Cosa vedere a Vilnius in 2 giorni: 10 luoghi incantati

Avete scelto questa capitale baltica per la vostra fuga fuori porta? O per il vostro viaggio romantico? Il problema però è scegliere cosa vedere a Vilnius in SOLI due giorni. Può essere frustrante, ne conveniamo.

Con la giusta guida però, tutti questi problemi possono svanire, basta saper dove cercare e cosa cerca no? Parola di lupetti!

Ecco dunque, senza ulteriori indugi, le nostra scelte su cosa vedere a Vilnius in un weekend e viverla as a local.

Are you ready?

🌏

Vilnius, Lituania 

Cosa vedere a Vilnius in 2 giorni
Vilnius è stata l’ultima capitale europea a convertirsi al Cristianesimo.

🕓

Quando visitare Vilnius, perla del nord?

Come abbiamo già avuto modo di raccontarvi per Tallinn, anche a Vilnius domina il clima continentale.

Quindi:

L’estate è molto lunga con temperature non troppo alte e in genere molto piacevole. I picchi di caldo si hanno nei tre mesi centrali Giugno, Luglio, Agosto.

Un consiglio?

Scegliete l’estate e non avrete nessun grosso problema legato al clima, zero dilemmi su cosa vedere a Vilnius!

Tuttavia:

se siete degli amanti del nord Europa innevato e dei mercati natalizi

…beh, questo è il posto che fa per voi.

Provare per credere questa magica atmosfera in inverno.

quando e cosa vedere a Vilnius

💸

Budget: state cercando di risparmiare? Siete nel posto giusto

Medio-basso. Si vive bene a prezzi onesti. Come a Riga e Tallinn, anche qui il costo della vita è più basso di quello dell’Italia ma in genere, abbiamo notato, leggermente più alto di quello dei paesi dell’est. 

Pertanto:

Se non cercate hotel sfarzosi o ristoranti con stelle Michelin, scegliendo questa perla del nord, potrete conservare molti soldini in banca.

Cosa vedere a Vilnius? I 10 luoghi migliori

1 – La piazza della Cattedrale, il cuore di Vilnius

Si tratta della piazza principale della città e rappresenta il cuore pulsante della città. Alle sue spalle svetta la cattedrale dei santi Stanislao e Ladislao.

A cosa deve la sua fortuna?

Si trova esattamente all’incrocio della due strade principali quindi è proprio qua che converge il flusso di migliaia di cittadini e turisti. Tutti gli eventi più importanti della città, dai mercati, alle parate militari, ai concerti, alla notte di capodanno etc., si tengono proprio in questa piazza.

piazza della cattedrale a Vilnius
Piazza della cattedrale dopo il temporale, Vilnius

Ma volete sapere una cosa che non tutti sanno?

Proprio in questa piazza si trova il cosiddetto punto magico, una lastra di pietra con su cui scritto “Stebuklas” (miracolo).

“Dove di preciso?” starete pensando.

Non ve lo possiamo dire! Pare infatti che porti sfortuna rivelare il punto esatto. 

Poi davvero vorreste negarvi il divertimento di una caccia al tesoro improvvisata?

Se proprio sarete disperati potremo indirizzarvi con “acqua, fuoco o fuochino”

Perché stiamo facendo tanto casino per una lastra di pietra?

Perché pare che realizzi i desideri! Basta sceglierne uno ed esprimerlo ruotando su se stessi calpestandola e il gioco è fatto.

E come se non bastasse…

Secondo una credenza popolare, questa lastra è posizionata proprio dove finiva la catena umana che partiva da Tallinn e riuniva tutti i popoli baltici contrari alla dominazione sovietica.

Figo, no?

2 – La cattedrale di Vilnius, il luogo di culto principe della città

Cattedrale di Vilnius
Facciata della cattedrale di Vilnius, in Lituania

La cattedrale metropolitana dei Santi Stanislao e Ladislao è il luogo di culto più famoso di tutta Lituania. 

Un tempo, un ampio fossato permetteva alle imbarcazioni di arrivare fino a ridosso della cattedrale!

La chiesa, in stile neoclassico, è composta da 3 austere navate sovrastate da volte a crociera.

Purtroppo la versione odierna non è quella originale ma una versione post-ripetuti incendi.


Orari:
Lunedì-Domenica: dalle 07:00 alle 19:00

Prezzi: Ingresso gratuito


3 – Il palazzo dei Gran Duchi di Lituania*, una nota di regalità lituana

Il palazzo reale si trova nella piazza della cattedrale e rappresenta il periodo di massimo splendore del paese, ovvero quello dei Gran Duchi di Lituania. Così come la cattedrale e altre parti della città, venne distrutto più volte da incendi e ricostruito, fino ad essere completamente raso al suolo dall’armata russa al momento dell’invasione della città, nel 19° secolo.

Cosa abbiamo imparato durante il nostro viaggio nelle repubbliche baltiche?
Che questi popoli, sebbene siano stati più volte invasi dalle potenze circostanti (LINK RUSSIA), non si sono mai arresi e non hanno mai smesso di alimentare il loro spirito di appartenenza nazionale. 

La riprova è data dalla ricostruzione del palazzo reale dopo il regime comunista. 

Nel 2002 iniziarono poi i lavori che andarono avanti spediti per essere terminati nel 2009 in tempo per la celebrazione dei mille anni del nome della Lituania.

Manco a dirlo oggi rappresenta il simbolo dell’orgoglio lituano. 

Che popolo tenace!


Orari
Martedì-Venerdì: dalle 11:00 alle 18:00
Sabato-Domenica: dalle 11:00 alle 16:00
Lunedì e feste nazionali: chiuso 

Prezzi: (maggiori info)
Adulti: 3 €
Studenti, anziani +65: 1,5 €
Famiglia:
  1. Adulti accompagnato da 1 a 3 bambini: 4 €
  2. Adulti accompagnati da 1 a 3 bambini: 7 € 


4 – Il Campanile*, una solitaria struttura nella piazza

Questo lupo solitario si innalza per 57 metri di fianco alla cattedrale di Vilnius. 

Nasce come torre difensiva pronta a rilevare la presenza di nemici a chilometri di distanza, un occhio vigile giorno e notte.

Oggi è uno dei migliori punti panoramici della città, quindi un must have da inserire nella lista su cosa vedere a Vilnius!

Volete sapere una particolarità?

Al suo interno potrete trovare 10 campane di ottone. Queste servivano ad annunciare gli episodi importanti per la capitale. L’orologio, ben visibile, è stato aggiunto nel 19°secolo.

5 –  L’Università, cultura e meraviglia al servizio del paese

Rappresenta una delle istituzioni più antiche della città ed è ritenuta una delle migliori di tutto il nord-est Europa, per questo, meta di molti turisti e studenti Erasmus.
Quindi, nel caso steste scegliendo la metà per il vostro Erasmus, provate a darci un’occhiata …. Per la città garantiamo noi!

La sua fondazione risale al 1579 quando il re Stefano I di Polonia trasformò il collegio di gesuiti in un’accademia.

Tanto per darvi un’idea di quanto sia prestigiosa vi diciamo che proprio qua, al tempo, studiò Adam Mickiewicz. 

Okey, probabilmente non tutti voi saprete di chi stiamo parlando ma vi assicuriamo essere un pezzo da novanta (è infatti uno dei più importanti rappresentanti della letteratura polacca)!

Il complesso, inoltre, vanta la biblioteca più antica di Lituania – si contano circa cinque milioni di volumi-.

Ancora non avete prenotato il biglietto aereo?


Orari:
da Marzo a Ottobre: Lunedi-Venerdì: dalle 9:00 alle 18:00
da Novembre ad Aprile: Lunedi-Sabato: dalle 09:30 alle 17:30

Prezzi:
Ingresso alla chiesa e ai cortili:
Adulti: 5 Lt
Studenti: 1 Lt


6 – La Repubblica di Uzupis, gioia, stupore e pazzia al centro di Vilnius 

Ossia quel quartiere che nel giro di qualche anno è passato dal  più malfamato a quello più cool.

Cosa ha di speciale questo luogo?

Questa Repubblica nella Repubblica oggi ha una sua propria costituzione, un inno e un proprio presidente.

Se vi capiterà di essere a Vilnius durante il 4 Aprile avrete anche la possibilità di vivere la festa nazionale e di farvi timbrare del passaporto! In barba a chi osa sminuire!

E se vorrete sapere di più? Eccovi serviti.

Costituzione di Uzupis a Vilnius
La costituzione ad Uzupis è stampata su lamine di ferro, tradotta in diverse lingue e appesa per le vie della Repubblica.

7 – Tre Croci, simbolo della città in un posto meraviglioso 

Un monumento che si trova in cima alla collina delle tre croci all’interno di Kalnų Park.

Volete sapere che leggenda circola attorno a questo posto?

Si narra che sette frati francescani, inviati per cercare di convertire gli abitanti della città, furono decapitati dalla popolazione pagana su questa collina e successivamente furono poste tre croci in legno per ricordare il martirio. Le croci odierne risalgono al 1600 circa.

Nessuno sa se si tratta di realtà o mera invenzione ma sta di fatto che le tre croci sono entrate a far parte della cultura lituana e costituiscono uno dei simboli della capitale, quindi sono una delle cose da visitare a Vilnius, soprattutto per la vista che si gode da lassù. Innamoratevi, è il posto che fa per voi.

Semplicemente una fiaba.


Orari: sempre aperto

Prezzi: Gratis

Come arrivare: Ci sono più ingressi al monumento.

Quale scegliere?

Tutti iniziano dalle varie entrate del parco e il percorso è segnalato.

Un consiglio?

Quello che abbiamo preso noi, che abbiamo notato essere scelto anche da moltissimi Lituani, è l’entrata che porta ad una scalinata di legno (fate attenzione che non sempre è in perfette condizioni) che vi permetterà di godere un panorama mozzafiato. 

È però il percorso più faticoso, attenti non amanti del fitness!


punto panoramico per vedere il tramonto a Vilnius

Molte sono le coppie che scalano questa collina per avere un romantico luogo da cui godersi il tramonto.

8 – La Torre Gediminas*, simbolo di una potenza ormai perduta 

La Torre Gediminas è quel che resta del secolare Castello di Vilnius e fa parte di quel che era un complesso voluto dal Gran duca di Lituania Gediminas per proteggere la zona da invasioni nemiche.

All’interno della torre (più bassa di un piano perché danneggiata durante l’occupazione russa) è stato allestito un museo in cui troverete armature e plastici risalenti al XVI e il XVIII secolo.

Appassionati di storia, ancora indecisi su cosa vedere a Vilnius? 

9 – La Chiesa di Sant’Anna, un capolavoro incantevole da voler essere rubato

La chiesa è dedicata alla moglie omonima del Re Vytautas, granduca di Lituania. Lo stile è chiaramente gotico, molto particolare, con influssi baltici ed è talmente bella da essere inclusa, insieme al centro storico, nei patrimoni dell’Unesco. 

Una capatina, non gliela dovrebbe negare nessuno.

La sua particolarità?

I 33 tipi diversi di mattone che la rendono una fiamma rossa in mezzo alla città!

Chiesa di Sant'Anna a Vilnius
Chiesa di Sant’Anna, la perla rossa di Vilnius

Orari
Da Maggio a Settembre
Martedì-Venerdì: dalle 10:30 alle 18:30
Sabato: dalle 10:30 alle 18:30
Domenica: dalle 08:00 alle 19:00
Lunedì: chiuso

Da Ottobre ad Aprile
Martedì-Venerdì: dalle 16:30 alle 18:30
Sabato: dalle 10:30 alle 18:30
Domenica: dalle 08:00 alle 17:00
Lunedì: chiuso


Avete tempo per un’altra leggenda? Massì che ne avete dai, saremo brevi!

Pare che il buon Napoleone, durante la nefasta campagna di Russia, rimase così ammaliato dalla bellezza di questa chiesa tanto da metterla non nella lista di cosa vedere a Vilnius, ma di cosa portarsi a Parigi.

10 – Cappella della Beata Vergine, un luogo mistico ed affascinante

Questa cappella, costruita all’interno della Porta dell’Aurora, non è un semplice luogo di culto ma una vera e propria meta di pellegrinaggio. Infatti, al suo interno, custodisce il dipinto miracoloso della Madonna nera, venerato sia da cattolici sia da ortodossi.

Quindi:

Che siate dei ferventi credenti o no, se siete ancora indecisi su cosa vedere a Vilnius, dovete visitare assolutamente questo luogo mistico.

Cappella della Beata Vergine a Vilnius
Vista dal basso della cappella della Beata Vergine

Visitatela al momento negli orari di apertura o chiusura: il luogo è sempre pieno di turisti. 

E ricordatevi di essere educati e di non gridare! Non disturbate i fedeli in preghiera.

📷

As a local: mangiare fino a scoppiare con pochi euro

Dove e cosa mangiare a Vilnius?

Correte al Busi Trecias…sul serio ragazzi, andateci!

Noi ci siamo finiti per puro caso, perché il ristorante che avevamo selezionato era stato sostituito da un negozio di vestiti e forse è stata la casualità più saporita di tutto il viaggio.

Cos’ha di speciale?

Il posto vanta un personale gentilissimo e del cibo tanto buono da necessitare il bis (o almeno, la volontà di chiederlo c’era tutta… ma le porzioni sono troppo grandi e la cucina troppo pesante per renderlo effettivamente plausibile. MAN 0:1 FOOD).

Fatevi consigliare dal personale per i piatti tipici, ce ne sono davvero molti e sono tutti super invitanti. In foto trovate la nostra selezione.

NB: Guardate le dimensioni!

A tavola si beve birra locale. Come sempre fidatevi dei consigli del cameriere! Di solito è bionda e molto leggera, ma ci sono anche altre varietà per i più strong di voi.

Attenzione pero:

con le porzioni che vi daranno e bevendo birra ad alta gradazione alcolica…beh… non vorremmo che poi il pomeriggio/sera lo passaste in albergo!

Info aggiuntive: risparmiare, come muoversi a Vilnius e un gioco divertente

La città si può girare a piedi. La maggior parte delle attrazioni sono a portata di passeggiata.

Però, nel caso facesse freddo o piovesse o cose simili…

…beh, sapere che il sistema di trasporto locale* è molto funzionale, fa senz’altro piacere. I bus infatti cominciano a circolare alle 5:00 del mattino e terminano attorno a mezzanotte.

Volete passare qualche ora a divertirvi per la città baltica? Magari smaltendo il cibo del Busi Trecias?

Abbiamo ciò che fa per voi:

cercate i graffiti disseminati per la città. Ce ne sono alcuni meravigliosi, tutti parlanti, in grado di trasmettere il punto di vista socio-politico dell’autore.

“Un indizio?” starete pensando

Neanche per sogno, e il divertimento dove sarebbe? Cercateli! Sarà un’altra ragione per girovagare senza meta tra le viette.

(E va bene, non siamo cattivi, se proprio sarete disperati eccovi la mappa! Però sappiate che è aggiornata a maggio 2017… non è detto che siano segnati tutti! Promettete di usarla solo in caso di assoluta necessita!)

Murales Trump Putin a vilnius
La creatività lituana si fa ironica applicata a tematiche politiche

Vi diamo anche la possibilità di risparmiare ancora qualche euro.

Come?

Semplice, con la Vilnius Card. Andate sul sito e comprate la card che più si adatta alle vostre esigenze. Avrete così l’accesso a numerose attrazioni e sconti su altre.
Alcuni esempi: le attrazioni e i servizi segnalati con l’asterisco sono inclusi nella card.

Cogliamo poi l’occasione di ringraziare il gentilissimo staff di GoVilnius e speriamo di essere riusciti a tramettere i consigli e le dritte su cosa vedere a Vilnius ci hanno dato.

Davvero grazie, grazie, grazie, è stato un piacere collaborare con voi!
Speriamo dunque che Vilnius vi piaccia quanto è piaciuta a noi.

Allora avete deciso cosa vedere a Vilnius? Avete già prenotato la vostra esperienza nel nord Europa? Se avete bisogno di una mano per organizzare il vostro viaggio, noi siamo qui.

Scriveteci una mail e vi risponderemo in un men che non si dica. 

 

Cosa vedere a Vilnius in 2 giorni: 10 luoghi incantati ultima modifica: 2018-04-08T16:00:53+00:00 da Travelholicsouls

4 Comments

Rispondi