Cosa vedere a Praga in 2 giorni: guida definitiva

“Cosa vedere a Praga?”
Questa è la prima domanda che ci si pone dopo aver finalmente prenotato un viaggio per questa meta che è il sogno di quasi tutti, viaggiatori abituali e viaggiatori dilettanti.

Oh non cercate di trovare un motivo che vede la capitale ceca essere onnipresente nelle classifiche delle città più belle del mondo… ne ha così tanti che fareste troppa fatica a contarli.

Anzi, perché non verificare di persona il perché tutti ne rimangono folgorati! Perché non pensare di trascorrerci ad esempio le vacanze di fine anno?

È vero, le temperature al di sotto dello zero, potrebbero spaventare ma con gli abiti giusti e con questa guida al vostro fianco siamo sicuri sarete preparatissimi a visitare Praga nel miglior modo possibile.  

Quindi, riempite la valigia di guanti, cappellini, sciarpe, maglioni (magari scegliendone di nuovi e caldi da Zalando Privé, dove, approfittando delle ottime offerte potrete trovare capi di marca per lei e per lui perfetti per affrontare il freddo praghese!), preparate la macchinetta fotografica e segnatevi le cose da vedere e da fare.

Indice:

01. Quando visitare Praga,
02. Praga – moneta e budget,
03. Cosa vedere a Praga in 2 giorni ed itinerario:

03.1 Giorno 1
03.2 Giorno 2

04. Cosa fare a Praga,
05. Informazioni utili.

Praga, Repubblica Ceca

cartina Repubblica Ceca

Indovinate un po’! L’orologio astronomico di Praga, nella piazza centrale è talmente bello ed apprezzato che esistono svariate copie in giro per il mondo.
A Seoul ad esempio, la replica precisa si trova in Hongdae district…

Quando visitare Praga per innamorarsi della città?

temperature praga

Praga è una di quelle mete che merita di essere visitata 365 giorni l’anno.
Solo che a Natale, forse, lo merita un pochino di più.

Sì perché i mercatini di Natale di Praga hanno una fama che li precede e tutti gli anni attirano migliaia di turisti. La data di apertura è il 28 novembre, quella di chiusura il 1 gennaio e, anche se ne esistono sei, il nostro consiglio è di visitare quello organizzato in Piazza della Città Vecchia o quello situato in Piazza San Venceslao.

Perchè?

Per non perdersi assolutamente le atmosfere gotico-rinascimentali e stand decorati come nei film, pieni di oggettini realizzati dagli artigiani locali, dolcetti e giocattoli, non potrete fare a meno di esclamare “wow” e sentirvi tornare bambini.

Budget? Tirate pure un sospiro di sollievo!

Quando vi dicevamo che ha una miriade di motivi per cui tutti la amano non stavamo scherzando e neanche esagerando.

Il basso costo della vita è un ulteriore motivo che spinge i più a voler visitare Praga.

La moneta locale è la corona ceca e 1 euro equivale a 26 corone ceche.
Tenete in considerazione che con 5 euro, lì, si può tranquillamente permettersi un pranzo nel quartiere degli affari. 

Cosa vedere a Praga? L’Itinerario perfetto per godersi 7 must assoluti (+ qualche spot segreto!) 

Nel visitare la capitale ceca vi renderete subito conto di quanto questa perla sia facile da visitare a piedi e di quanto, in un weekend, possa essere sufficiente per scoprire le sue bellezze più importanti ma soprattutto per innamorarsene.

 Giorno 1:

Mattino – Castello, Mala Strana
Pomeriggio – Ponte Carlo, Città Vecchia, Piazza Venceslao

itinerario-praga-giorno-1

Il Castello, il mastodontico complesso del 9° secolo

Il Castello non poteva non essere il primo punto della lista “cosa vedere a Praga”!
Quest’enorme costruzione che si estende per 70 chilometri quadrati svetta su una posizione rialzata che storicamente serviva per controllare tutta la città.

Risulta il primo nucleo abitato della zona e per questo, il luogo che più di tutti racchiude la storia e l’essenza di Praga.  

Venne costruito nel IX secolo e dopo essere stato residenza di Re del regno di Boemia, dal 1918 è dimora del capo di stato della Repubblica Ceca.

Ancora oggi, il complesso racchiude al suo interno alcune delle maggiori attrazioni della città tra cui la Cattedrale di San Vito (lunga 124 metri, larga 60 e alta 33 metri) – talmente importante da essere simbolo della Repubblica Ceca e ospitare i Gioielli della Corona-, il vicolo d’oro che con le sue casette colorate e negozietti dell’artigianato (o negozi di alchimisti spacciati da quelli dell’artigianato) sembra un posto proveniente dalle fiabe, la torre Daliborka nonché la prigione per la nobiltà, la torre delle polveri e molto altro.

Curiosità: si tratta del castello più grande del mondo! Tant’è che fa parte della lista del Patrimonio Unesco.


Castello

Orario: da novembre a marzo, dalle ore 6:00 alle 23:00 (per i monumenti dalle ore 9:00 alle 16:00).
Da aprile ad ottobre, dalle ore 5:00 alle 24:00 (per i monumenti dalle ore 9:00 alle 18:00).

Prezzo: Intero a 250 o 350 CZK (in base al tour) – Ridotto a 125 o 175 CZK per under 25 e over 65; gratis con la Praga card.



Staré Město, dove ci si innamora di Praga

Staré Město -che in ceco significa città vecchia- rappresenta senza alcun dubbio un must tra i “cosa vedere a Praga”: si tratta del cuore pulsante della città, ed è qui che bisognerà essere nel caso si voglia passare capodanno a Praga, aspettando che il famoso Orologio Astronomico segni l’inizio del nuovo anno (e i fuochi d’artificio che si ergono a lato della piazza, illuminandola tutta).

→Perché non scoprire un’altra Stare Mesto altrettanto bella?

Proprio qua, son sempre accadute le cose migliori e peggiori della città: dalle incoronazioni dei sovrani alle esecuzioni dei condannati.

Una volta arrivati nella piazza della Città Vecchia la vostra attenzione verrà attirata come una calamita dalla vera rockstar: l’orologio astronomico del Municipio che allo scoccare di ogni ora, un carillon di statuette religiose e non si muove a ritmo di rintocchi.

Ma la Staré Město non si riduce alla piazza centrale. Camminate per le vie strette della città vecchia, guardatevi intorno e soprattutto non dimenticatevi di guardare in alto.
Ad un certo punto potreste imbattervi in qualcosa di davvero particolare!
Tipo… un Sigmund Freud in metallo appeso a 2 metri di altezza.

Ma non solo!

A chi piacciono i Beatles?
Ecco, proprio camminando per la città vecchia vi imbatterete in un muro completamente dedicato a loro con citazioni, dediche e colori!

Piazza Venceslao, dove il passato incontra il presente

Date le spalle all’orologio e camminate sempre dritto. Improvvisamente, dopo circa 10 minuti di camminata, vi ritroverete in Piazza Venceslao!

Improvvisamente sarete catapultati nel 21esimo secolo con tanto di negozi, hotel e ristoranti in ogni dove. 

Degna di nota è la statua equestre di Venceslao, principe di Boemia.

 Curiosità: da qua è iniziata la caduta del comunismo!

Ponte Carlo, semplicemente un capolavoro la cui fama lo precede

Un’altra attrazione da visitare a Praga è il Ponte Carlo, che collega la piazza di Staré Město alla Città Vecchia.

ponte Carlo visitare praga

Voluto da Carlo IV nel 1357, necessitò di ben 60 anni per essere completato.
Adornato di 30 statue e gruppi di statue a distanze regolari la sensazione che si prova la sensazione di sentirsi importante. 

Ps. Da qui è possibile godersi uno dei tramonti più belli al mondo.

Cosa visitare a Praga? Ponte Carlo, senza ombra di dubbio.

Pps. Camminando su questo capolavoro architettonico vi renderete conto che alcune statue hanno delle zone d’orate a differenza di altre che saranno molto più scure. 
Ecco, quelle parti sono così brillanti perché diverse leggende dicono portar fortuna se toccate. Noi non siamo sicuri sia vero ma nel dubbio ci abbiamo provato!

cosa fare a praga ponte Carlo

 

 Giorno 2:

Mattino –  Josefov, Clementinum
Pomeriggio – La casa danzante, souvenir

itinerario praga giorno 2

Josefov, il meravigliosamente decadente ghetto di Praga

Se nel visitare Praga, vi perdeste il quartiere ebraico, siamo sicuri vi mangereste le mani.
Con le sue 6 sinagoghe, questa parte della città esercita un fascino incredibile su chiunque.

Immaginatevi poi il cimitero:

Un affascinantissimo caos di lapidi che si sovrappongono e si appoggiano l’un l’altra e si coricano, tutte in pietra scura, tutte spruzzate di muschio.
Ecco, proprio qua riposano gli ebrei che tra il 900 e il 1708 hanno vissuto a Praga. Pare ci siano circa 100 mila persone seppellite. 

Sarebbe dovuto esserci anche un uomo non del tutto sconosciuto, un tal Franz Kafka… ma per problemi di spazio lui è seppellito al nuovo cimitero ebraico di Praga.


Sinagoghe e Cimitero

Orario: da novembre a marzo, dalle ore 9:00 alle 16:30; da aprile ad ottobre, dalle ore 9:00 alle 18:00.
Chiuso di sabato.

Prezzo: intero 480CZK, ridotto 320CZK per studenti e under15, gratis con la Praga Card e per i minori di 6 anni.


 

 Clementinum, il custode di un posto magico

L’importante complesso gesuita è situato a ridosso del ponte Carlo ed al momento dell’edificazione -tra il 16° e il 17° secolo- era considerato uno dei più importanti complessi a livello europeo.

Partecipando a uno dei tour guidati dalla durata di 50 minuti che tutti i giorni illustrano il posto, non potrete non rimanere folgorati dalla bellezza delle sale e soprattutto di lei, della Biblioteca Barocca, i cui affreschi, tomi decorati e mappamondi non potranno non rubarvi un pezzetto di cuore. 

Poi, se ancora avrete voglia di esclamare “wow” ci penserà la vista dalla torre astronomica.

visitare praga


Clementinum

Orario: da dicembre a marzo, dalle ore 10:00 alle 17:30; da aprile a novembre, dalle ore 10:00 alle 18:00.

Prezzo: Intero a 300 CZK, ridotto per under 25 e over 65 a 200 CZK e biglietto family a 900CZK


 La casa danzante, ma danzante sul serio

Oh, le sinuosità della casa danzante non potranno lasciarvi indifferenti!
L’edificio fu costruito ad immagine e somiglianza della famosissima coppia Ginger Rogers e Fred Astaire mentre performano in uno dei loro spettacoli di ballo
Non a caso, il palazzo costruito tra il 1992 e il 1996, viene chiamato Fred e Ginger.

La realizzazione venne affidata a F.O Gerhy, niente poco di meno dell’architetto che realizzò il museo Guggenheim di Bilbao.

la casa danzante praga

Una volta ammirato l’edificio da tutte le angolature possibili, perché non vi concedete un pasto al francese dell’ultimo piano?

E nel caso la cucina francese non vi convincesse, magari lo farà la vista di cui si può godere sulla Moldova!

Cosa fare a Praga? Le attività che ve la faranno amare

 Pattinaggio sul ghiaccio

In inverno Praga diventa un’immensa pista di pattinaggio, considerando che se ne trovano in ogni angolo della città. Questa è infatti una passione tipica dei cittadini praghesi che non lascia indifferenti nemmeno i turisti.

 Provare i deliziosi (ed impronunciabili) Trdelník

 Ci stiamo ancora chiedendo quale sia la pronuncia giusta di questi dolcetti ma vi assicuriamo che la difficoltà a pronunciarli è inversamente proporzionale alla loro bontà!

Quindi se vi steste scervellando per capire dove mangiare a Praga o soprattutto cosa mangiare a Praga di tipico, vi serviamo la risposta su un piatto d’argento!

Giro in barca (e possibile pranzo annesso!)

Cosa fare a Praga e in tutte le città che sorgono su un corso d’acqua?
Ovviamente godersele da una barca!

Dal Ponte Cechuv partono quasi tutti i tour su fiume e quelli di un’oretta hanno anche dei prezzi contenuti.
Nel caso invece decideste di fare le cose in grande, potrete scegliere dei tour più impegnativi con tanto di pranzo a bordo.

 Il cambio della guardia

Vi consigliamo di arrivare al castello prima di mezzogiorno e di assicurarvi una Bella visuale per potervi godere una delle attività più tipiche: la cerimonia del cambio delle guardie.

Le uniformi che infossano cambiano a seconda della stagione: azzurro in estate e blu in inverno.

Curiosità: per diventare una delle guardie bisogna superare una selezione durissima e tra le diverse prove da superare, c’è quella del range di altezza che deve essere tra il metro e 78 e il metro e 88.

Night Life, o meglio, wild night life

Infine, la capitale offre molto anche per quanto riguarda la vita notturna: basta rimanere dalle parti del centro e del Ponte Carlo per trovare numerosi pub e discoteche dove divertirsi.

Tra i tanti posti dove divertirsi non possiamo non menzionare la Karlovy Lázne, nonchè la più grande discoteca dell’Europa centrale. Una colossale struttura proprio a ridosso di Ponte Carlo.

 

Pillole salva esperienza:
quel che vorresti sapere prima di partire!

 Come raggiungere il proprio hotel dall’aeroporto di Praga?

La soluzione più economica è sicuramente quella di prendere l’autobus 119 o 100 appena fuori dal terminal dell’aeroporto che vi accompagnerà fino alla metro e da lì affidarsi all’aggrovigliato sistema metropolitano che collega gran parte della città.

In alternativa potrete prendere un taxi oppure prenotare (ancor prima di partire) un servizio* di transfer.  

*L’ultima opzione è perfetta nel caso foste un gruppo importante di persone, così da dimezzare il costo.

 Come muoversi?

Come già accennato, il sistema di metropolitane della città è eccezionale e collega molto bene diverse parti della città (e tra queste parti, rientrano tutte le zone più turistiche).

Castina metropolitana Praga

Ovviamente avrete modo di scegliere che tipo di biglietto prendere in base alle volte che deciderete di prenderla, in base alle distanze che avete intenzione di percorrere e in base al tempo a vostra disposizione.

Un esempio:

Il biglietto singolo, costa 24 corone ed è utilizzabile per mezz’oretta.
Il biglietto giornaliero invece ha un costo di 110 corone e può essere utilizzato per 24 ore.

Tenete però in considerazione che le attrazioni del centro sono tutte molto concentrate!

Per cui il nostro consiglio è di prendere due biglietti singoli per il primo giorno, uno che vi porti dal vostro hotel al centro (nel caso il vostro hotel fosse lontano) e uno che vi riporta indietro la sera mentre di prendere un biglietto giornaliero per il secondo giorno, dove le attrazioni non sono tutte concentrate.

 Cosa mangiare a Praga, cosa bere e cosa non dimenticarsi di fare?

Non aspettatevi che la cucina ceca possa assomigliare a quella mediterranea.

Niente di più distante! Qua si ha bisogno di sostanza, infatti i pasti sono sempre molto calorici, con le portate principali quasi sempre di carne.

Sappiate che Praga è il paradiso per tutti gli amanti delle zuppe e dei contorni di patate! 

Fondamentale è ricordarsi che in Repubblica Ceca è uso è costume dare la mancia  e che per i pub e i posti alla mano deve essere di circa 10/15 corone ma che per i ristoranti dalla fascia media in su è di norma il 10/15% del totale.

Molti ristoranti hanno il menù in doppia lingua ma non siamo noi a dovervi far presente che ovviamente, questi ristoranti, sono quelli più turistici e per questo più cari del dovuto. 

Vi state chiedendo invece cosa bere?

Oh, questo paese è la patria della birra -non a caso è il paese in cui si fa il maggior consumo!-.
Le marche più famose sono la Pilsner Urquell e la Budweiser Budvar anche se a riguardo avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta.

 Come evitare la folla?

Praga è la sesta città più visitata d’Europa quindi potete immaginare quanto possa essere affollata durante il giorno!
Bene, il trucco per evitare di essere parte integrante di una massa informe è sicuramente quello di svegliarsi il prima possibile, di sfruttare le ore tranquille della mattina.

visitare praga itinerario

Tenete in considerazione questa dritta soprattutto se vorrete visitare Praga tra maggio e Settembre.
Ad esempio, arrivate al Castello ancor prima dell’orario di apertura se vorrete essere tra i primi ad entrare o mettetevi la mano sul cuore e rassegnatevi ad aspettare almeno 30-40 minuti.
 
Lo stesso vale per Ponte Carlo! Attraversatelo la mattina presto o la sera tardi se volete godervelo sul serio!

Speriamo di avervi aiutato a decidere cosa vedere a Praga!!!
Dunque, chi ha nella propria bucket list un viaggio a Praga alzi la mano?
Anche su di voi l’est Europa e le sue città esercitano un fascino senza fine

o siete più per lEuropa occidentale?


Ti è piaciuto l’articolo su cosa vedere a Praga? Condividilo sui social! Basta cliccare sul pulsantino.
Ah già.. e seguici se non l’hai ancora fatto. Grazie


Cosa vedere a Praga in 2 giorni: guida definitiva ultima modifica: 2018-11-26T10:05:50+00:00 da Travelholicsouls

2 Comments

  1. Quanto mi piacerebbe andare a Praga! Ce l’ho in mente dai tempi del liceo perché ci dovevamo andare in gita al Liceo ma poi siamo andati da qualche altra parte che non ricordo nemmeno.
    Sicuramente le capitali dell’est per me sono molto più affascinanti di quelle dell’ovest, sia perché mi piace il freddo sia perché mi piace il cibo così diverso a quello a cui siamo abituati. Ah i Trdelník, chissà che buoni 😍

    1. Ciao Silvia,

      oh come ti capiamo! Noi siamo follemente innamorati delle capitali dell’est! Su di noi esercitano un fascino letale e vorremmo davvero tanto che venissero apprezzate di più.
      Tu nel frattempo corri a prenotare anche solo un weekend per questa perla, non te ne pentirai 😀

      Un bacione,
      Simo e Zi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *