.

Chissà che non torniate con un qualcosa per arredare la vostra futura casa assieme!

8- Zandee Schans: un villaggio fiabesco alle porte della città

Questa piccola comunità di poche case, ad una ventina di km da Amsterdam, è diventata famosa grazie all’aspetto caratteristico delle abitazioni e all’importante presenza di mulini.

È facilmente raggiungibile sia con i mezzi che in bicicletta (nel caso si avesse tempo e fiato per affrontare tutti i quei chilometri!)

Le prime ore della mattina sono l’ideale per una full immersion nella storia e nello spirito del villaggio mentre la quiete e il panorama faranno il resto per rendere questa gita, il perfetto posto romantico ad Amsterdam!

Zaanse schans olanda
Scorcio di Zaanse Schans, piccolo paesino fuori da Amsterdam fatto di casette e ponticelli

Zansee Schans

Come arrivarci: Bus 35 da Centraal Station, €10 a/r
Prezzo: gratuito


E voi ci siete mai stati? Vi siete innamorati di (o ad) Amsterdam? Vi abbiamo aiutato nella scelta su cosa visitare ad Amsterdam in coppia? Conoscete altri posti romantici eppure non citati? Fateci sapere nei commenti qua sotto!

weekend romantico ad Amsterdam

Cosa visitare ad Amsterdam di romantico: INFO AGGIUNTIVE

Organizzato tutto l’itinerario manca solo una cosa da prenotare: dove dormire.

Gli alloggi in media, come in tutte le città del nord Europa, costano molto (sopratutto se comparati al sud dell’Europa), ovviamente a causa della differenza del costo della vita.

Soluzione?

Vi consigliamo caldamente di usare Airbnb per risparmiare qualcosina da reinvestire poi nelle altrettanto costose attrazioni della città.

Ultima cosa:

Abbiamo inserito una mappa di cosa visitare ad Amsterdam in cui sono indicati i punti di cui abbiamo parlato, fatevi un idea delle distanze, delle possibili strade, cercate di memorizzarla e poi… mettetela via! 

Esatto, fate affidamento sulla memoria e se vi perdete… beh, tanto meglio!

Cosa visitare ad Amsterdam: i 6 luoghi più romantici ultima modifica: 2018-03-28T21:08:31+00:00 da Travelholicsouls

4 Comments

    1. Per tornare ad Amsterdam ogni pretesto è buono! L’importante è non sbagliare stagione hahahahha

      Grazie mille per essere passata, un abbraccio

Rispondi