Paura che vi confischino alimenti e/o liquidi in aereo?

Avete mai avuto dei dubbi su cosa portare come cibo e liquidi in aereo durante un volo per un weekend o una vacanza estiva?

Per noi personalmente è un fardello non trascurabile e facciamo sempre molta fatica a capire come comportarci (considerato anche lo scarso numero di informazioni a riguardo).

E finisce sempre che, oltre a tutte le ansie planetarie che le dimensioni e il peso del bagaglio creano, ci si mette pure il contenuto del suddetto bagaglio a creare altre angosce.

Ed è proprio per far fronte a tutti questi quesiti (magari state tornando a casa da un meraviglioso viaggio in Islanda e volete portarvi a casa il salmone più buono che abbiate mai mangiato o volate dalla Francia e non volete rinunciare a quella forma di formaggio stagionato!) che abbiamo raccolto tutte le risposte disseminate per i diversi siti delle compagnie e creato una guida esaustiva.

Ecco allora tutte le regole e gli accorgimenti che si dovrebbero seguire per non farsi trovare impreparati al check-in di qualsiasi aeroporto, evitando così di farsi sequestrare la squisitezza esotica appena comprata durante la vostra splendida gita fuori porta.

passaporto

Esaminiamo i due casi che si possono presentare:

1) Trasportare cibo e liquidi in aereo all’interno dell’Unione Europea
2) Trasportare cibo e liquidi in aereo al di fuori dell’UE
a. Caso 1: viaggiare dall’Unione Europea verso paesi extra-europei
b. Caso 2: viaggiare da paesi extra-europei verso paesi dell’Unione Europea

Cosa si può portare come cibo e liquidi in aereo all’interno dell’UE?

Tirati pure un sospiro di sollievo gente, all’interno dell’UE si può viaggiare liberamente e senza nulla da temere anche nel caso stiate trasportando liquidi nel bagaglio stiva Ryanair o liquidi in aereo con Easyjet!

Lo stesso vale per i prodotti alimentari poiché i paesi membri seguono le stesse norme sanitarie.

Fiù!

Ma (purtroppo c’è anche un ma!) attenzione, il tutto è trasportabile senza limitazioni solo se stivato!

Quindi non avrete problemi per i liquidi portati in aereo in stiva o in alternativa, se questi liquidi verranno comprati al duty free (infatti qualsiasi cosa venga acquistata dopo i controlli aeroportuali, è libera di salire a bordo di qualsiasi aero vettura).

Se invece avete intenzione di portarvi liquidi a bordo, le cose cambiano.
Prendete nota per non farvi sequestrare nulla al check-in:

  • Capacità massima consentita nel bagaglio a mano: 1
  • Dove acquistare i sacchetti dei liquidi per l’aereo o i recipienti? Ovunque in realtà, anche nei grandi supermercati.
  • La capacità massima è per passeggero.

sacchetti liquidi in aereo

Se vi state chiedendo come comportarsi nel caso di alimenti per dieta particolare? Medicine? Cibo per bambini?

Munitevi di prescrizione medica e non avrete limiti sul cibo da portare in aereo.

E se per caso andassi a Varsavia e volessi riportarmi indietro qualche bottiglia di buona vodka locale?

Per quanto riguarda il trasporto di bevande alcoliche, sono in vigore le seguente regole, tratte dalla normativa europea in vigore (parliamo di quantitativi per il bagaglio da stiva):

  • 10 litri di superalcolici
  • 20 litri di vino alcolizzato
  • 90 litri di vino (dei quali al massimo 60 litri di spumante)
  • 110 litri di birra.

Se non superate questi limiti per uso personale, non avrete problemi con le varie autorità doganali, in caso contrario dovrete dimostrare che ciò che avete acquistato è ad uso personale.

Non ci riuscirete?

Vi faranno pagare i dazi doganali e qualche agente pignolo potrebbe anche rifilarvi una multa.

Come comportarsi per i viaggi extra-europei per non vivere nell’ansia

Si sa, quando si esce dall’Unione Europea si ha come la sensazione strana per cui, nel caso si commettesse una minima infrazione, anche involontaria, le conseguenze potrebbero essere gravissime.

Almeno questo è quello che proviamo noi! Che vita difficile!

Tranquilli ragazzi, continuate a leggere e le ansie svaniranno.

Caso 1: Cibo e liquidi in aereo per viaggi da paesi extra-europei all’UE: state senza pensieri (cit.)

Tutti i paesi membri dell’Unione Europea seguono la stesso regolamento, volto ad evitare la diffusione di malattie ed epidemie che hanno come causa cibi/liquidi dannosi e pericolosi trasportati all’interno dei propri confini.

cibo a bordo aereo

Ovviamente pochissimi di voi avranno il tempo e la voglia di andarsi a leggere il regolamento per cui vi faremo un breve riassunto, giusto per sapere come comportarsi. I seguenti alimenti sono non sono ammessi se starete viaggiando verso l’UE:

  • Carne
  • Latte e i suoi derivati

Fanno eccezione San Marino, Norvegia, Svizzera, Andorra, Liechtenstein, Croazia, le Isole Færøer, l’Islanda, la Groenlandia.

Cosa succede se devo portare medicinali o cibi dietetici?

Amici viaggiatori, potrete portare latte in polvere, cibi per bambini, medicine, alimenti per persone sottoposte a particolari regimi dietetici senza restrizione, a patto che abbiano la confezione originali e non siano refrigerati prima dell’imbarco.

Ovviamente senza prescrizione medica non si va da nessuna parte.

Non rispetterete le regole sopra citate?

State attenti, cercate di memorizzare tutto, perché si rischia di incorrere in multe e procedimenti penali.

Ricapitolando:

Che cibo e liquidi portare in aereo? Qualche esempio:

  • Brodi per minestre
  • Latte in polvere, omogeneizzati
  • Miele
  • Olive e simili
  • Tutto ciò che non contiene carne e derivati del latte

Caso 2: Cibo e liquidi in aereo trasportati verso paesi extra-europei, prestate molta attenzione

Buona norma e informarsi presso i siti governativi del paese che andrete a visitare, oppure sul sito dell’ambasciata italiana in modo da non avere problemi di lingua ed essere sicuri al 100% di non sbagliare.

Ricordatevi sempre che una qualsiasi incomprensione con le autorità locali può portarvi grossi problemi, quindi meglio evitare e informarsi per tempo.

Vi forniamo dunque le regole generali per le mete principali in giro per il mondo, in modo da darvi una panoramica il più completa possibile:

🇷🇺 Russia: Regola principale da non scordare è che ogni alimento di origine animale dovrà possedere la sua confezione originale con tutte le informazioni visibili del produttore. Il limite massimo di cibo trasportabile oltre la dogana è di 5 kg, ogni eccesso verrà confiscato, oppure dovrete compilare della documentazione. (vi rimandiamo al sito ufficiale per maggiori informazioni, c’è la versione in inglese, non disperate).

🇸🇦 Paesi mussulmani: qualsiasi prodotto contenente anche tracce di carne di maiale verrà bloccato alla dogana.

🇯🇵 Giappone: Non è prevista una vera e propria regolamentazione per i prodotti da portare o meno nel paese. In generale, abbiamo scoperto che i prodotti a base di carne sono soggetti a quarantena, quindi a controlli. Evitate dunque, per non saper ne leggere e scrivere, di portare prodotti a base di carne.
Per quanto riguarda i derivati del latte invece, dal 1 Novembre 2017, l’Italia è stata inserita nei paesi autorizzati ad esportare latte e prodotti derivati in Giappone. Dovete però fornire della necessaria certificazione sanitaria e come al solito le scartoffie abbondano.

🇺🇸 Stati Uniti: Le regole sono uguali a quelle dell’Unione Europea. (visitate il sito dell’ambasciata per maggiori info).
Tutti i prodotti che vorrete importare negli States andranno dichiarati con uno degli appositi moduli che vi verranno consegnati in aereo, se non lo farete potrete incorrere in sanzioni salate. Di quanto? Le multe possono arrivare fino a 10000 €. Non proprio uno scherzetto eh!

Generalmente potrete portare questi alimenti e i liquidi in aereo (se nei paesi d’origine non sono in corso epidemie varie) verso gli USA:

  • Olio d’oliva
  • Frutta secca
  • Formaggi
  • Succhi di frutta
  • Bevande in polvere
  • Caffè
  • Pasta
  • Prodotti in barattoli

Queste sono le regole principali e gli accorgimenti da tenere quando si viaggia fuori dall’Italia e si vuole portare alimenti vari e liquidi in aereo.

Vi invitiamo ancora una volta a controllare bene il sito governativo del paese di riferimento o il sito dell’ambasciata italiana, soprattutto nel caso in cui non vorrete portare qualcosa dall’Italia verso un paese extra-europeo.

come organizzare bagaglio a mano

E voi, avete mai avuto qualche problema durante uno dei vostri weekend mentre stavate trasportando alimenti o liquidi in aereo? Fatecelo sapere nei commenti così da fornirvi ulteriore supporto nel caso. 🙂

Paura che vi confischino alimenti e/o liquidi in aereo? ultima modifica: 2018-05-20T20:18:07+00:00 da Travelholicsouls

Rispondi