Firenze, cosa vedere: 21 luoghi da sogno (2019)

Last updated

Avete scelto il capoluogo toscano per la vostra vacanza o weekend ? Ora non resta che scegliere cosa vedere a Firenze e capiamo benissimo la difficoltà di fare una selezione vista la miriade di attrazioni e luoghi interessanti.

Ma sapete una cosa?

Con la nostra guida definitiva su cosa vedere a Firenze (e non solo) avrete tutte, MA PROPRIO TUTTE, le informazioni utili per visitare Firenze e sfruttare al meglio la vostra permanenza in una delle città più belle del mondo

Pronti a prendere il primo volo, treno, bus direzione Toscana?

Indice (cliccabile):

 

🌡️

Clima a Firenze: quando visitare questa città magica

Firenze è una città molto visitata, per questo evitate -se possibile- di visitarla durante le feste comandate (e non come abbiamo fatto noi, durante le vacanze di Pasqua).
Le orde di turisti, italiani e non, che invadono le strade rendendo quasi impossibile camminare.

Dunque:

Se potete, lavoro permettendo, andateci nei primi weekend di primavera o gli ultimi fine settimana d’autunno.

Come potete notare dal grafico, a meno che non pensiate di meritare una qualche punizione divina, evitate i mesi estivi e la calura che tra Luglio-Agosto rende la città rovente… 30 gradi e sentirli tutti!

A nostro avviso i mesi più indicati sono i mesi primaverili, quando il sole è ancora mite e la bella stagione è alle porte.

Firenze temperatura
  • Save

📋

Cosa vedere a Firenze: 21 perle immancabili

In molti ci hanno chiesto cosa vedere a Firenze in un giorno, oppure cosa vedere a Firenze in due giorni, poiché l’alta velocità dei treni ha reso la città la fuga perfetta per un fine settimana diverso.

Ma la verità è che per città come Firenze (e del resto anche Roma, Istanbul o Vienna), non basterebbero mesi a visitarle… almeno che le si visitino avendo in mente esattamente cosa vedere.

Ma come fare?

Beh, sarete qui pur per un motivo, no? E quel motilevo è lasciarvi aiutare 🙂

1- Duomo di Firenze: la terza chiesa al mondo

Volete andare a visitare Firenze senza entrare nel duomo? Sacrilegio!!!!!!

La basilica di Santa Maria del Fiore detiene il primo posto nella lista “cosa vedere a Firenze”.

duomo di firenze
  • Save

Difficile decidere se di questo luogo di preghiera progettato dal Brunelleschi ci si innamora prima della cupola, dei suoi interni o della qualità dei suoi marmi.

Una particolarità:

La chiesa è per dimensioni la terza basilica al mondo dopo, ovviamente, San Pietro a Roma e St. Paul a Londra.

Una seconda curiosità?

Sapete come ‘è stata costruita la cupola? (non vale aver visto la serie tv “I medici”!!)

Le tecniche dell’epoca non permettevano di costruire un’impalcatura così imponente da tenere su una cupola così grande. Allora il genio del Brunelleschi fece costruire una seconda cupola (appena sotto quella che ancora oggi possiamo ammirare) disegnata per sorreggere la più esterna. Taaac, e magia fu.

E visto che ci siamo, vi raccontiamo di un’ulteriore stranezza.

Avete notato i differenti stili architettonici della facciata?

Questo è dovuto al fatto che all’epoca (1200-1400) ci si impiegavano anni per costruzioni così imponenti per cui, al passare del tempo, si alternavano anche gli stili.


Duomo

ATTENZIONE, PREZZI e ORARI:

Per visitare il Duomo vi consigliamo di comprare il biglietto UNICO ai Grande Museo del Duomo di Firenze al costo di:

18 € per gli adulti.
Bambini fra i 6 e gli 11 anni: 3€.
Bambini con meno di 6 anni: Ingresso gratuito.

Il biglietto unico comprende:

Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore (10:00-17:00), Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto (8:15- 19:00) , Battistero di San Giovanni (08:15-10:15 / 11:15-19:30), Resti di Santa Reparata (09:00-19:30).


2- Campanile di Giotto: non vorrete mica non osservare la città dall’alto

La fatica verrà ripagata, croce sul cuore!

Le scale sono strette e infinite -o almeno questa è l’impressione che danno i 400 gradini– ma a quanto pare è il prezzo da pagare per arrivare in cima ad uno dei campanili più belli di sempre.

Spoiler alert:

Anche la fila da fare prima di salire è una punizione non trascurabile (ma prenotando online, non ci sarà nulla da temere).

La vista che si potrà godere in cima, però, renderà le pene appena passate un ricordo lontano.

Provare per credere!

Alto 84.70 metri e largo circa 15 è considerato il campanile più bello d’Italia ed è stato progettato da Giotto che ne iniziò i lavori nel 1334, senza però vederne finiti i lavori.


Prezzi e Orari:

Come per il Duomo di Firenze. Cliccate qui.


Vista dal campanile del Duomo di Firenze
  • Save

3- Battistero di San Giovanni: rimanere abbagliati da tanta bellezza

Una perla dedicata a San Giovanni, il patrono della città. Una volta visitato il duomo e aver goduto della vista della città dall’alto  non possiamo che inserire in cosa vedere a Firenze il battistero di San Giovanni.

Fatevi abbagliare dal cosiddetto stile “Romanico Fiorentino”, un miscuglio di marmo bianco e verde di Carrara.

La pianta del battistero è esagonale e le facciate sono interrotte dalle 3 celebri porte, tra cui la Porta del Paradiso.

Ma parliamo dell’interno, il vero fattore wow del battistero?

La composizione del mosaico che caratterizza tutta la cupola del battistero, la prima dell’epoca a essere realizzata con questa tanica.

Il Cristo è rappresentato magistralmente durante la scena del giudizio universale e domani la maggior parte del mosaico, altre scene “minori” rappresentano poi la storia di San Giovanni Battista, di Giuseppe e della Genesi.

battistero firenze
  • Save

4- Musei Firenze, Gli uffizi: lo scrigno di opere immortali

La galleria degli uffizi (il cui nome deriva dagli uffici dell’amministrazione della città) non habisogno di presentazione.

Vi citiamo solamente un paio di artisti le cui opere sono esposte tra le gallerie di questo museo: Leonardo, Michelangelo, Botticelli, Caravaggio, Tiziano etc. Avete bisogno di altro?

No di certo, siamo sicuri che quando una persona pensa a Cosa vedere a Firenze, gli Uffizi sono uno dei primi luoghi che vengono in mente.

Per questo motivo vorremmo proporvi una cosa: rendiamo un museo “mainstream” (ma spettacolare) un gioco divertente.

Vi va?

Segnatevi le opere che assolutamente non volete perdervi prima di entrare e poi andate in giro per i corridoi a cercarle senza sapere esattamente dove si trovano.

E poi? E poi?

Quando per caso finirete davanti la “Primavera” di Botticelli senza aspettarvelo, quasi vi mancherà il respiro dalla sorpresa!

Volete sapere un paio di accorgimenti per visitare la galleria degli uffizi ma anche per gli altri musei a Firenze?

Cliccate qua! e poi tornate qui per continuare a leggere!


Uffizi

Prezzi

Intero: € 8,00 – Ridotto: € 4,00

Orari

Da martedì a domenica: 8:15 – 18:50
Giorni di chiusura: tutti i lunedì, 1° gennaio, 1° maggio, Natale.


5- Galleria dell’accademia: siete per caso appassionati d’arte?

Molto meno famosa della cugina Galleria degli Uffizi, la galleria dell’accademia  ospita lo stesso tantissime opere di artisti famosissimi.

Qualche esempio?

Vorrete ammirare la statua del David di Michelangelo no? Ecco l’originale si trova proprio qui.

E non lasciatevi confondere dalle due copie (magari anche più famose dell’originale) che si trovano una in piazza delle Signoria e l’altra, in bronzo, in piazza Michelangelo.

La galleria dell’accademia è una tappa obbligata se volete passare qualche ora ad ammirare opere d’arte dall’inestimabile valore.


Prezzi
Intero: 6,50 € (11,00 € in caso di mostre temporanee)
Ridotto: 4,00 € (5,50 € in caso di mostre temporanee)

Orari
Da martedì a domenica: 8:15 – 18:50
Chiuso il Lunedì, 1 Gennaio, 1 Maggio e 25 Dicembre


6- I fantastici giardini di Firenze: opere d’arte a cielo aperto

Giardini a Firenze
  • Save
Giardini Bardini

Vorrete mica non inserire tra le cose da fare a Firenze in un giorno il riposare, prendere fiato, distaccarsi dal mondo contemplando la natura di questa magnifica città?

Firenze è il verde di tutti i suoi giardini, il blu dei suoi laghetti artificiali, il rosso delle sue rose, il lilla dei suoi glicini.

Firenze è una tavolozza di colori, profumi e sentieri tra i cipressi… tutta raccolta nei nomi altisonanti dei parchi: Boboli e Bardini sono solo due di questi.

Perchè non visitarli tutti?

Ce n’è uno per ogni occasione:

Quello per leggere all’ombra di un acero enorme, quello per il picnic in famiglia, con il telo a quadri rossi e bianchi e le risate, quello nel quale innamorarsi della vita e della città…

Volete un anticipo dei fantastici giardini che potete trovare? Eccovi accontentati:

cosa vedere a firenze in un giorno
  • Save
Uno dei giardini più belli di Firenze

Orario8:30-19:00. Ingresso: gratuito

  • Giardino delle rose

Orario8:30-20:00. Ingresso: gratuito

Orario8.15 – dipende (dalle 16:30 alle 18:30). Ingresso: Intero € 7,00 – Ridotto € 3,50 combinato con Giardino Boboli

Orario: 8.15 – dipende (dalle 16:30 alle 18:30). Ingresso: Intero € 7,00 – Ridotto € 3,50 combinato con Giardino Bardini

Orario: Dal 25/04/2017 al 20/05/2017 10.00 – 19.30. Ingresso: gratuito

fiori firenze
  • Save

 

7- Palazzo Pitti: uno dei più importanti palazzi della storia di Firenze

Qual era una delle attività più importanti nella Firenze dei Medici, dei Pazzi e di tutte le antiche famiglie fiorentine?

La politica! Partecipare alla vita politica era una delle massime aspirazioni dell’epoca e in questo contesto si inseriscono tutti i fantastici palazzi costruiti in città che spesso testimoniavano la potenza delle varie famiglie, sempre in lotta per eliminarsi l’un l’altra e prendere il controllo della città.

Non di meno fu Palazzo Pitti che, acquistato nel 1550 da Cosimo I De’ Medici, divenne il simbolo del potere della famiglia De’ Medici su tutto il territorio della Toscana.

Da chi venne progettato?

Ovviamente dal maestro Brunelleschi che già abbiamo incontrato per la cupola del Duomo.

Il palazzo si affaccia sul Giardino di Boboli, se siete di passaggio, e lo sarete, mettetelo nella lista di cosa vedere a Firenze e non ve ne pentirete.

Un rapido riassunto su cosa troverete al suo interno, (oggi l’edificio è diventato museo):

  • Piano terra: Tesoro dei gran duchi, ovvero una collezione degli oggetti più preziosi appartenenti alle varie generazioni di de’ Medici.
  • 1° piano: Galleria palatina con una collezione del 16° e 17° secolo e gli appartamenti reali.
  • 2° piano: Galleria d’arte moderna, ricca di dipinti del 19° e 20° secolo.
  • Palazzina del cavaliere (distaccata da Palazzo Pitti e immersa nel giardino di Boboli): ospita il museo delle porcellane,
  • Palazzina della Meridiana: ospita il museo della moda, una sorta di collezione di tanti tipi di costumi e abiti degli ultimi 300 anni

I musei di palazzo Pitti hanno un biglietto unico e orari uguali.

Vi indichiamo il link al sito ufficiale per tutte le info, visto sono che sono presenti varie combinazioni cosi che ognuno possa selezionare quella migliore per le proprie esigenze.


palazzo pitti firenze
  • Save

 

8- Piazza della Signoria: provate l’ebrezza della politica al tempo dei Medici

“Cosa vedere a Firenze gratis?”

Piazza della Signoria sicuramente!

La più vecchia piazza della città, a costo zero, vi farà immergere negli intrighi e tradimenti della Firenze rinascimentale, all’epoca di Cosimo e Lorenzo e della famigerata famiglia dei Pazzi.

E come vi abbiamo spiegato poche righe sopra, che pallino fisso avevano queste famiglie? La politica e il potere.

Cosa si trova in piazza della signoria dunque?

Il famoso Palazzo Vecchio, sede per l’appunto del potere civile e amministrativo della città. Davanti al palazzo trovate la statua (copia) del David di Michelangelo situata alla galleria dell’accademia.

piazza signoria firenze
  • Save

9- Loggia dei Lanzi: un interessante angolino

Vicino a piazza della signoria, all’incrocio con il piazzare degli uffizi, si trova la loggia dei Lanzi.

La sua funzione?

Ospitava anticamente le assemblee pubbliche che caratterizzavano ogni giornata all’interno della repubblica prima e della signoria dopo.

Oggi ospita una serie di capolavori in marmo e non solo: il Perseo di Benvenuto Cellini del 1554, che trionfante mostra la testa di medusa, è in bronzo.

10- Palazzo vecchio: il cuore pulsante della signoria

Nell’elenco di cosa vedere a Firenze, e Palazzo Vecchio è menzionato, vero amici?

Qui si sono consumate le più importanti vicende e decisioni storiche durante tutto il regno di Firenze, dalla repubblica fino al ducato.

Entrare in questo palazzo vi farà ritornare ai tempi di Lorenzo de Medici, quando cercava di consolidare e ampliare il potere della sua famiglia nei confronti delle famiglie nobili rivali.

Da segnarvi:

Palazzo vecchio è sede spesso di numerosi eventi a Firenze, come mostre di artisti famosi, concerti, rappresentazioni etc. Un altro buon motivo per andarci.

Ricordatevi di controllare questo link – eventi Firenze – per verificare se durante la vostra permanenza in città si terrà qualche manifestazione; potreste essere fortunati e assistere a qualche mostra temporanea!!!

Psst, abbiamo ancora un segreto da svelarvi su Palazzo Vecchio! Pronti?

Se vi dicessimo che potete sbirciare al suo interno stando seduti comodi davanti al vostro PC?

Non è fantascienza, attraverso un progetto digitale del comune con Google Art Project, è possibile visitare in anteprima alcune sale del palazzo!

Forte no?

11- Cosa vedere a Firenze? Il quartiere di Santa Croce, lasciarsi trascinare dall’atmosfera

Chiesa di Santa Croce a Firenze
  • Save
Chiesa di Santa Croce

Qualsiasi cosa voi stiate cercando, sicuramente il quartiere di Santa Croce fa per voi!

In che senso?

Avete voglia di un ristorantino in cui farsi trattare da re? Cercate locali? Cercate storia, cultura? Qui si realizzano i desideri di tutti.

Non a caso…

la piazza è uno dei luoghi preferiti dai fiorentini, quindi se ci vanno i locals, vorrà pur dire qualcosa no?

Inoltre dai graziosi negozietti della zona si potranno comprare souvenir originali e caratteristici.

12- Chiesa di Santa Croce: arte is in the air

Se siete in piazza Santa croce non potete non inserire in cosa vedere a Firenze anche l’annessa Chiesa di Santa Croce.

La famosissima chiesa conserva i corpi di alcuni dei più illustri personaggi nostrani: Michelangelo, Alfieri, Machiavelli e Galilei vi dicono qualcosa?

La struttura è permeata dall’arte, infatti proprio davanti alla facciata è stata realizzata la statua del sommo poeta, Dante Alighieri del 1865.

Insomma, una meta must da visitare una volta giunti nell’omonimo quartiere di Santa Croce.

13- Ponte Vecchio: uno dei ponti più famosi al mondo

Quando pensate a un ponte che cosa vi viene in mente? Il Golden Gate Bridge? Il Ponte di Brooklyn? E Ponte Vecchio di Firenze?

Oh non diteci che non ci avete pensato! Non vi crederemmo!

Basta guardarlo per vedere la magnificenza di questo ponte e le caratteristiche che lo rendono unico al mondo (non a caso è una delle attrazioni più visitate a Firenze).

La sua particolarità?

Da sempre ospita numerose botteghe artigiane, un tempo macellerie, ora raffinatissimi orafi che rendono, soprattutto la sera con tutte le luci, il posto davvero magico.

Volete sapere un segreto?

La parte est del ponte è sormontata dal Corridoio Vasariano, un collegamento che permetteva alla famiglia Medici di tornare a casa a Palazzo Pitti dagli uffici amministrativi in piazza della Signoria, senza dover mettere mai un solo piede alla luce del sole!

ponte vecchio firenze
  • Save

14- Chiesa di San Lorenzo: non la solita chiesa

Se avete intenzione di visitare Firenze fate assolutamente un salto alla basilica di San Lorenzo.

“Mah un’altra chiesa…” starete pensando.

Sì certo, ma non una normale chiesa. Ciò che la differenzia dalle altre è la sobrietà e la semplicità della facciata se comparata o alle ben più maestose ed eleganti cugine sparpagliate per la città.

Lei però non vuole essere da meno e quindi se visiterete la bellissima cappella rimarrete estasiati.

Tutto il complesso fa parte delle Cappelle medicee che come il nome lascia intendere sono un complesso celebrativo di una delle più celebri personalità di Firenze.

Una volta terminata la visita alla chiesa di San Lorenzo vi consigliamo di addentrarvi nel caratteristico mercato di San Lorenzo…

15- Mercato di San Lorenzo: un ritorno alla realtà

Vi consigliamo di visitare questo mercato per l’ora di pranzo e se non sapete cosa mangiare a Firenze  di caratteristico, qui, in fatto di prelibatezze tipiche toscane, avrete l’imbarazzo della scelta!

Considerato il più importante mercato della città, è sicuramente il luogo dove trovare specialità culinarie ma anche cinture, portafogli, pelletteria varia e molto altro.

In particolare il mercato si suddivide in due parti:

  • una all’aperto, dove troverete appunto tantissimi articoli come souvenir, ceramica, pelletteria, cartoleria etc.
  • una al chiuso comunemente chiamata dai fiorentini mercato centrale. Qui troverete prettamente bancarelle dedicate ai generi alimentari e al buon vino.

La parte esterna al di fuori della chiesa di San Lorenzo, il mercato centrale invece è situato tra via Panicale, via Sant’Antonino, via dell’Ariento e piazza del Mercato Centrale (non preoccupatevi, ve lo abbiamo segnato nella mappa che troverete in fondo all’articolo insieme a tutti i punti da visitare a Firenze!)

Se siete appassionati di mercatini popolari segnatevi anche questi mercatini di Firenze:

mercato di san lorenzo firenze
  • Save

16- Avete bisogno di un po’ di fortuna? sfregate il naso del porcellino

La leggenda narra che:

“Se la monetina, inserita nella bocca del porcello -una statua di bronzo raffigurante in realtà un cinghiale e in cima ad una fontana- , una volta sfregatogli il naso, finirà oltre la grata ai suoi piedi senza difficoltà, il desiderio che si è espresso lanciandola, si realizzerà.”

E’ tutto ora quello che luccica? Mhh, non proprio.

C’è infatti un unico difetto nella bellezza di un desiderio espresso con il cuore in una mano e una monetina nell’altra…

…Che come tutte le cose belle e pittoresche, anche il piccolo suino non è immune all’invasione dei turisti.

Ecco perché l’ideale è andarci di sera o di notte. Si potrà così avere una consulenza personalizzata, un tête-à-tête durante il quale prendersi il proprio tempo.

I desideri, non sono mica cose su cui si deve scherzare!

Dove si trova:

Al margine della loggia del mercato nuovo, dove si svolge il mercato di oggetti in pelle, vicino a ponte Vecchio.

il porcellino firenze
  • Save

17- Vi obblighiamo a rilassarvi in cima alla città e godere di un panorama spettacolare

piazzale michelangelo panoramica
  • Save
Firenze ai piedi del rialzato piazzale Michelangelo

Se non vi foste ancora innamorati della città -e dubitiamo- siamo pronti a sfoderare l’artiglieria pesante.

Di che si tratta?

Non esisteranno scudi sul cuore che reggano, Piazzale Michelangelo sarà una frecciata letale.

La posizione rialzata farà in modo che possiate godere di un panorama mozzafiato, i bar e i ristoranti invece saranno posti perfetti per ristori con vista.

Cosa poter volere di più?

coppia e vista da piazzale michelangelo
  • Save

18- San Miniato al monte: si siamo fissati con i panorami

Se siete arrivati a piazzale Michelangelo, riposatevi un attimo, ve lo concediamo, ma solo per
salire ancora più su!

In che senso?

Se volete godere del panorama da una posizione ancora più elevata dovete scarpinare fino alla Chiesa di San Miniato; a quel punto però il premio…

una delle viste più belle della città!

Da lì, infatti, potrete godere di Firenze in tutta la sua magnificenza circondata dal verde delle colline toscane.

Un sogno!

Se poi vi avanza un po’ di fiato, entrate in chiesa.

Non facciamo spoiler ma vi accenniamo già che il fiato che vi mancherà non sarà per la fatica ma per lo stupore.

san miniato al monte firenze
  • Save

19- Basilica di Santa Maria Novella: una perla sottovalutata

Spesso quando si parla di piani per visitare Firenze, non sempre viene citata questa chiesa, forse perché messa in ombra dalle sorelle più famose.

Ma noi ci sentiamo di proporvela.

Cosa trovare all’interno?

Vi menzioniamo solo un paio di opere magnifiche giusto per non annoiarvi:

  • Affresco della Trinità di Masaccio,
  • Crocifisso del Giambologna,
  • Crocifisso ligneo di Brunelleschi,
  • Un interno lungo circa 100 metri

A nostro avviso uno spreco non andarci una volta in città. Voi che dite? Fateci sapere.


Prezzi

Intero: € 7,50
Ridotto: € 5
Gratis: bambini fino a 11 anni non compiuti

Orari

Per gli orari vi rimandiamo al sito della basilica visto che dipendono dai periodi e soprattutto dalle festività e dai giorni religiosi


santa maria novella firenze
  • Save

20- Andiamo a trovare il sommo poeta? Tutti alla casa di Dante

Il nome: Dante Alighieri non vi dice niente?

Il sommo poeta ha dedicato la vita alla sua amata Firenze, impegnandosi anche (come tutti d’altronde) alla vita politica per farla crescere e prosperare.

Come molti sapranno, però, non gli è andata molto bene -data la sepoltura a Ravenna-.

Ora, tralasciato il capitolo “morte”, il minimo che si può fare è visitarne la casa natale, ora trasformata in museo.

Dove si trova?

Al civico n°1 di via Santa Margherita.


Prezzi

Intero: € 4
Ridotto: € 2

Orari

Dal 1 novembre – 31 marzo:
Da martedì – venerdì: 10:00 – 17:00

Dal 1 aprile – 31 ottobre:
Tutti i giorni 10:00 – 18:00


21- Firenze sotterranea: un’antica città sotto la città

No non è il titolo di un film horror…

Siamo seri, proprio sotto piazza della signoria nei pressi di Palazzo Vecchio sono nascosti i resti dell’antica città romana di Florentia, da cui Firenze prende il nome, fondata nel I secolo a.C. sulla riva destra dell’Arno.

Vi consigliamo vivamente la visita di queste rovine perché in pochi ne sono a conoscenza…noi, invece, vogliamo farvela inserire se non nella top 5 almeno nella top 10 di cosa vedere a Firenze.

Come fare?

Recatevi a Palazzo Vecchio e prenotate subito il tour!!! Qui, per gli appassionati di storia o per i più curiosi, tutte le info sugli scavi archeologici che hanno riportato alla luce questa perla sepolta in attesa di essere scoperta.

🎫

Cosa fare a Firenze? Ecco 5 attività da provare assolutamente

1- Cosa mangiare a firenze: assaporare le specialità caserecce

Volete provare la vera essenza della città?

Diffidate dai ristoranti dai nomi troppo altisonanti e schifate i fast food!

La Firenze da mangiare è tutta raccolta nei chioschetti che a modiche cifre ti farciscono i panini e ti offrono il vino della casa. Non vi sentite già parte di qualcosa?

Per rendervi la vita più facile, vi listiamo qui sotto i più famosi e buoni. Sicuramente da inserire nella lista di cosa vedere a Firenze in un giorno:

Dai cantuccini, alla pasta al pomodoro, passando per la ribollita fino al lampredotto. Senza dimenticare, ovviamente, sua maestà la Fiorentina, la bistecca di chianina famosa in tutto il mondo.

Insomma a Firenze vanno bene tutti:

I vegetariani e i carnivori per non dire dei bevitori appassionati di Chianti.

Col tempo però, in maniera del tutto analoga ad altre città turistiche, Firenze ha finito col diventare prigioniera della sua tradizione culinaria. C’è chi addirittura l’ha inserita ai primi posti tra le città a più alto rischio delusione gastronomica.

Quindi?

Bisogna fare molta attenzione alle cosiddette “trappole per turisti”, quei ristoranti che speculano sulla tipicità del cibo fiorentino offrendo di contro prodotti mediocri quando non scadenti.

Il nostro consiglio?

Sondate bene il terreno prima, informatevi leggendo e scegliendo il locale che più fa al caso vostro non necessariamente nel centro cittadino, o almeno così è che facciamo noi in ogni città che visitiamo.

Se siete tra quelli che ritengono il cibo un aspetto fondamentale di una vacanza, non disdegnerete assolutamente il fatto di dovervi muovere coi mezzi pubblici o fare qualche chilometro in più con l’auto per scappare dalle trappole per turisti in pieno centro.

2- Volete fare un gioco? Andare alla ricerca delle opere finite ad Atlantide

No, non stiamo citando SAW l’Enigmista…

…tra le strade della città sono disseminati splendidi disegni delle più svariate opere d’arte o di artisti stessi…

La peculiarità chiederete voi?

Il fatto che siano tutti rappresentati sott’acqua. Potrebbe essere un modo carino di scoprire la città, quello di cercare nelle vie più o meno trafficate i gemelli della Dama con l’ermellino o di Leonardo da Vinci attualmente viventi in fondo al mar.

L’idea di seguire Ariel non è poi tanto malvagia no?

Blub ha aggiunto alle opere soltanto delle maschere da piscina; magari, se ce ne dotassimo anche noi, potremmo finire a ballare con Sebastian, non vi alletta neanche un po’?

3- Appassionati di letteratura? Lasciate una letterina a Beatrice

Pare essere la chiesa di Santa Margherita de Cerchi quella in cui Dante sposò Gemma Donati e soprattutto luogo dove lui donò anima e cuore al suo unico e vero amore: Beatrice. Pare sia avvenuto proprio in questa chiesetta da una navata sola l’incontro che cambiò la vita del sommo poeta.

Sarà vero?

Non lo sappiamo ma che sia vero o meno, sta alla volontà di ognuno di noi di crederci…

Nel dubbio, perché non lasciare una letterina ai piedi della finta lapide di Beatrice, magari potrebbe aiutare a realizzare amori difficili ed apparentemente incorrisposti. Tanto, tentar non nuoce, no?


Orari: 10:30 alle 12:30

Prezzi: Gratuito


4- Comprarsi (o meglio, farsi comprare) un gioiello a Ponte Vecchio: i romantici alzino la mano!

Il Ponte Vecchio oggi è il sogno di probabilmente tutte le donne del mondo.

Di cosa stiamo parlando, vi starete chiedendo!

Non intendiamo il camminarci sopra, bensì il trovarsi a fare compere in una delle sue gioiellerie.

Un gioiello è per sempre… quindi perché non rendere la vacanza a Firenze indimenticabile sotto a tutti gli aspetti?

Cominciate pure a racimolare quattrini, i gioiellieri non saranno di certo clementi!

Uomini di tutto il mondo, occhio al portafogli!

ponte vecchio firenze
  • Save

5- Guardare una partita di calcio fiorentino: uno spettacolo solo di Firenze

Basta con il calcio “normale”, troppo mainstream no?

Già che avete deciso di visitare Firenze dovete per forza, se le tempistiche lo permettono, andare a vedere una partita di calcio fiorentino.

Di che si tratta?

Una sfida ad un calcio un po’ particolare tra i 4 quartieri della città.

Come si gioca?

Deriva da un gioco fondato nell’antica Grecia e poi rinominato dalle legioni romani: harpastum.

Il campo è rettangolare diviso in due quadrati identici, a fine campo sono montate due reti attraverso due palizzate per delimitare la “porta” (le due metà campo per le due squadre sono composte da 27 giocatori che si sfidano per 50 minuti (durata di una partita).

L’obiettivo delle due squadre?

Segnare ovviamente, cercando di portare il pallone, riempito d’aria (all’epoca degli antichi romani presumibilmente di pelli e di stracci) e di depositarlo, con OGNI MEZZO (nel senso che i giocatori si prendono proprio a calci e pugni per farlo) nella rete.

Volete sapere come vengono chiamati i diversi ruoli?

  • Arbitro: giudice arbitro
  • Arbitro fuori campo: giudice commissario
  • Portieri: datori indietro
  • Terzini: datori innanzi

Ma i due ruoli più belli secondo noi?

  • Capitano e alfiere: devono sedare le risse e calmare i propri giocatori
  • Maestro di campo: sorveglia la partita da fuori campo e interviene come ulteriore “sedatore” di risse

Semplicemente fantastico.

Dai, tuffatevi nella Firenze medioevale e mettere in cosa vedere a Firenze questo gioco tipico fiorentino.

Attenzione però, potrete assistere ad una partita solo a Giugno.

 

Dove dormire a Firenze? Qualche consiglio

Siete alla ricerca di un alloggio a Firenze? La città non è molto economica, anzi è molto cara, quindi in media gli alloggi costano molto.

Il nostro consiglio è quello di cercare di prenotare in centro o poco fuori, in modo di muoversi a piedi e non con i mezzi (in centro Firenze i mezzi sono davvero molto scomodi da prendere) anche se questo vuole dire pagare qualcosina di più l’alloggio.

Quindi, andate su Booking e prenotate subito e valutate la struttura che fa al caso vostro:

Hotel a Firenze

Consiglio da pro (che usiamo): prenotate su Booking.com e bloccate subito le strutture che più vi piacciono sfruttando la cancellazione gratuita, mal che vada cambiate successivamente.

 

💁

Cosa vedere a Firenze: precauzioni per l’uso

Firenze, come vi abbiamo raccontato, è meravigliosa e non potrebbe essere diversamente: è una rosa, regale e bellissima, ma come tale, se non seguite le giuste precauzioni, si corre il rischio di pungersi.

Per evitare ciò -poi dite che non vi vogliamo bene!- abbiamo stilato una serie di avvertenze e di cose che se soltanto avessimo saputo prima, avremmo decisamente evitato.

– Vi imbatterete sicuramente cercando online nella Firenze city card. Ne vale la pena? Solo se volete fare il giro di ogni museo e cosa a pagamento, altrimenti: ASSOLUTAMENTE NO.

Perchè?

Questa carta vi farà risparmiare qualcosa in fatto di soldi però non vi farà risparmiare la fila, infatti anche se siete in possesso della card, dovrete fare la fila come tutti gli altri per farvi dare il biglietto.

– Fate moltissima attenzione agli orari delle attrazioni. Il duomo e la cupola hanno poche ore di apertura, inversamente proporzionali a quelle di fila. Se però vi consola -e sappiamo che vi consolerà-, ne vale decisamente la pena.

Prenotate in anticipo, tutto, più in anticipo prenotate e meglio è. Non si sa mai restiate a bocca asciutta! O finiate in turnate separate per vedere la cupola. Il piacere, la meraviglia, lo stupore, non sono maggiori, se condivisi?

Fidatevi di noi! E’ decisamente il consiglio più utile e spassionato che vi possiamo dare.

Firenze odia il lunedì quanto un qualsiasi lavoratore. Lo odia così tanto che si rifiuta di avere una qualsiasi attrazione aperta quel giorno.

Per cui, fateci attenzione! Due cose non potrete fare di lunedì: tagliarvi i capelli e salire sulla cupola del Brunelleschi -o entrare negli Uffizi!

– Cercate di non avere borse o zaini molto ingombranti quanto vi troverete a scalare il campanile del Duomo.

Le scale a doppio senso sono anguste e quando starete girando l’angolo troverete sempre persone proveniente nel senso opposto al vostro e sarà già difficoltoso salire o scendere senza la gravante di zavorra…

– Questo consiglio è principalmente per le donne: i giardini di Boboli danno la possibilità di lasciare gli zaini al guardaroba.

Questa sarebbe anche un’ottima idea se non fosse che gli zaini devono essere propri piccoli e le borse non vengono tenute a prescindere dalle dimensioni.

Quindi:

Se volete gironzolare per i giardini privi di peso come soltanto Contessina de Medici (si ci è piaciuta un sacco la serie tv!) negli anni d’oro, beh, sostituite la borsa con uno zainetto!

📍

Mappa Firenze: tutti i luoghi da visitare

Come promesso all’inizio di questo articolo, volevamo offrirvi la guida definitiva su cosa vedere a Firenze, quindi ci abbiamo aggiunto anche una mappa interattiva dove abbiamo segnato tutti i punti da visitare, per darvi un’idea delle distanze.

Avete scelto dunque dove recarvi grazie alla nostra guida su cosa vedere a Firenze?

Dai, da molte città d’Italia non serve nemmeno prenotare un volo, bastano qualche ora di treno.

Quindi, visiterete Firenze questa primavera? Farete una toccata e fuga durante un weekend?

 

 

Siete ancora lì? Ce lo concedete ancora un momento?

Viaggiatori, avete trovato interessante la guida su cosa vedere a Firenze? Se aveste voluto altre informazioni, scrivetecelo qui sotto nei commenti che le aggiungeremo in un futuro aggiornamento. 

E poi non ce lo meritiamo un commentino? Non è facile trovare in giro guide di circa 5000 parole per una sola città

Il nostro obiettivo è quello di scrivere la guida definitiva su cosa vedere a Firenze, the best!

Firenze, cosa vedere: 21 luoghi da sogno (2019) ultima modifica: 2019-03-14T22:44:45+02:00 da Travelholicsouls
  • Save

8 Comments

  1. Bellissimo articolo! Noi amiamo Firenze! Una delle esperienze più belle mai fatte è stata quella di salire sulla Cupola del Brunelleschi, davvero emozionante: non solo il panorama che si gode dall’alto, ma l’emozione, mentre si sale di sapere di trovarsi all’interno (nel vero senso della parola, si cammina all’interno dell’intercapedine!) di un gioiello architettonico. Per il ponte del 2 giugno faremo un giretto nel Chianti fiorentino e probabilmente ci spingeremo fino a Firenze per andare a Piazzale Michelangelo: ancora non siamo riusciti ad ammirare questa incredibile città dall’alto!

    1. Ciao Selene, sei gentilissima!
      Firenze si può solo amare! E hai ragione, la cupola è un’esperienza mistica! Solo che noi cercavamo di essere il più originale possibile con i punti, questo è l’unico motivo che ci ha fatto escludere il capolavoro di Brunelleschi dall’elenco.
      Per il ponte mi raccomando, godeteva anche per noi e magari riportateci il pezzo di cuore che abbiamo lasciato!

      Un abbraccio grande!

  2. La prossima volta spero di tornarci in autunno perché l’ultima volta che sono stata a Firenze esattamente un mese fa si moriva di caldo. Al punto che a un certo punto al pomeriggio sono tornata in albergo a prendere un po’ di fresco perché non ce la facevo più.
    Consiglio anche la zona del mercato di Sant’Ambrogio che mi piace tantissimo 😍

    1. Magari la prossima volta ci torniamo assieme.
      Vorremmo anche noi tornarci in autunno!
      Grazie mille per averci consigliato questo posto che la prima volta abbiamo trascurato!

      Un bacio 🙂

  3. Ho vissuto a Firenze sette anni e conosco perfettamente tutti i posti che hai descritto. L’unica cosa io la rivaluterei in Agosto proprio perché è praticamente deserta (turisti asiatici a parte 😀 ) ed è ancora più bella al mattino presto!

    1. Hey ciao,

      Cavolo ma che bellissima notizia da insider che ci hai dato! Rivaluteremo senz’altro Firenze nelle prime ore del mattino di Agosto.

      Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *