Visitare San Francisco: cosa vedere in 4 giorni

Cosa vedere a San Francisco?

Questo è il primo dubbio che viene dopo aver prenotato il volo per questa città californiana.
Sì perché una volta ricevuta la mail di conferma della compagnia aerea, non si vede l’ora di capire cosa visitare, dove mangiare, dove dormire, cosa fare di imperdibile e che itinerario seguire in un determinato posto.

Benissimo, qua troverete tutte le informazioni su cosa visitare a San Francisco e su come godervi appieno la permanenza! 

 Prenota al prezzo più basso il tuo volo per San Francisco: clicca qui 
(Una volta su Skyscanner, scegli il volo e ricordati di cliccare sempre per andare sul sito delle compagnie aeree; i prezzi cambiano costantemente! Leggi questa guida)

Indice (cliccabile):

01. San francisco cosa vedere: itinerario perfetto di 4 giorni

Giorno 1 – Un primo assaggio della città;
Giorno 2 – La San Francisco dei film;
Giorno 3 – Una giornata dedicata alla rock-star di Cisco;
Giorno 4 – La San Francisco meno appariscente;

02. Pillole salva-esperienza: consigli pratici su cosa fare a San francisco e come visitarla

Clima a San Francisco: cosa mettere in valigia;
Dove dormire a San Francisco: le zone in e out + hotel consigliati;
Spostarsi a San Francisco: come muoversi nella città tutta in salita;
San Francisco card o no? Questo è il dilemma;
Le app immancabili per visitare la città;
Documenti per visitare San Francisco e gli USA;

 

Premessa nr.1: come spesso accade con i nostri itinerari (vedi quelli di New York o San Pietroburgo), gran parte delle giornate sono organizzate in modo da camminare e godersi la città gambe in spalla.

Siamo convinti che questo sia il modo migliore per sentirsi parte integrante del posto che si visita… senza contare il risparmio economico.

I posti più lontani sono stati raggiunti utilizzando Uber o Lyft.

visitare San Francisco in 4 giorni
  • Save

Premessa nr.2: abbiamo diluito le attrazioni su 4 giornate ma vi assicuriamo essere un itinerario davvero flessibile, talmente flessibile da essere comprimibile in 3 giorni –nel caso aveste poco tempo o voleste dedicare l’ultimo giorno alla visita dello Yosemite Park – o ancor più diluibili in 5,6,7 giorni.

Tutto in base a quanto tempo avete a disposizione (:

E ora basta dilungarsi in inutili ciance, eccovi servito l’elenco di cosa vedere a San Francisco!

📆

Giorno 1- un assaggio di San Francisco: alcune delle attrazioni maggiori

A- Mission
B- Dolores Park
C- Castro
D- Haight-Ashbury
E- Alamo Square e Painted Ladies
F- Museum of ice-cream

Per il programma della prima giornata non è necessario svegliarsi prestissimo, anche perchè dovete tenere in considerazione il fuso orario e la fatica che farete ad adattarvi a quegli orari così diversi dai nostri!

A- Mission e la sua collezione di murales da far perdere la testa

Mission è l’anima latina di San Francisco -per quanto non sia più un’area prevalentemente latina dagli inizi del 900, quando iniziarono ad arrivare immigrati irlandesi, tedeschi e polacchi-. 

Cosa vedere a San Francisco: Mission District
  • Save

Ufficialmente il nome è Mission district ma per gli amici è semplicemente Mission –abbreviazione di “the Mission Lands” – e si chiama così per la missione che si trova qua e che è la più antica di California.

Assolutamente da non perdere qui sono i murales, uno più bello dell’altro, concentrati principalmente a Balmy Alley (tra 24th Street e 25th Street) e a Clarion Alley (tra 17th Street e 18th Street).

Cosa vedere a San Francisco: Haight Ashbury
  • Save

B- Dolores Park: polmone e anima verde

Questo parco è talmente grande (circa 6 ettari!) da essere stato in grado di ospitare la bellezza di 1600 persone rimaste senza casa nel 1906 a causa di un violentissimo terremoto.

Sorse nel 1905 su quello che era un antico cimitero ebraico e deve il suo nome -anche lui- dalla Mission Dolores.

Si tratta di un parco talmente voluto bene dai cittadini che farete fatica a trovare il vostro angolino per fare un picnic sul suo prato visto il numero di persone che tutti i weeekend si danno appuntamento proprio qua!

Cosa vedere a San Francisco per sentirsi locals?
Mission Dolores Park.

cosa vedere a San Francisco: Mission Dolores Park
  • Save

C- di Castro e di colori (ma anche di comprensione e coinvolgimento)

Castro non è altro che il quartiere gay di San Francisco.
Un bellissimo quartiere, tutto color arcobaleno –dalle bandiere fuori dai balconi alle strisce pedonali-.

Si tratta dell’orgoglio della città e della prova di apertura che San Francisco vanta da sempre, da quando durante gli anni 60’/70′ qui si combattevano attivamente le lotte per l’affermazione dei diritti della comunità LGTB.

Cosa vedere a San Francisco: Castro
  • Save

Visitare per intero la zona non necessita troppo tempo: sicuramente degni di uno sguardo sono il Castro Theatre e LGBT History Museum; anche se il semplice girovagare senza meta nel quartiere sarà abbastanza a riempirvi i polmoni dell’aria che si respira qua.

Da non perdere per la sua particolarità e simpatia è l’Hot Cookie, una mini pasticceria i cui dolci –oltre ad essere buonissimi- sono anche…come dire… piccanti!  

💡 Curiosità! Tempo fa, avevamo comprato una guida un po’ particolare dal titolo “guida per salvarsi la vita viaggiando“.

Al suo interno raccoglie la bellezza di 500 luoghi ed esperienze che possono aiutare in un modo o nell’altro a stare bene e a guarire da un qualche male.

Ci capita spesso la sera di metterci a letto e aprire le pagine a caso, immaginando che cosa possa guarire il Taj Mahal o cosa puoi curare andando a Tahiti.

Prima di partire, di solito cerchiamo i posti che andremo a visitare. Prima di partire per questo viaggio abbiamo cercato cosa vedere a San Francisco per guarire da qualcosa.

Era nella sessione legata alle fobie. Omofobia.

guida per salvarsi la vita viaggiando, lonely
  • Save

Diceva di andare a Castro per affrontarla, per rendersi conto che l’unica cosa di cui bisogna “davvero avere il terrore è la visione intollerante ancora drammaticamente diffusa nella nostra società”.

Perché se davvero due persone che si amano e lo dimostrano possono davvero far paura a qualcuno, ci chiediamo allora su quale scala di valutazione dovremmo mettere i ragni, i mostri sotto al letto e i clown!

D- Haight- Ashbury, dove tutti sono amici di tutti

Arrivare ad Haight Ashbury da Castro è una piacevole passeggiata e un passaggio graduale da quello che comunque è uno dei quartieri più complicati della città a quello più rilassato in assoluto –non a caso Haight-Ashbury è il quartiere hippie della città– e un must da inserire nella lista di cosa vedere a San Francisco.

Una volta arrivati sarete catapultati in un turbinio di negozietti etnici, ristoranti particolari, insegne e tutto quel che di più strano può venirvi in mente.

Tutti ben disposti ad attaccare bottone ed ad aiutare.

cosa vedere a San Francisco: Haight- Ashbury
  • Save

E- San francisco da vedere: Alamo Square e Painted Ladies, le 7 sorelle più famose di San Francisco

Se dovessimo mettere in ordine di preferenza l’elenco di cosa vedere a San Francisco, le Painted Ladies sarebbero parte della top 3 senza ombra di dubbio!

Sì perché queste casette in stile vittoriano affacciate sul parco di Alamo Square non possono non rubare il cuore di chiunque se le trovi di fronte.

Si tratta di 7 abitazioni (Seven sisters per l’appunto) che si differenziano soltanto per le colorazioni dei muri.

cosa vedere a San Francisco: painted ladies
  • Save

💡Curiosità! Le famose Painted ladies non sono visitabili dall’interno e sapete perché?
Sono tutte costruzioni abitate! Quindi a meno che non siate amici dei proprietari, vi dovrete accontentare di ammirarle da fuori.

F- Museum of ice-cream, come tornare bambini in tempo zero

Questo museo di solito non si trova negli itinerari convenzionali su cosa vedere a San Francisco, però noi ci siamo divertiti talmente tanto che abbiamo sentito l’esigenza di inserirlo.

Come dice il nome molto auto-esplicativo, si tratta di un museo completamente dedicato al gelato che intervalla una parte di spiegazione sul come viene prodotto, da dove deriva, chi lo ha introdotto nella nostra alimentazione a momenti di gioco e di attività ludiche quali il bagno in una piscina di zuccherini, il giro in una giostra fatta di zucchero filato, l’altalena in una stanza di banane rosa…

Il tutto si conclude con una degustazione di cosa seconda voi?

cosa vedere a San Francisco: museum of ice cream
  • Save

Gelato, oh nostro grande amore!
Può essere un ottimo modo per unire la merenda ad un’attività didattica.
Se poi viaggiate con dei bambini, ameranno lo ameranno all’inverosimile!


Museum of Ice-cream

Orario: lunedì, mercoledì e giovedì dalle 12:30 alle 18; venerdì dalle 12:30 alle 18:30; Sabato dalle 9:30 alle 20:45; Domenica dalle 9:30 alle 20:00.
Chiuso il martedì.

Costo: $38 per adulto che però può accompagnare 2 bambini.

I biglietti devono essere prenotati online e hanno orario e giorno prestabiliti.

Per altre agevolazioni o informazioni, consultare il sito ufficiale.


📆
Giorno 2 – La San Francisco dei film

A- Lombard Street
B- Alcatraz
C- Fisherman’s Wharf
D- Pier 39
E- Coit Tower

A- Da vedere a San Francisco: Lombard Street, l’incubo di coloro che soffrono il mal d’auto

Che guidare a San Francisco sia impegnativo ci immaginiamo ve ne accorgiate, camminando per la città, facendo le salite ripidissime e vedendo macchine parcheggiate con una pendenza di quasi 90°… ma finché non avrete visto Lombard Street, non avrete visto nulla!

Abbiamo deciso di farvi cominciare l’itinerario da qua perché si tratta di una via realmente utilizzata dalle auto che in teoria non può essere percorsa a piedi -se non attraverso i marciapiedi ai lati della strada- ma la mattina presto, le macchine non ci sono, i turisti nemmeno e ci si può godere della strada con più curve a gomito dal mondo in completa solitudine.

Bello, no?

Psst, in cima alla strada si può godere di una vista di San Francisco da pelle d’oca!  

🤞🏼Consiglio da pro! Volete vivere Lombard street nella maniera più anticoncezionale possibile?
Beh, cliccate qui e non potrete rimanere delusi!

cosa vedere a San Francisco: Lombard Street
  • Save

B- Visitare Alcatraz, un posto dal quale non vorrete fuggire

Carichi di esservi sentiti padroni di Lombard Street e di una San Francisco ancora mezza dormiente, siete pronti per dirigervi verso il Pier 33 ed imbarcarvi in direzione di Alcatraz.

Oh tutti sanno cos’è Alcatraz e che può essere considerato un peccato imperdonabile quello di non inserire l’attrazione nella lista di cosa vedere a San Francisco.

Ma facciamo un breve ripasso, che dite?

Alcatraz è -o meglio, mantiene le sembianze di quello che era- un carcere di massima sicurezza posto su un’isola a 2 km da San Francisco città.

Si tratta di una visita possibile solamente tramite audio-guida e da prenotare mesi prima se non si vuole rischiare di rimanere a bocca asciutta.

E per quanto il fatto che ci sia una “visita audioguidata” possa far storcere la bocca ad alcuni di voi vi assicuriamo che proprio le spiegazioni registrate con tanto di voci degli ex detenuti, rendano l’esperienza indimenticabile. 

Per risparmiare tempo e sapere come visitare Alcatraz (senza code alle biglietterie) nel dettaglio: vi consigliamo di dare un occhio a questo tour

 

C- San Francisco cosa visitare: Fisherman’s Wharf, la salsedine e il fritto-misto

Cosa vedere a San Francisco: pier 39
  • Save

Fisherman’s Wharf è un quartiere affacciato sul mare reso inconfondibile dal suo lungo pontile in legno, i ristoranti di pesce dal quale fuoriesce un buonissimo profumo di fritto misto, la salsedine.
Ti consigliamo di fermarti qua a mangiare! 

Nel gironzolare chissà, magari riuscite anche a recuperare un paio di souvenir da portarvi a casa, ci sono un sacco di negozietti carinissimi!

D- Pier 39, una chicca in un quartiere speciale

Eppure, ciò che rende davvero magico Fisherman’s wharf e rende d’obbligo una menzione nell’elenco di cosa vedere a San Francisco, è sicuramente il Pier 39, un pontile dal quale ammirare foche e leoni marini. 

L’odore non è dei più piacevoli (le foche infatti, e non lo sapevamo neanche noi, non sono degli animali molto…come dire…profumati) ma la vista e la tenerezza/ilarità di alcune scene tra questi animali vale il tanfo, croce sul cuore! 

  • Save

E- Coit Tower, una vista in grado di toccare le corde del cuore

L’ultima tappa della giornata è la Coit Tower.
Vi consigliamo di arrivare a quest’attrazione per l’ora del tramonto!

Per raggiungere questa torre, costruita in cima a Telegraph Hill -una delle colline di San Francisco- bisogna avere tanto cuore e tante gambe perchè la salita è bella impegnativa.

Ma ne vale la pena! Ci credete, no?

In cima a questa torre -raggiunta col fiatone- si ha una terrazza panoramica che permette di godersi la città a 350° gradi.

Vi diamo un unico consiglio su questo posto: copritevi! Da quell’altezza tira un vento niente male.

vista panoramica San Francisco
  • Save


Coit Tower

Orario: da aprile ad ottobre, tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00; da novembre a marzo, tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00. Chiuso per il giorno del ringraziamento, Natale e Capodanno.

Prezzo: $9 biglietto intero, $6 ridotto (under17, over62), $2 per i bambini tra i 5-11 anni, gratuito fino a 4 anni.

Per maggiori info consultare direttamente il sito ufficiale.


📆
Giorno 3- Una giornata dedicata alla rock-star di Cisco

A- Battery Spencer
B- Kirby cove
C- Marshall’s Beach
D- Sausalito

Il titolo della giornata la dice tutta. Il Golden Gate Bridge (ponte di san francisco più famoso) ha aspettato tanto ma ora basta! Non deve più aspettare. Sicuramente uno dei posti da visitare a San Francisco

Anzi, per farci perdonare della poca attenzione che gli abbiamo prestato fino a questo momento, ci concentreremo su di lui per (quasi) tutta la giornata, ammirandolo da lati più convenzionali e da punti meno conosciuti.

Pronti?

A- Battery Spencer, la vista per antonomasia sul Golden Gate

Per raggiungere questo posto dovrete per forza utilizzare un auto e quindi utilizzare uber/lyft/taxi oppure noleggiarla.

visitare-san-francisco-e-il-battery-spencer
  • Save

(Noi personalmente vi consigliamo la prima opzione anche perchè l’attraversamento del ponte, comporta il pagamento di un pedaggio)

Si tratta di un area rialzata a ridosso del Golden Gate che permette di aver una visuale talmente bella su quest’ultimo e la baia che non c’è possibilità di avere foto brutte!

Ecco lo abbiamo detto -e lo diciamo noi che quando siamo saliti, il ponte era immerso in una nebbia lattiginosa-.

Fermatevi qui ad ammirare finalmente con i vostri occhi uno dei simboli più importanti del mondo (un po’ come il Partenone ad Atene, il Colosseo a Roma o le piramidi di Giza) e a riprendere fiato perchè si tratta di un posto talmente bello da non poter credere al fatto che esista!

cosa vedere a San Francisco coppia: Golden Gate Bridge
  • Save

B- Kirby cove, lo spot segreto dal quale ammirare il GGB

Abbiamo semplicemente adorato questo punto panoramico.

Volete sapere il perchè?

Semplicemente perchè era tutto nostro

Si tratta di una spiaggetta libera a conclusione di una camping area poco lontana da Battery Spencer (anche se non facilissima da raggiungere!) che non essendo conosciutissima rimane tranquilla e silenziosa… decisamente lontana dal fracasso dei turisti!

Un tempo era dotata di una bellissima altalena ma purtroppo è stata tolta.

Cosa vedere a San Francisco: Kirby cove
  • Save

C- Marshall’s Beach, stesso ponte ma nuova prospettiva

Questa spiaggia è decisamente più conosciuta ma anche con giusta ragione.

Si tratta di una bellissima -e lunghissima- spiaggia dalla quale godere di una vista meravigliosa sul Golden Gate Bridge.

La prospettiva, diversa rispetto ai due punti panoramici precedentemente citati, fa sì che si abbia una visione a 360° del ponte.

D- Sausalito, il villaggio dove il tempo si è fermato

Questo punto in realtà sarebbe meglio considerarlo un’alternativa alla Marshall’s Beach perchè entrambi le attività vi porterebbero a necessitare una giornata di almeno il doppio delle ore!

L’idea sarebbe quella di rientrare dal Battery Spencer verso la città e qua trovare un noleggio bici.

Al che, decidere di attraversare il golden gate a pedalate e di arrivare fino a Sausalito, un delizioso villaggio di pescatori appena oltre il ponte.

Decidere di trascorrere un paio di ore alla scoperta di questo posto e tornare indietro in traghetto!

L’alternatica super cool per i piu temerari? Scopritela qui!

 

📆
Giorno 4- La San Francisco meno appariscente

A- Union Square
B- China Town
C- Financial district
D- Museo di arte contemporanea

A- Union Square, una piazza dal primato particolare

Questa piazza è risaputa essere il luogo dove sorgono gli hotel più lussuosi, gli shopping mall più in voga e i locali più chic.
Merita una vista anche se solo velocemente.

💡 Curiosità! Union Square è uno dei più grandi quartieri commerciali di tutta la California! Mica male, eh?

B- Chinatown, l’Asia degli Stati Uniti

Chinatown è quel quartiere che non può non essere inserito nella lista di cosa vedere a San Francisco perchè ha un’identità talmente forte da essere una città nella città e da meritare assolutamente una capatina.

Non vi consigliamo posti particolari da visitare o attrazioni… non ne avete bisogno! Vi basterà perdervi tra le vie per sentirvi improvvisamente catapultati in Asia!

cosa vedere a San Francisco: Union Square
  • Save

💡 Curiosità! Lo sapevate che proprio nella Chinatown di San Francisco sono diventati famosissimi i biscotti della fortuna? Il negozio da cercare è il “Golden Gate fortune cookies” se volete farvi leggere il fato dai super originalissimi biscotti!

C- Financial district, dove nascono i colossi

San Francisco è molto diversa dalle altre grandi città americane, dispersive e fatte di grattacieli giganteschi, ha uno stampo più europeo, più raccolto, fatto di aree residenziali e di edifici dalle altezze modeste.

Ovunque tranne che nel Financial district.

Mentre spunterete questo quartiere dalla lista di cosa vedere a San Francisco vi renderete conto di quanto qui non si rispettino minimamente i canoni estetici della città e che anzi, i palazzi gareggiano nell’ottica di vincere il titolo di grattacielo più alto.

Non a caso, proprio qua nascono due dei colossi indiscussi del mondo informatico: ladies and gents, vi presentiamo la casa di Twitter e Linkedin.

D- Cosa vedere San francisco: museo di arte contemporanea, un degno rivale del Moma di NYC

Il SFMOMA è un museo da inserire assolutamente nella lista di cosa vedere a San Francisco per tutti gli amanti d’arte moderna e contemporanea.

Non fosse per la bellissima collezione di opere e fotografie che custodisce e organizza sulla bellezza di 6 piani, basterebbe anche solo la struttura architettonica dell’edificio a farvi innamorare. 

Cosa vedere a San Francisco: museo di arte moderna
  • Save

Tutte le opere sono raggruppate per temi e correlate di didascalie per aiutare la comprensione anche in assenza di audioguida. 
Quando siamo stati noi, c’era una bellissima mostra temporanea su Magritte!

🤞🏼Consiglio da pro! Dalla terrazza panoramica si gode di una bellissima vista sui grattacieli della città.

 


Museum of Modern Art

Orari: dal venerdì al martedì 10:00/17:00, giovedì dalle 10:00 alle 21:00. Mercoledì chiuso.

Prezzo: Adulti $25, Senior over 65 anni $22, fino ai 24 anni $19, under 18 anni gratis.
Mostre permanenti gratuite con la San Francisco Card.

Per prendere il biglietto del museo ed evitare le ore di fila, ecco qui.

Per maggiori info consultare il sito ufficiale.


 

💊

Pillole salva-esperienza: consigli pratici su come vivere San Francisco al meglio!

 

☑︎ Clima a San Francisco: cosa mettere in valigia

Il Clima a San Francisco è stranissimo.

Quando andare a San Francisco: tempo
  • Save

Mentre il resto della California gode di un clima invidiabile (caldo, palme, mare, surf, piste da skate e proprio tutto quello che si vede nei film!), Cisco viene inghiottita in una freddissima nebbia –Karl the fog per gli amici- che abbassa terribilmente le temperature, rende tutto umido e quasi impossibile godersi le viste panoramiche sulla città.

Un melodrammatico Mark Twain una volta disse:

Eppure non si tratta di un sortilegio ma di una questione meteorologica -di cui non siamo molto competenti- per cui le correnti di bassa pressione vengono attirate verso il centro dello stato e le correnti di alta pressione provenienti dal mare si concentrano tutte su San Francisco causando il tempo discutibile. 

→ Cosa non deve mai mancare in valigia a seconda della destinazione? Cliccate qua! ←

Questo cosa comporta?

Che a San Francisco le estati sono fresche, umide e dalle temperature comprese tra i 10 e i 15 gradi mentre gli inverni risultano miti e soleggiati.

In ogni caso, la stagione in cui si trova il tempo migliore è sicuramente l’autunno.

 

💡 Curiosità! Il nostro autista di Uber ci ha spiegato che le particolari condizioni climatiche sono anche il motivo per cui, in questa città, la più alta concentrazione di matrimoni, è tra ottobre e novembre!

 

☑︎ Dove alloggiare a San Francisco: le zone in e out + hotel consigliati

Se non sapete dove dormire a San Francisco, leggete con attenzione questo paragrafo.

Noi abbiamo alloggiato al San Remo hotel, a North Beach.

Un hotel valutato benissimo su booking e a dei prezzi decisamente ragionevoli rispetto a quelli che di solito si trovano cercando una sistemazione in questa città.

Purtroppo non ha il bagno in camera e questo potrebbe essere l’unico motivo a scoraggiare la scelta di questo posto però i bagni pubblici vengono tenuti talmente puliti da diventare un problema trascurabile.

Oltretutto si trova in un’ottima zona della città, tranquilla e sicura a qualsiasi ora del giorno e della notte -fattore non trascurabile dato che alcune parti di San Francisco sono decisamente poco raccomandabili-.

dove alloggiare a San Francisco: San remo a North Beach
  • Save

Altre zone dove potreste alloggiare e stare sereni sono: 

✔︎ Fisherman’s Wharf– dove vi consigliamo di alloggiare al The Fairmont Heritage Place Ghirardelli Square nel caso di budget importante, al Hotel Zephyr nel caso di budget medio o al Holiday Inn Fisherman’s Wharf per un budget ridotto

✔︎ Financial District e Nob Hill, nelle quali aree potrete alloggiare – a seconda del budget- al Club Quarters Hotel, Stanford Court e se siete a finanze ristrette: Cable Car Hotel

cosa vedere a San Francisco: Clayton Street
  • Save

Invece, vi sconsigliamo vivamente di pernottare in zone come:

Tenderloin,

✘ Mission District,

✘ SOMA perché non troppo tranquille.

 

☑︎ Mezzi di trasporto, come muoversi a San Francisco

Come già accennato nelle premesse, l’itinerario che abbiamo ideato è per gran parte percorribile a piedi.

Quindi, ragazzi, è possibile davvero visitare San Francisco a piedi.

Però, è anche vero che diventa percorribile a piedi una volta raggiunto il punto di partenza. 

Ci spieghiamo meglio, se si alloggia a North Beach e l’itinerario del primo giorno inizia da Mission District, nel caso si volesse percorrere la distanza dal proprio hotel al punto A dell’itinerario, bisognerebbe camminare 6 km prima ancora di aver iniziato il giro alla scoperta della città e questo potrebbe diventare impattante in fatto di stanchezza e perdita di tempo.

Detto questo, i modi migliori per muoversi in città, sono sicuramente l’utilizzo di Uber o Lyft (che vi spiegheremo cosa essere nel capitolo successivo) o attraverso il caratteristico e imperdibile Cable Car.

come muoversi a San Francisco: cable car, california
  • Save

Ma cos’è il Cable Car?

Nient’altro che il tradizionalissimo tram e uno dei simboli indiscussi della città.

Tre linee tagliano la città in maniera diversa e può essere un ottimo modo per unire l’utile (il mezzo di trasporto) al dilettevole (la vista spettacolare che si gode quando si siede nei posti esterni).

🤞🏼 Consiglio da pro! Lungo queste tre linee potrete prendere i cable cars a qualsiasi fermata.

Il nostro consiglio però è quello di prenderlo a Powell and Market Street anche se sicuramente ci sarà la fila per salire e quindi dovrete perdere un po’ di tempo.

Eppure salire al capolinea è l’unico modo per potersi sedere nei sedili all’esterno o di potersi attaccare al palo!

Vi assicuriamo che dati i posti privilegiati, non avrete nessun rimpianto ad aver fatto un po’ di fila!


Delle tre linee non possiamo non consigliarvi di prendere almeno una volta quella che parte da Powell and Market Street e termina nella zona di Fisherman wharf. 

Pensateci quando godrete di buon grado della vista panoramica di questa linea! C: 

🤞🏼 Consiglio da pro 2.0! Il cambio di direzione del tram viene ancora fatto a mano! Lo potete vedere molto bene a Powell and Market street!

 

cosa vedere a San Francisco: Cable Car
  • Save

☑︎ App da scaricare per godersi San Francisco al top

Per visitare San Francisco (ma anche altri posti in realtà) la tecnologia può essere uno strumento davvero importante.

Queste sono alcune delle app che ci hanno salvato la vita o che pensiamo potrebbero essere molto utili!

UBER/LYFT: queste due app vi serviranno tantissimo! Si tratta in entrambi i casi di un servizio, fornito da privati, di autisti ed auto che ti portano a spasso per la città -singola corsa per volta- pagando tramite app una cifra fissa accordata in precedenza in base alla distanza e alcune opzioni che si scelgono. 

Sono comodissime e vi eviteranno di dover obbligatoriamente dover noleggiare un’auto o dovervi affidare al sistema di trasporti pubblici magari poco conosciuto e funzionante solo in determinate ore del giorno.

come muoversi a San Francisco: città hippie
  • Save

🤞🏼Consiglio da pro! Scaricate entrambi le app e createvi un account prima di partire. Nel momento in cui ne avrete bisogno, fatevi fare il preventivo per la corsa da entrambi le app. Potrete risparmiare sia tempo che denaro! 

 

GOOGLE TRANSLATE: quest’app è fenomenale e molto utile sia per coloro che non hanno una particolare padronanza dell’inglese, sia per coloro che invece l’inglese lo conoscono ma che come si dice ad esempio “abrasione” non ne ha la più pallida idea (mettete caso che cadiate sul marciapiede -data la fatica che si fa ad andare avanti con tutti quei sali/scendi- e che vogliate spiegare alla farmacista che avete bisogno proprio di un cerotto d’abrasione, come fate?).

Cliccando qui, troverete la nostra guida dettagliata, nella quale abbiamo spiegato come usarla al meglio e svelato alcune funzioni un po’ nascoste ma davvero eccezionali! 

YELP: nonché un parente di Tripadvisor. Tramite quest’app avrete accesso alle recensioni degli autoctoni su locali, ristoranti ma anche su negozi, dove comprare il costume di halloween più bello in assoluto e molto altro.
Immancabile! 

NB. Tutte queste app necessitano ovviamente di una connessione internet per essere utilizzate. 

→ Scoprite come non rimanere mai senza internet negli Stati Uniti, cliccate qua! ←

 

☑︎ San Francisco card o no? Questo è il dilemma!

Per depennare al meglio tutta la lista di cosa vedere a San Francisco, noi abbiamo deciso di farci soccorrere dal cityPASS della durata di 3 giorni che non solo ci ha permesso di salire sui cable cars gratuitamente -e di sfruttare tutta la linea di mezzi di superficie- ma anche di non doverci preoccupare per gli ingressi quali al SFMOMA, al California Academy of Sciences, all’Aquarium of the Bay…

Ma volete sapere la vera chicca di questo carnet di biglietti?

Una crociera di un’ora attorno alla baia

Eppure la San Francisco Card non è l’unica opzione.
In base a ciò che vorrete visitare -attrazioni presenti in questo itinerario o aggiunte secondo il vostro personalissimo gusto-, il tempo a disposizione e le persone partecipanti a questo viaggio, potreste utilizzare anche questi altri pass.
Provate a darci uno sguardo:

 

☑︎ Documenti per visitare San Francisco e gli USA

Nel caso abbiate già fatto un viaggio negli Stati Uniti non dovreste aver bisogno di questa informazione… però una rinfrescatina alla memoria di chi c’è già stato e una check-list dei documenti per chi non c’è mai stato non farà di certo male.

Passaporto: ovviamente per poter intraprendere un viaggio fuori dall’Unione Europea, il passaporto in corso di validità con scadenza oltre i successivi 6 mesi diventa un documento imprescindibile.

ESTA: questo non è altro che il visto turistico di ingresso negli Stati Uniti. Cliccate qua per troverete una guida passo passo che spiega come richiederlo e come compilarlo.

Patente internazionale: nel caso sia vostra intenzione guidare durante questo viaggio o noleggiare l’auto, diventa necessario un documento che attesti la tua guida fuori dall’italia. Cliccate qua per scoprire come ottenere la patente internazionale.

Assicurazione sanitaria: come saprete, negli Stati Uniti l’assicurazione sanitaria non è gratuita e la nostra tessera sanitaria non copre di certo le spese oltreoceano. Bisogna così tutelarsi in maniera diversa, attivandosi con una qualche assicurazione. Noi abbiamo l’assicurazione annuale di coppia stipulata con la Columbus. Cliccando questo link potrete avere un preventivo per la vostra!

 

 

Allora, come avete trovato questo itinerario su cosa vedere a San Francisco?
Troppo impegnativo o ben distribuito?
Vi convince la selezione di cose da vedere per una persona che visita la città per la prima volta? 

 

📋
Consiglio degli esperti: l’ispirazione necessaria a (ri)partire!

Sappiamo bene come funziona perchè noi siamo le prime vittime dei ritorni.
Si torna a casa, si torna alla quotidianità e tutto perde colore. Non si vede l’ora di ripartire, di riorganizzare un viaggio, un weekend altro, una vacanza, un qualsiasi cosa!
Eccovi allora un po’ di ispirazione:

 

Aspettate un attimo, non abbandonateci così in fretta!

Dopo aver letto questa pratica guida, pensate di avere tutte le informazioni necessarie a partire? Speriamo di sì ma nel caso la risposta fosse no, fateci sapere nei commenti
cosa avreste voluto sapere ancora,

Ci teniamo che le nostre guide siano le più utili e complete possibili! (:

Visitare San Francisco: cosa vedere in 4 giorni ultima modifica: 2019-04-21T17:59:41+02:00 da Travelholicsouls
  • Save

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *