Cosa mettere in valigia in base alla destinazione

Cosa mettere in valigia, cruccio di ogni viaggiatore. Non è vero?

Quante volte avete sperato di non doverla fare o che ci fosse qualcuno che se ne occupasse per voi? Quante volte vi sarete ridotti all’ultimo minuto nel farla?

Eppure, quando, per un qualche motivo, non è al proprio fianco, ci si preoccupa.

(Se ci dite che non avete mai sudato freddo al ritiro bagagli vedendo scorrere tutte quelle valige che non erano le vostre, non vi crediamo!)

Ma come organizzarla? Cosa non deve mai mancare? Quali sono quei capi imprescindibili da mettere sempre dentro, come salvavita?

Beh, noi qualche idea ce l’abbiamo…

Scorrete un po’, vi sveliamo i nostri segreti!

cosa mettere in valigia


Cosa mettere in valigia a seconda della destinazione

Ovviamente, nel capire cosa mettere in valigia, c’è da tenere in considerazione, due cose fondamentali: la destinazione e il periodo.

Vi immaginate di trovarvi al mare e di avere in valigia il colbacco preso l’anno prima in Russia o la maglietta termica comprata apposta per affrontare il freddo islandese?

O vi immaginate di visitare la cattedrale di Strasburgo in bermuda e canottiera?

Ma ancora, riuscite a pensarvi con la felpa e i pantaloni lunghi durante una torrida giornata d’estate a Siviglia?  E ad accettare che il poco spazio nella valigia sia stato occupato da crema solare e da dopo sole per affrontare un viaggio alla scoperta delle repubbliche baltiche?

Per non incorrere in questi errori è fondamentale classificare i propri viaggi in macro aree che possano aiutarvi ad ottimizzare al meglio lo spazio nelle valigie.

Noi tendiamo a dividerli in 3 categorie:

  1. Viaggi di tipo culturale: alla scoperta di città d’arte, di capitali e di piccole gemme nascoste;
  2.  On the road: viaggi in cui si macinano chilometri di asfalto e dal finestrino scorrono un’infinità di paesaggi diversi;
  3. Viaggi nelle località balneari: tutte quelle mete in cui sappiamo di volerci togliere le scarpe e i vestiti in frettissima per pucciare i piedi nel mare.

Arte, storia e cultura: il trio delle meraviglie.

Premessa: amiamo visitare nuove città.

Sono quelle che ci permettono di evadere dalla quotidianità con più frequenza e che ci regalano i weekend più belli.

Ovviamente però, quando si sceglie questo tipo di viaggio, si è consapevoli del fatto che non sarà una vacanza di relax e di riposo: sveglia presto e giornate intere passate a camminare.

Quindi, dividete la valigia in due, create una zona giorno e una zona notte.
Per la giornata, tenere in valigia un paio di scarpe comode, magliette di ricambio, pantaloni tecnici e, ovviamente, una gran quantità di calze traspiranti … sarà una vera e propria questione di sopravvivenza.

Per la sera, quando vi potrete godere la cena, rilassati e finalmente seduti, concedetevi un qualcosa di più ricercato, un vestito un po’ più elegante, una camicia.

Un qualcosa che oltre ad essere comodo sia anche elegante insomma…

Sicuramente nel pensarci, vi verranno in mente un sacco di firme e di case di moda che offrono questo tipo di soluzioni.

Ad esempio Liu Jo è uno di quei nomi che soddisfano queste caratteristiche e sfogliando le sue collezioni su siti di moda come yoox.com vedrete che fa del comodo ma chic il suo punto di forza.

In ogni caso, siamo sicuri che spulciando nell’armadio care le nostre signore – eh sì, furbette, stiamo proprio parlando con voi, regine del “ma non ho nulla da mettermi!”- qualcosa dall’armadio riuscirete a tirarlo fuori!

organizzare la valigia

Consiglio da pro: mettetevi via un ombrellino da borsa e un impermeabile; ovviamente il viaggio nelle città d’arte si può fare in tutte le stagioni -preferibilmente primavera e autunno- ed è possibile che il tempo non sia idilliaco. Premunitevi!

 

Cosa mettere in valigia per un roadtrip: cd e outfits

La riuscita di un viaggio on the road è la somma di una serie di fattori. Immaginatevelo come una ricetta in cui la scelta della musica è il sale, la compagnia è l’olio mentre il vestiario è la farina… tutto deve essere nelle dosi giuste se no, non riesce bene.

Vi state chiedendo cosa mettere in valigia?

Beh, tenete in considerazione che passerete taaaaaante ore in macchina/treno/bus quindi portatevi jeans e magliette che non si stropicciano e che sono comode.
Se viaggerete in bus o in macchina come passeggeri, portatevi sandali e infradito in maniera da poterle togliere una volta seduti.

Se invece avete organizzato un roadtrip in moto, non dimenticatevi calzoncini, scarpe tecniche o da ginnastica, giacca tecnica… ma soprattutto, le salvifiche canottiere assorbi sudore!


La valigia perfetta per togliersi subito le scarpe

Nel bene o nel male, ci sono cose che facciamo tutti: mangiare la nutella di nascosto col cucchiaio, spiare le persone attraverso i social, respirare l’odore della benzina e soprattutto togliersi le scarpe appena si arriva in spiaggia per sentire la sabbia tra le dita.

Nel preparare la valigia per il mare, i vestiti potranno quasi passare in secondo piano – in fondo, a parte qualche copri-costume, le infradito e i costumi, cosa volete mai portarvi? -; fondamentale sarà la preparazione delle creme da sole, dei dopo-sole, degli occhiali scuri, dei cappelli, delle bandane, dei teli da mare e di tutte quelle cose che possono rendere davvero divertente la vacanza.

Insomma, come si possono dimenticare a casa le pinne, gli occhialini, i materassini, i salvagenti a forma di fenicottero o di pizza, la palla?

 

Consiglio da pro: La sera, è probabilmente che le temperature scendano molto rispetto al giorno! Ricordatevi di portarvi una giacchetta o un golfino!

 

I must a prescindere dalle destinazioni

È vero che la valigia va personalizzata in base alla destinazione ma è anche vero che ci sono cose che non possono essere dimenticate a prescindere da dove si sta andando.
Sono proprio quelle cose che nella quotidianità si ha la tendenza a dar per scontato ma che quando non si hanno in viaggio, fan disperare.

Un esempio?

Lo spazzolino. 
Lo spazzolino è uno di quegli oggetti sottovalutati da morire che però, alla sera, nel bagno della propria stanza d’hotel, prima di andare a letto, si pretende sia lì, a bordo lavandino.

Ma in realtà tutte quelle cose che stanno dentro il beauty case sono sempre necessarie: pettine, deodorante, dentifricio, forbicina…

Lo stesso vale per le ciabatte! 
Che disperazione quando si finisce in un hotel che non le fornisce e ci si ritrova a saltellare per la stanza per appoggiare i piedi il meno possibile a terra.

Il sacchetto per la roba sporca invece?
Oh, quante volte ce lo siamo dimenticato!
Un sacchetto dove mettere la roba sporca per non mischiarla al resto della valigia – a meno che voi non vogliate lavare il tutto in vacanza- è fondamentale.

Il nostro segreto per non dimenticare nulla (contate tutte le volte in cui ci siamo ritrovati senza un qualcosa) è tenere una lista sempre uguale di oggetti indimenticabili.

Questa lista è aggiornata di viaggio in viaggio, in base a delle esigenze che realmente si vengono a creare.

 

I must dei must: la lista delle cose più importanti di tutte

Veniamo ora alle cose che non devono proprio proprio proprio per niente dimenticate e che potrebbero compromettere tutto il viaggio.

Non sono accessori o oggetti che possono essere comprati ai supermercati del posto ma sono quel qualcosa che imprescindibilmente deve partire con voi.

lista delle cose più importanti da mettere in valigia

  • Il passaporto -nel caso si decidesse di andare fuori dall’Unione Europea-;

NDR. In UK non è necessario per legge ma sappiate che con la carta d’identità (a meno che non sia la carta d’identità elettronica) molti storceranno il naso, soprattutto se leggermente rovinata

  • Visti, ESTA o simili;
  • I biglietti aerei, possibilmente con il check-in già fatto;
  • Prenotazioni di hotel e di attività di vario tipo; 
  • Fotocopia dei documenti di identità -non si sa mai perdiate gli originali!-
  • Medicinali di primo soccorso: antidolorifico, antibiotico, amuchina, disinfettante, cotone, antistaminico, antipiretico, repellente per insetti…
  • Portafoglio con dentro carta di credito e bancomat;
  • Fazzoletti;
  • Tutti quegli accessori che vi aiutano a tenere in vita il vostro cellulare: il caricabatteria, il caricatore portatile e l’adattatore di prese di corrente;
  • Soldi nella valuta locale (non tanti eh, abbastanza da aiutarvi a prendere il biglietto dei mezzi dall’aeroporto all’hotel);
  • Macchina fotografica, videocamera, GoPro.

La valigia intelligente, quella del viaggiatore accorto

Un ultimo consiglio per trasformarvi nei pro della valigia: siate viaggiatori intelligenti.

Sì, avete ragione, non è un consiglio, è una preghiera!

Su questo, non vogliamo darvi dei consigli concreti ma farvi capire che anche il “cosa mettere in valigia” va studiato con un minimo di intelligenza e di tatto a seconda della destinazione che si vuole visitare.

Un viaggio si inizia a pianificare giorni, settimane se non mesi prima e lo si fa studiando le cose da vedere, i posti da visitare, le pietanze da provare e soprattutto la cultura del posto.

Beh, vien da sè che se la vostra intenzione è quella di visitare gli Emirati Arabi, l’Oman o un qualsiasi paese musulmano l’abbigliamento deve essere consono e le minigonne o i vestiti troppo scoperti sarebbe meglio lasciarli a casa.

Lo stesso ragionamento è da farsi nel caso si voglia visitare un paese povero… evitate di ostentare vestiti firmati e Rolex da migliaia di euro.

Tutto questo per farvi capire che ci sono cose che non bisogna dimenticare ma che anche se si dimenticano si può sopravvivere, cose che non devono assolutamente essere dimenticate e cose che sarebbe meglio dimenticare o adattare alle destinazioni.

Quali sono le cose che nella vostra valigia non possono mai mancare?
Siete sempre organizzati durante le vacanze? O preferite partire all’avventura durante un weekend?

Fateci sapere nei commenti!

Cosa mettere in valigia in base alla destinazione ultima modifica: 2018-09-19T16:00:35+00:00 da Travelholicsouls

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *